Airedale Terrier: carattere, aspetto e prezzo

airedale terrier

Airedale Terrier, una razza canina riconosciuta dalla FCI e che arriva dall’Inghilterra. Per essere precisi è una regione geografica dello Yorkshire che comprende la vallata del fiume Aire a darle i natali e, oltre ai natali, le ha lasciato anche il nome. La valle è detta Airedale e il cane si chiama quindi come questa area è in inglese “dale” significa “vallata”.



Un altro nome con cui ci si riferisce sempre a questo animale, sempre in inglese per farlo sentire a proprio agio, è “King of Terriers”: è il più grande dei Terriers. Le sue origini, che subito andiamo a scoprire, raccontano di un suo passato da cacciatore, come spesso lo sono i cani nati in Inghilterra, ma in Italia attualmente l’Airedale Terrier è soprattutto considerato come cane da guardia e da compagnia. Volendo, e sapendolo ben addestrare, può diventare un ottimo cane da difesa.

Airedale Terrier: origini

Dobbiamo arretrare di un secolo per conoscere le origini dell’Airedale Terrier, e andare nella sua valle inglese dai pescatori che la abitavano e che hanno selezionato questa razza incrociando soggetti Otterhound con Black and Tan Terrier, razza ora estinta.

Inizialmente i cani ottenuti erano dediti alla caccia alla lontra: c’erano vere e proprie competizioni di “caccia al Topo e alle Lontre”e proprio il nostro Airedale Terrier primeggiava. Questo non significa che gli dispiacesse occuparsi anche di dare la caccia all’orso, al lupo, al cinghiale e al cervo. Un’altra funzione antica di questa razza è quella di eliminare i roditori, era usato anche come cane da riporto.

Lo standard dell’Airedale Terrier è piuttosto antico, è stato approvato nel 1886, infatti è uno dei primi cani reclutati dall’esercito britannico, nella prima guerra mondiale ad esempio faceva da messaggero nelle trincee delle Fiandre. Oppure aiutava la Croce Rossa. Nello stesso periodo ha iniziato a cercare dispersi in India, Africa e Canada.

airedale terrier

Airedale Terrier: aspetto

Pelo duro, e scuro, l’Airedale Terrier è un cane di taglia medio grande, con una solidissima struttura, anche ben proporzionato nel suo insieme. Il “suo insieme”  al garrese misura 57 – 59 centimetri, per un peso che varia tra i 20 e i 25 kg. Dall’espressione acuta e decisa, la testa di questo cane è allungata e a forma di parallelepipedo, con lo stop appena visibile, il tartufo largo e nero, e le orecchie a forma di “v” portate lateralmente e piccole in proporzione alla taglia.

Il mantello, con pelo duro e corto, è solitamente nero focato. Tuttavia o standard parla di colori così: tan focato su testa e orecchie, tan sugli arti, nero o grigio scuro sul resto del corpo. Da ricordare che il mantello dell’Airedale Terrier va “strippato” manualmente e mai tagliato, spazzolato ben bene per favorire il naturale ricambio del sottopelo ed evitare la perdita di pelo in ambiente domestico.

airedale terrier

Airedale Terrier nero

E’ vero che come colore del mantello ho indicato il nero, o il grigio molto scuro, ma c’è un po di confusione tra l’ Airedale Terrier e il Terrier Nero Russo. Confusione giustificata considerando che il secondo è una razza riconosciuta dalla FCI nel 1984 e creato in Russia tra la fine degli anni quaranta selezionando incroci fra razze tra cui il nostro.

Per la precisione le mescolanze sono avvenute tra Rottweiler, Schnauzer Gigante, Airedale Terrier e Cane di Terranova, con prevalenza del secondo. Lo scopo dei creatori della razza era quello di sviluppare un cane da lavoro grande, coraggioso, forte e facilmente gestibile, con istinto alla guardia. Doveva essere multitasking e adattabile a condizioni climatiche anche avverse. Ricordiamoci che siamo in Russia, stavolta.

Airedale Terrier: carattere

Subito si riconosce tra mille per i suoi movimenti rapidi e la sua simpatica espressione molto vivace: l’ Airedale Terrier è un cane attento a ciò che gli succede e si mostra coraggioso, caparbio, deciso. Si tratta di una razza anche estremamente leale e fedele, indipendente anche ma mai supponente o scortese fino a non portare rispetto al padrone.

In generale, però ricordiamoci che è un Terrier e la propria natura non la tradisce: sono tipi non facile da addestrare, loro, ma come tutti, hanno l’indiscutibile ed evidente “vizio” di amare molto il gioco. Sono deliziosi con i bambini, anche delicati, affidabili ma che amano divertirsi.

airedale terrier

Tutto fa pensare che l’ Airedale Terrier sia quindi adatto alla vita familiare: è fedele con noi, è adatto anche ai bambini, e oltretutto se lo si educa bene, può convivere tranquillamente con altri animali, anche con i gatti. Come indole, infatti, è molto gioviale e sereno, curioso e sperimentatore: chi ne ha uno racconta che gli piace essere portato in luoghi nuovi da esplorare in lunghe passeggiate avventurose in nostra compagnia. Mai il “solito giretto ossessivo”, fosse per lui, attorno all’aiuola.

Airedale Terrier: allevamenti

In Italia per questa razza esistono 8 allevamenti indicati da Enci, di cui 4 in Lombardia, 2 in Piemonte, entrambi in zona torino, e poi 1 in Veneto e 1 in Toscana. Come trattamento, essendo un cane robusto e longevo, non ci sono punti deboli a cui stare attenti. Anche come potenziali padroni, l’ Airedale Terrier è molto versatile e va incontro a tanti tipi di umanità.  Per la vita in appartamento non ci sono problemi, ama stare all’aperto, ma basta assicurargli qualche bella passeggiata.

airedale terrier

Sia cane da pastore che da caccia, l’Airedale Terrier in tal senso mostra una doppia faccia ed è definito cane da da lavoro. E’ molto intelligente e con un istinto poco frequente, questo lo rende versatile e pronto a tutto, anche all’ultimo. Negli ultimi decenni si è cominciato in Europa a far caso anche al suo fascino, esteticamente parlando, al 100%, così sono nati allevamenti e attività tutte rivolte agli esteti e agli appassionati di manifestazioni canine tipo “passerelle”.

Airedale Terrier: prezzo

Un cucciolo di Airedale Terrier costa di solito almeno 800 – 900 euro. Dipende molto da ogni singolo allevamento e dal pedigree del cane, ma è difficile, se tutto è in regola e l’animale è in salute, trovarlo a meno. Anche se l’ Airedale Terrier gode di buona salute e non presenza particolati punti deboli, è bene verificare prima di prenderne un esemplare.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi!

Articoli correlati che possono interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 10 agosto 2018