Bevande depurative

bevande depurative

Bevande depurative, chi per la prova costume, chi dopo le feste, chi per affrontare meglio il rientro e lo stress da ufficio, nella speranza che assieme alle tossine, spariscano anche le preoccupazioni, tutti abbiamo “buttato l’occhio” a questi fluidi magici che sbucano negli spot TV e nei negozi. Vediamo le novità, senza trascurare i grandi classici, e soprattutto, guardiamo verso nuovi orizzonti perché c’è chi ha pensato di produrre Bevande depurative anti inquinamento. E ce la sta facendo: pronti a sorseggiare un “anti-smog drink”?



Bevande depurative fai da te

La prima cosa che ci viene in mente, guardando il portafoglio e il tempo che sempre manca, è di realizzare Bevande depurative fai da te, così “ci metto quello che voglio io”. Desiderio più che lecito, ma procediamo con criterio.

Ottima da sorseggiare, con l’affacciarsi dell’autunno, è l‘acqua profumata con mele e arance, facilissima da ottenere lasciando immerse in circa un litro e mezzo di acqua fredda in frigorifero tre arance tagliate a pezzetti e tre mele affettate.

Chi è rimasto ancora con mente e cuore all’estate può preparare dell’acqua aromatizzata alle fragole, frutto amato perché da molti ritenuto brucia grassi. Anche in questo caso basta lasciare immerse in acqua per un giorno delle fragole fresche tagliate a metà. Meglio aggiungere del lime, o del limone, se preferiamo, e poi filtrare tutto. Queste “acque” rinfrescanti sono Bevande depurative fai da te così semplici che possiamo prepararne a litri e sorseggiarle anche due o tre volte al giorno.

bevande depurative

Bevande depurative naturali

Sono per definizione, o quasi, naturali, le Bevande depurative, per lo meno le più gettonate, sì. Ma ci sono quelle più naturali di altre, come ad esempio questo drink disintossicante alla frutta, con spezie e alga spirulina. Può sembrare una scelta bizzarra, la consiglio non per complicarvi la vitamina perché è una delle Bevande depurative più ricche di fibre, vitamine e minerali. Tra gli ingredienti ci sono frutta, olio di lino e lecitina che fornisce acidi grassi essenziali. Tutto va frullato con succo d’arancia, acqua, un pezzetto di zenzero, succo di limone appena spremuto e polvere di spirulina. Un cucchiaio, basta.

bevande depurative

Bevande depurative per il fegato

Se ci si vuole disintossicare bene,non si deve trascurare il fegato, importante organo perché provvede a regolare il metabolismo, purificare il sangue, sintetizzare proteine plasmatiche, assorbire ed immagazzinare le vitamine. Vediamo quindi quali sono le Bevande depurative migliori per prevenire disturbi al fegato.

Ecco qualche esempio che può guidare le nostre future scelte: il succo di mele è ricco di fibre e contiene acido malico, aiuta quindi ad ammorbidire i calcoli delle vie biliari e a pulire il fegato in modo naturale. Anche il tè verde, così ricco di catechine, tra le Bevande depurative è ritenuto un antiossidante vegetale adatto ad eliminare l’accumulo di grasso nel fegato.

Sia il succo di mirtilli rossi, anche disintossicanti, sia quello di carote, vitaminico, sono ottime Bevande depurative per il fegato e lo è anche il frullato di pompelmo, consigliato anche per rafforzare il sistema linfatico. Per chi non ama molto il sapore di questo frutto, c’è la variante al pompelmo rosa, meno amaro.

bevande depurative

Bevande depurative e drenanti

Anche i tè sono Bevande depurative molto utili ed efficaci, soprattutto se vogliamo anche un effetto drenante. Il tè di tarassaco, diuretico, è in grado di eliminare le tossine in poco tempo se consumato regolarmente, ma se abbiamo tempo e voglia possiamo preparare una bevanda verde detossinante: procuriamoci carote, foglie di cavolo, gambi di sedano, barbabietole, una rapa, mezzo mazzo di spinaci, mezzo cavolo, cipolla e, se piace, uno spicchio d’aglio.

Mescoliamo tutto in un frullatore ed ecco una delle Bevande depurative e drenanti più originali e complete. Per i più pigri, va bene anche una dissetante limonata: se non si soffre di stomaco la si può bere anche 6-8 volte al giorno allungata con acqua e addolcita da 2 cucchiai di sciroppo d’acero puro.

Un’ottima tisana per digerire che aiuta anche a prevenire i calcoli ai reni è quella alla Spaccapietra. L’avete mai assaggiata?

Bevande depurative allo zenzero

Lo zenzero compare in molte Bevande depurative, lo si trova spesso, ecco perché ne propongo due che sono efficaci anche in vista dell’inverno. Un decotto di zenzero, con limone e miele, oltre che eliminare le tossine, combatte anche raffreddore, tosse e stanchezza se sorseggiata una o due volte al giorno.

Per i più bisognosi di dolcezza, c’è lo sciroppo con zenzero, limone e miele, effetti simili ma con una consistenza densa. Infatti le dosi consigliate sono ben diverse: tre o quattro volte al giorno se ne può gustare un cucchiaio per depurarsi … anche dal catarro.

bevande depurative

Bevande depurative … per l’inquinamento

Ecco la novità accennata nel’introduzione: una bevanda che depura il corpo dagli effetti dell’inquinamento. Si chiama Areea, è stata pensata da un team italiano che nel Cinnamon Bridge, l’acceleratore dedicato al food technology, ha trovato la spinta giusta per partire. Tra le varie Bevande depurative, questa è unica perché contiene un enzima in grado di depurare il nostro corpo dagli effetti dell’inquinamento.

L’idea è nata da una ricerca della John Hopkins University che aveva individuato un principio attivo naturale in grado di depurare l’organismo umano dal benzene. I due co-founder di Areea, Antimo Farid Mir e Jacopo Mele, a maggio del 2015, hanno iniziato a dare forma a questa intuizione originale con tutta l’intenzione di trasformarla in un drink.

Una vera sfida sia dal punto di vista scientifico, sia legale e di etichette alimentari, sia di “abitudini alimentari”. Il mercato asiatico, più propenso per tradizione millenaria, al consumo di prodotti naturali per il benessere, ha accolto bene queste Bevande depurative anti smog, e il team, ambizioso, sta proseguendo per la propria strada, con l’obiettivo di creare una nuova categoria di mercato a cavallo di nutraceutici e soft drink, al momento tanto amati dalle nostre parti.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Vi potrebbero interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 3 settembre 2016