Cani da compagnia

cani da compagnia

Cani da compagnia, nessuno più di loro deve essere fedele e mansueto, affettuoso e pieno di attenzioni nei confronti del padrone e della famiglia tutta. Non solo: spesso sono animali che si trovano a vivere in un appartamento. Non sempre capita la villetta, o la “super reggia”: quindi i cani da compagnia devono poter e saper stare con discreta compostezza nelle stanze. Certo sta anche a noi concedere loro le uscite per i bisogni e le passeggiate, e per socializzare tra cani da compagnia. Anche “sparlando” dei propri padroni come è giusto che sia.



Sempre più presenti nelle case degli italiani e degli europei, gli animali domestici, cani e gatti in primis, sono un conforto alla solitudine e un elemento della famiglia stessa, una presenza impagabile per cui si è disposti a spendere tempo e soldi. E la crisi non ha voce su questo legame uomo-cane.

In appartamento la preferenza cade su cani da compagnia di piccola taglia, per comodità, ma a volte è una scelta illusoria perché ci si trova davanti a razze piccole,sì, ma più ingestibili di altre più grandi ma mansuete e silenziose. Vediamo allora quali sono i cani da compagnia migliori, per ogni dimensione e gusto. E per ogni dimensione di famiglia: dai single alle coppie con 4 figli.

Cani da compagnia piccola taglia

Sono i primi a cui si guarda, i cani da compagnia di piccola taglia, in particolare quelli cosiddetti da grembo, tipo chihuahua toy, così mini da essere adatto anche ai monolocali, anche se ribelle. Di cani piccolissimi ce ne sono diversi. Il pechinese è uno di questi, attira per il suo aspetto molto buffo, così ricoperto di peli su corpo e su volto, ma ha un carattere indipendente e non è adatto ai bambini troppo piccoli. Anche agli estranei non riserva un buon trattamento, non è facile da educare e i vicini di casa potrebbero non gradire il suo frequente e rumoroso abbaiare.

cani da compagnia pechinese

Il volpino italiano è certamente più docile ed affettuoso, solo un po’ sospettoso con chi non conosce e bisognoso di cure quotidiane per il pelo. Anche lui ha il vizio di abbaiare troppo, molto meglio da questo punto di vista acustico è il maltese, apprezzato perché piccolo e tranquillo, e anche molto bello con il suo pelo vistoso e simpatico. Anche il cane bolognese colpisce per il mantello,il suo è simile alla lana, ed è uno dei cani da compagnia che va bene per chi ha la pazienza di portarlo fuori spesso, dato che deve fare costante movimento fisico. E non ama la solitudine.

Da evitare se si hanno bambini piccoli il piccolo levriero italiano: molto elegante ha però un carattere forte ed indipendente che non sempre lo rende paziente e delicato. Al contrario per chi ha figli è ottimo il carlino, affettuoso e coccolone, oltre che caratteristico nel suo aspetto rugoso che spesso piace ai bambini: lo vedono come un cartone animato o un pupazzo.

cani da compagnia shih tzu

Un fascino particolare ha per me lo shih tzu tra i cani da compagnia. E’ un animale che spesso viene pettinato nei modi più strani, lui fortunatamente è paziente e pigro, lascia fare. Se non si hanno troppe scale in casa, un altro tra i migliori cani da compagnia è il bassotto, vivace e allegro, e molto affezionato alla famiglia.

Cani da compagnia taglia media

La taglia media è un buon compromesso per i cani da compagnia da consigliare a chi ne vuole uno che non soffra in appartamento e non ama però i piccolissimi. Ecco due esempi. Il primo è il lagotto romagnolo, scelto da me perché di origini italiane molto antiche.

Dimenticatosi di essere nato per cacciare selvaggina, oggi questo animale con il suo manto lanoso e la sua taglia “M” si adatta perfettamente alla vita domestica. E’ delizioso a dir poco con i bambini, affettuoso con tutti i membri della famiglia, l’unico “problemino” è il vizio di scavare. Meglio avere un giardino o un terrazzo, quindi.

cani da compagnia lagotto romagnolo

L’altro dei cani da compagnia di taglia media da conoscere è lo shar pei. Dalla Cina arriva come ex cane da combattimento assolutamente insospettabile data la sua attuale dolcezza. Ha un carattere dolce e docile, un aspetto riconoscibile da tutti per le tante pieghe su un pelo di vari colori possibili.

