Olio essenziale Ylang Ylang, proprietà e usi

olio essenziale ylang-ylang

L’olio essenziale di Ylang ylang (o ilang ilang) è estratto dalla pianta Cananga odorata, Kenanga in indonesiano, un albero tropicale originario delle Filippine e apprezzato nel mondo per i suoi profumi.



Ylang Ylang: pianta e fiore

Si chiama Cananga odorata ed è la pianta da cui si estrae l’olio essenziale ylang ylang. L’albero di yalng ylang è originario dell’Indonesia, della Malesia e delle FIlippine.

E’ coltivato in altre zone del mondo per le sue proprietà e soprattutto per il profumo dei suoi fiori. Per rimarcare il suo buon profumo, l’albero è comunemente noto come cananga profumata.

Per fortuna la cananga odorata è una pianta a crescita rapida: può crescere fino a 5 metri in un anno. Raggiunge un’altezza media di 12 metri. Le sue foglie sono lisce e appuntite, sono lunghe dai 13 ai 20 cm. Della pianta, la parte più interessante è il fiore.

Il fiore è lungo, caratterizzato da 6 petali stretti tipicamente gialli o verdognoli, solo raramente i fiori sono rosa. I fiori somigliano a una stella di mare (stella serpentina) ed è dai fiori che si estrae l’olio essenziale.

Composizione chimica

L’olio essenziale ylang ylang è molto impiegato in aromaterapia ed è apprezzato per i suoi costituenti chimici. L’olio essenziale di ylang-ylang è molto studiato. Della sua composizione mettiamo in evidenza i seguenti composti.

  • Linalolo
    Usato molto nell’industria profumiera e per la preparazione di detergenti naturali. Secondo studi condotti presso l’Università di Tokyo, dal team del ricercatore Akio Nakamura, il linalolo sarebbe in grado di lenire lo stress.
  • Germacrene
    Dalle spiccate proprietà antimicrobiche e insetticide.
  • Acetato di Geranile
    Anche questo composto è molto usato dall’industria profumiera, si trova spesso in creme alla lavanda o alla rosa, è sfruttato per il suo aroma dolce.
  • Cariofillene
    Si trova anche nell’olio essenziale di rosmarino e contribuisce al sapore piccante del pepe nero. E’ usato come additivo alimentare e apprezzato per le sue proprietà neuroprotettive, ansiolitiche e antinfiammatorie.
  • Benzoato di Metile
    E’ sfruttato nell’industria profumiera e anche in agricoltura come esca nei pesticidi naturali.
  • Sesquiterpene e p-metil etere cresil

Alcuni dei composti di questo olio essenziale sembrerebbero alleviare l’ipertensione, normalizzare la secrezione di sebo sia a livello della pelle che del cuoio capelluto. Per questo l’olio essenziale ylang ylang sembra essere ottimo per la cura della pelle e dei capelli.

Olio essenziale ylang ylang: proprietà

Dalla sua composizione chimica, è chiaro che l’olio essenziale ylang-ylang è sfruttato in aromaterapia per alleviare lo stress e lenire i sensi. E’ usato come rimedio naturale per alleviare la pressione alta, per normalizzare la secrezione sebacea della pelle (utile per chi soffre di acne, pelle grassa e capelli grassi) e come afrodisiaco naturale.

A sostenere la sua efficacia come afrodisiaco naturale è stata, tra gli altri, l’antropologa Margaret Mead. Come afrodisiaco naturale è ampiamente diffuso nelle isole a Sud del Pacifico: in Indonesia, i fiori di ylang ylang sono posti tra le lenzuola degli sposi in occasione della prima notte di nozze. Nelle Filippine, i fiori di ylang ylang sono composti a formare ghirlande da far indossare come collane alle giovani donne: l’aroma sprigionato dai fiori, oltre ad avere un effetto afrodisiaco, migliorerebbe la fertilità.

ylang ylang olio essenziale

Per i suoi composti aromatici e per il suo buon odore, l’olio essenziale ylang-ylang è ampiamente usato nelle profumerie per la preparazione di essenze dolci, floreali e nei profumi orientali. Non vi meraviglierà sapere che l’olio essenziale di ylang-ylang è uno degli ingredienti del celebre profumo Chanel n°5.

Per realizzare un unguento idratante per il corpo, basta diluire qualche goccia di olio essenziale ylang ylang in un cucchiaio di olio dolce di mandorle. L’unguento, così preparato, si può usare per la pelle del viso così come per la pelle del corpo.

Se desiderate preparare una maschere emolliente per capelli grassi, potete prepararla diluendo qualche goccia di olio ylang ylang in un cucchiaio di olio di jojoba o olio di cocco.

Per chi vuole preparare profumi naturali, l’ylang ylang olio essenziale si abbina bene con tutte le essenze floreali e legnose. In questo profumo si riconoscono note di neroli e di gelsomino; non c’è da meravigliarsi dato che condividono alcuni composti aromatici.

Dove comprarlo e prezzo

L’olio essenziale ylang ylang può essere acquistato presso botteghe di prodotti naturali o mediante la compravendita online.

Quale comprare? Per esperienza diretta posso segnalare un ottimo prodotto: “a questa pagina Amazon“. Si tratta di un olio esseneziale puro al 100%, di ottima qualità. L’unica nota è che la spedizione è piuttosto lenta e per riceverlo ho dovuto aspettare una settimana! Se non andate di fretta, questo olio è perfetto in quanto ha un ottimo rapporto qualità prezzo. Molti di altri oli essenziali di Ylang ylang che ho provato sono adulterati o comunque non in grado di offrire la stessa freschezza del prodotto segnalato. Il prezzo? Il prodotto segnalato si compra con 14,99 euro per il flacone da 30 ml. Nelle erboristerie, con circa 10 euro, si compra un flacone da 10 o 12 ml.

Se state pensando di preparare un profumo fatto in casa, sappiate che l’olio essenziale di ylang ylang si combina bene con legno di rosa, gelsomino, legno di cedro, rosa, geranio e bergamotto.

Pubblicato da Anna De Simone il 24 Dicembre 2018