Olio essenziale di Cananga odorata

Olio essenziale di Cananga odorata

Olio essenziale di Cananga odorata: coltivazione, proprietà, dove trovarlo e tutti gli usi dell’olio essenziale Ylang-Ylang, estratto dall’albero della Cananga.


La cananga odorata, meglio conosciuta come albero della cananga o albero ylang ylang, è una pianta tropicale originaria delle FIlippine. La Cananga odorata è molto apprezzata per il profumo dei suoi fiori la cui essenza è nota in tutto il mondo come ylang-ylang, il medesimo nome è usato impropriamente per identificare la stessa pianta.

Dalla Cananga odorata si estrae il famoso olio essenziale ylang ylang, molto usato in diversi settori industriali. Della specie Cananga odorata esistono diverse varietà, la Artabotrys odoratissimus e la Iartabotrys hexapetalusentrambe sono piante rampicanti legnose e sempreventi ma è dall’Artabotrys odoratissimus che si estrae l’olio essenziale di Cananaga odorata.

Il nome ylang-ylang deriva dalla parola ilang che significa deserto, alludendo all’habitat naturale della Cananga odorata. Un’altra corrente di pensiero afferma che i nome ylang-ylang derivi dalla parola ilang-ilan che significa “raro”, riferito all’eccezionare profumo delicato del fiore.

La cananga odorata è un albero a crescita rapida della famiglia delle Annonaceae. La sua crescita è tale che questa pianta può aumentare di 5 metri all’anno in altezza fino a raggiungere una lunghezza media di 15 metri. Le foglie sono sempreverdi, appaiono lisce, lucide e ovali. Le foglie sono appuntite, presentano il margine ondulato e sono lunghe dai 13 ai 20 cm. L’olio essenziale di Cananga odorata si estrae dai fiori. I fiori sono cadenti, costituiti da sei petali stretti, di colore verde-giallo (più raramente, i fiori sono rosa). La froma del fiore ylang-ylang ricorda vagamente quella di una stella di mare.

La coltivazione della cananga odorata

Esistono diverse varietà di cananga odorata e qualcuna si presta bene alla coltivazione nell’Italia meridionale. La varietà Fruticosa della Cananga odorata, meglio nota come ylang-ylang nano, è un alberello che cresce compatto e delizia giardini e porticati con fiori molto profumati.

Ricordiamo che la cananga odorata è originaria delle Filippine e dell’Indonesia. E’ comunemente coltivata in Polinesia, Malesia e Micronesia. Cresce bene in pieno sole o con un’esposizione parzialmente soleggiata. Preferisce i terreni acidi così come nel suo habitat naturale (la foresta pluviale).

Chi intende coltivare la cananga odorata al Nord dovrà allestire una protezione nel periodo più freddo dell’anno. Gli alberi di cananga resistono all’inverno ma solo nelle zone dell’Italia meridionale in cui il clima mediterraneo garantisce inverni particolarmente miti. Anche se l’albero di cananga odorata ha una crescita rapida, non riesce a fiorire prima di 2-3 anni.

L’olio essenziale ylang ylang si estrae per distillazione in corrente di vapore dai fiori raccolti manualmente.

Olio essenziale di cananga odorata – Le proprietà

Il profilo chimico di questo olio essenziale annovera composti come il linalolo, cariofillene, metilbenzoato, sesquiterpeni, germacrene… L’olio essenziale di cananga odorata è popolare per le sue proprietà afrodisiache e per il suo potere aromatico. E’ molto usato in profumeria, basterà citare il celebre Chanel n.5 per rendere l’idea della popolarità dell’olio essenziale ylang ylang.

Olio essenziale di cananga odorata – gli usi

L’olio essenziale Ylang Ylang è usato in aromaterapia per le sue proprietà calmanti, ipotensive e afrodisiacheNella cosmesi naturale e per la cura di pelle e corpo, è usato per le sue proprietà astringenti e toniche.

Tra gli usi più comuni lo vediamo diffuso in ambienti caldi e tiepidi per attenuare i disturbi della psiche come l’ansia, il nervosismo, l’irritabilità e l’insonnia. E’ usato per placare l’ira e per contrastare il rancore e le frustrazioni. Stando agli esperti, l’olio essenziale ylang ylang esercita un’azione ipotensiva così da mitigare tachicardia e molti disturbi del sistema cardio-circolatorio.

Per la cura di pelle è capelli sono interessanti le sue proprietà astringenti e tonificanti. E’ indicato per il trattamento dell’acne e per rinforzare i capelli. E’ utile per proteggere e nutrire i capelli, soggetti a salsedine, vento e sole. Per tutte le proprietà e gli usi pratici vi rimandiamo alla pagina: Olio essenziale Ylang Ylang.

Dove comprare l’olio essenziale di ylang ylang?

L’olio essenziale ylang ylang può essere acquistato presso botteghe di prodotti naturali o mediante la compravendita online. Vi segnalo l’articolo di Amazon “Olio di Ylang Ylang – Olio Essenziale Puro al 100%” proposto al prezzo di 7,99 € con spedizione gratuita. Se state pensando di preparare un profumo fatto in casa, sappiate che l’olio essenziale di ylang ylang si combina bene con legno di rosa, gelsomino, rosa e bergamotto.

Proprietà degli oli essenziali

Per le proprietà degli oli essenziali citati in questo articolo (Olio di Zagara, olio essenziale di Neroli, essenza di arancio dolce…) e per le proprietà di tutti gli oli essenziali trattati fino a ora, vi rimando alle singole schede elencate in ordine alfabetico.

Pubblicato da Anna De Simone il 25 novembre 2015