E’ un cane fedele al suo padrone, indipendente e che ama stare all’aperto nelle passeggiate quotidiane. Ci sono molte altre razze di cani da appartamento di taglia media da conoscere, e poi non scordiamo gli splendidi meticci, capaci di una dolcezza e di una fedeltà che sfiorano spesso l’incredibile.

cani da compagnia shar Pei

Cani da compagnia grande taglia

Per chi ha un monolocale, ameno che non sia un immenso loft senza pareti, non sono adatti, ma per appartamenti di medie- grandi dimensioni ci sono anche i cani da compagnia di taglia grande. Loro come gli altri più piccoli, amano la famiglia e sono molto affettuosi, certo a volte l’affetto troppo sentito di un cane di 50 Kg può essere ingestibile, è molto importante quindi educarli ad una vita domestica per lo meno moderatamente espansiva. Anche per chi vi viene a trovare e può non voler essere accolto dall’abbraccio umido di un cane San Bernardo, ad esempio.

Tra i cani da compagnia di taglia grande, i più scelti e da me consigliati sono quelli che rientrano nella categoria dei molossoidi. Grandi, molto forti e robusti, hanno spesso un temperamento vivace, adorano le coccole e il contatto fisico e non si scolano dai piedi o dalla stanza dove c’è il padrone.

cani da compagnia bovaro bernese

Il mio Bovaro Bernese Lucy fa proprio così con i suoi sobri 50 Kg si parcheggia qui e là scegliendo la compagnia e il canale TV più interessanti in casa. Altre razze come lei adorabili e da appartamento sono ad esempio il Mastino Napoletano, l‘Alano e il Terranova. Ma non sono gli unici.

Cani da compagnia per bambini

Non sono tanto le dimensioni a rendere i cani da compagnia adatti alle famiglie con figli: un po’ sì, ma certi mini animali sono parecchio nervosetti e solo anziani e persone pazienti come io non sono, riescono a conviverci. Per i bambini ci sono però razze particolarmente consigliate nell’elenco dei cani da compagnia. Il barboncino nano, ad esempio: già in passato molto apprezzato dalle famiglie reali, è di una dolcezza intensa, molto sensibile e bisognoso di costante presenza umana. Da solo per troppo si deprime proprio.

cani da compagnia barboncino nano

Lo yorkshire terrier è adatto ai bambini vivaci essendo anche lui irrequieto, sempre pronto a giocar e fare lunghe corse. Ha un aspetto simpatico con il suo pelo molto particolare, è consigliato anche per chi è allergico e per le famiglie numerose.

Tra i migliori in assoluto per i piccini, ma anche gli adulti lo adorano, c’è il bulldog francese. I suoi circa 15 Kg sono affetto e intelligenza pura, è un animale docile e allo stesso tempo temerario, è uno dei cani da compagnia che difende e adotta la famiglia che lo ospita.

Oltre al Labrador Retriever e al Golden Retriever, di tradizione dolcissimi con grandi e piccini, e gettonati parecchio, trai cani da compagnia belli e buoni ecco il jack russell terrier. Nasce per la caccia alle volpi in Inghilterra, ma è oggi una presenza ideale per bambini e anziani essendo affettuoso ma soprattutto un grande giocherellone. Vuole tutta l’attenzione su di sé ma è tanto intraprendente che non ci si annoia mai.

cani da compagnia golden retriever

Cani da compagnia e da guardia

Prima di scegliere definitivamente il nostro preferito tra i cani da compagnia, possiamo dare una occhiata anche alle razze di cani da guardia che sono ottime anche in ambito domestico. Come ad esempio lo schnauzer nano (o miniature schnauzer). E’ un cane che adora stare all’aria aperta, è indipendente ma molto affettuoso con la propria famiglia. Diffidente con gli estranei, protegge casa e persone con vivace e simpatica presenza.

Anche il pinscher nano è da guardia ma anche da compagnia: non è facile da educare ma con un po’ di pazienza, si ottiene un animale intelligente e fedele. Altri esempi di cani da compagnia e da guardia sono il Pastore Tedesco, l’Akita Inu, che adoro, e il boxer tigrato e fulvo.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Articoli correlati che potrebbero interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 11 marzo 2016