Welsh Terrier: carattere e prezzo

welsh terrier

Welsh Terrier, uno dei numerosi Terrier inglesi, questo arriva dal Galles ed è come i colleghi un cane da tana, utilizzato prevalentemente per la caccia della volpe. Tra gli antenati ha anche l’antico e rispettato Terrier nero-focato, la sua è una razza antica a sua volta dato che ha ricevuto il riconoscimento da parte del British Kennel Club nel 1886, due anni prima di sbarcare negli Stati Uniti.



Welsh Terrier: origini

Non ci sono molte notizie da fonti certe sulle origini di questa razza, di certo si sa che si è formata nel Nord del Galles e alla selezione hanno preso parte la razza del Fox terrier a pelo ruvido e, come anticipato, quella dell’antico Terrier nero-focato, con uno zampino anche di Irish terrier, si sospetta.

Non ufficialmente il Welsh Terrier era presente nelle sue terre già a inizio ‘800, l’esordio ufficiale in esposizione però è del 1880, subito dopo è stato fondato il primo Club di razza che ha di certo dato una mano ad ottenere nel 1886 il riconoscimento dal Kennel Club inglese.  Il Welsh Terrier è una razza molto seguita in Gran Bretagna, dove viene tuttora impiegata nella caccia alla volpe insieme ai Foxhound, è comunque ben allevata e considerata anche in Italia.

welsh terrier orgini

Welsh Terrier: cuccioli

Cuccioli o meno, i Welsh Terrier hanno una taglia inferiore alla media dei Terrier usati per simili scopi: al garrese non raggiungono i 40 cm neanche in età adulta, il peso oscilla tra i 9 e i 10 Kg se non affetti da obesità. E non devono esserlo.

Il fisico di questi cani è a tutti gli effetti quello di un animale lavoratore: ben equilibrato, compatto e solido, con una ossatura potente ed una buona muscolatura. Un’altra caratteristica che fa distinguere i Welsh Terrier all’interno della loro categoria sono le gambe lunghe, per il resto mostra una testa allungata e il classico sguardo pungente con occhi piccoli e scuri, un tartufo nero e mascelle inevitabilmente potenti.

Lo stop non è marcato, le orecchie restano aderenti alle guance a forma di V, ma piccole. Come per la maggior parte dei Terrier accade, anche per il nostro Welsh Terrier accarezzare il pelo non è un gran soffice piacere: è ruvido, duro, molto fitto e abbondante. I colori ammessi dallo standard dai tempi dei tempi sono il nero-focato o il grigio, anche con focature di colore più deciso.

welsh terrier cuccioli

Welsh Terrier: carattere

Le dimensioni ridotte il Welsh Terrier mostra un carattere coraggioso che non conosce pari tra i suoi cugini. Anche davanti a cani più grandi e grossi di lui, e dovete anche vedere come ne va fiero. Con i suoi 40 cm scarsi al garrese, ha grinta da vendere. Questo impedisce però a questo cane di preferire la vita d’appartamento, si gode la casa ma ama stare all’aperto per passeggiate e corse.

Anche se si ricicla da cane da compagnia senza problemi, pur essendo da caccia, il Welsh Terrier è comunque un cane molto dinamico. Quindi esige uscire, ma anche avere su di sé l’attenzione e poter essere parte attiva nella vita della famiglia. Gira per le stanze piccolo e vivace, con fare da gran curioso, con una grande attenzione verso tutto ciò che lo circonda. Non ci sarà nulla che non noti, nel vostro appartamento: fortunatamente non parla.

welsh terrier carattere

Sia se usato per la caccia, sia se tenuto in casa, il Welsh Terrier mantiene un’indole orgogliosa e combattiva, come tipicamente succede per i Terrier che sono però anche molto affettuosi e docili con i padroni. In generale l’umore di questo cane è allegro e vivace, ha carattere ma non è un tipo scontroso se non si sente personalmente attaccato. Ha uno spirito sportivo, con quella punta di aggressività competitiva ma mai scorretta o violenta.

Welsh Terrier: allevamento

Anche se non come in Inghilterra, il Welsh Terrier in Italia è ben diffuso e noto. Dal sito dell’ENCI si contano 10 allevamenti su tutto il territorio, di cui 3 in Lombardia, 2 in Sicilia, gli altri sono sparsi tra Emilia Romagna, Sardegna, Liguria, Lazio e Friuli Venezia Giulia.

welsh terrier allevamento

Non è un cane difficile da allevare, è necessario curarne il pelo ma non più di quanto non lo richieda qualsiasi altro Terrier. Per quanto riguarda la salute, quella del Welsh Terrier è solida, non ci sono patologie particolari da cui è affetto, è importante assicurargli però una sana alimentazione e tanto moto per evitare che, se in appartamento, senza volpi da rincorrere, si appesantisca.

Welsh Terrier: prezzo

Un cucciolo di Welsh Terrier mediamente può costare tra i 400 e i 600 euro, in allevamento, completo di pedigree e documentazione richiesta. Possono esserci occasioni on line, non dico di diffidare a priori ma di procedere con prudenza. Acquistare un cane da allevamento direttamente ha il vantaggio di poter vedere dove e come è cresciuto. Ed è stato cresciuto. Non scordiamo anzi, mettiamo come prima opzione, anche l’adozione. Di cuccioli di Welsh Terrier che aspettano noi ce ne sono.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Articoli correlati che possono interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 2 aprile 2016