Cani da guardia: le razze più adatte

cani da guardia4

Cani da guardia. La loro priorità è la tutela del territorio. E’ innata come vocazione e loro ci si dedicano al 100%, la ritengono il loro scopo ultimo e hanno tutte le carte per farlo al meglio. I cani da guardia, infatti, e ne vedremo degli esempi, sono animali con doti di memoria e caratteristiche di razza, che li rendono “controllori” perfetti.



Se devono controllarlo, sono particolarmente legati al territorio, i cani da guardia, ad una zona limitata che può essere la nostra casa, il nostro giardino, un cortile in cui – e spesso ciò accade – vengono tenuti soli soletti con lo scopo proprio di fare i cani da guardia.

Di solito, proprio per la funzione che svolgono, i cani da guardia hanno una taglia media o grande ma ci sono anche quelli piccoli. Ed anche, inaspettatamente, cani da guardia che sono anche ottimi da compagnia.

Cani da guardia taglia piccola

Come anticipato, ci sono anche cani da guardia di taglia piccola e non è affatto detto che facciano poca guardia. Come spesso accade, la natura sorprende e nelle piccole dimensioni ci sta una grande virtù ed una incredibile tenacia. Tra i cani da guardia di taglia piccola c’è ad esempio il Terrier di Skane, razza svedese non ancora riconosciuta né classificato, appena recuperata dopo una “quasi estinzione”.

Assomiglia molto al Pinscher Tedesco, questo cane, ha una struttura muscolosa e asciutta, assomiglia soprattutto di viso al Fox Terrier. La sua piccola taglia si traduce in 35 cm al garrese, ha la coda a mozzicone e le orecchie pendenti, un carattere esuberante e gioviale. Oltre che cani da guardia nelle fattorie svedesi, i Terrier di Skane sono usati anche come cane da caccia ai topi: sono seri e responsabili, affezionatissimi al proprio padrone e alla famiglia che li ospita.

cani da guardia1

Un altro tra i cani da guardia che si può dire considerevolmente piccolo (circa 36cm) è il Rat Terrier, proveniente dalla Gran Bretagna e anche lui non riconosciuto. Le origini di questi cani da guardia risalgono al 1820 quando ci fu l’incrocio tra Fox Terrier a pelo liscio e Manchester Terrier.

Nato così, il Rat Terrier nel 1890 è arrivato negli Stati Uniti e ancora modificato su alcuni standard. Oggi il Rat Terrier è muscoloso, ha un profondo torace, collo solido e potenti gambe. Il pelo è fitto e liscio, anche sulla coda, e di colore vario, con le varianti anche bicolore e tricolore.

Le orecchie sono dritte segno anche della vivacità di questi cani da guardia. Di carattere sono molto affettuosi anche se un tempo erano ottimi e testardi caccia-topi. Ad oggi i Rat Terrier sono un po’ spericolati: non valutano sempre di essere di taglia piccola e sferrano attacchi poco prudenti. Non sempre, in generale sono cani da guardia tra i più facili da addestrare.

Cani da guardia taglia media

Quelli di taglia media sono i cani da caccia più numerosi della categoria. Ne ho sceli due dei meno noti da raccontare qui. Uno è il Cane Cinese Chongqing, razza non riconosciuta, proveniente dalla regione orientale della provincia dello Sichuan, in Cina.

Questi cani da guardia sono tra i più antichi, già presenti, più di 2000 anni fa ed erano usati nella storia per la caccia al cinghiale e al coniglio. Oggi è uno dei cani da guardia meno noto al mondo, per cui era importante dargli spazio.

Il suo muso ha le classiche pieghe che conosciamo in razze più note, le orecchie sono erette e triangolari, la coda dritta e senza pelo; gli occhi sono scuri con palpebre nere. Il pelo, sottile e corto, è monocolore ma si ouò scegliere tra varie tinte marroni, rossicce, mogano, mentre violacea è la sua lingua. E’ una caratteristica unica di questi cani da guardia, che condividono solo con lo Chow Chow.

Il cane cinese Chongqing tende ad essere aggressivo quindi va addestrato bene, se così è è affettuoso e protettivo, si mostra nobile ed eccellente combattente.

cani da guardia3

Un altro cane da guardia di taglia media viene dal Vietnam ed è il Cane dell’Isola Phu Quoc, non riconosciuto ancora ma che nasce dall’incrocio tra cani di tipo spitz e cani della razza Canton o anche Saigon. Ha qualcosa del Pastore Tedesco, porta il pelo corto, spesso rossiccio, ed è un cane da guardia con un corpo allungato e rughe longitudinali lungo il muso che lo fanno sembrare scontroso, quasi.

Effettivamente la sua indole non è affatto socievole, non è neanche aggressivo, sta un po’ sulle sue. Più che da compagnia è infatti cane da guardia e da difesa personale, molto resistente.

cani da guardia5 korean mastiff

Cani da guardia e da compagnia

Siamo abituati al Mastino Napoletano, ed ecco invece il Mastino Coreano, che in patria è chiamato Mee Kyun Dosa. Riconosciuto ufficialmente, nella categoria dei cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoidi e bovari svizzeri questo cane da guardia è di taglia grande, molto robusto e massiccio.

Come i suoi colleghi mastini ha una pelle decisamente abbondante, solitamente con pelo corto e color mogano anche se sono ammessi anche arancione, rosso e marrone. Di questi cani da guardia è caratteristica la testa, molto grossa, mentre come carattere, la dolcezza e l’ubbidienza prevalgono. Il mastino coreano è facile da addestrare per cui diventa un ottimo cane da guardia ma va benissimo anche in famiglia: è affettuoso e adora i bambini.

cani da guardia2

Molto apprezzato in Giappone è il Sanshu Ken, una razza di cani da guardia acuto e intelligente, sempre vigile e attento, usato anche come cane da compagnia. Al momento non è stato riconosciuto, non esiste uno standard ma generalmente è di media taglia, i maschi sono circa 50 cm, le femmine poco meno, ha una struttura proporzionata che esprime vigore e resistenza. Anche nel tenerci compagnia.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi!

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 22 ottobre 2015