Prezzemolo, proprietà

prezzemolo proprietà

Prezzemolo, proprietà nutrizionali e consigli all’uso. Benefici del prezzemolo e della sua radice. Quando assumere un infuso di prezzemolo.

Il prezzemolo, pianta aromatica il cui nome ha origine dalle parole greche petra che significa pietra e sèlinonche che significa sedano (sedano che cresce tra le pietre), è molto apprezzato in cucina per la sua versatilità e per le sue numerose proprietà benefiche.

Il prezzemolo contiene carboidrati, proteine, fibre, e alcuni minerali quali calcio, potassio, sodio, fosforo, magnesio, ferro, zinco, selenio e manganese. Da segnalare una discreta presenza di vitamine quali A, B1, B2, B3, B5, B6, vitamina C, E, K e J. E’ presente una discreta quantità di proteine con amminoacidi quali glutammico, cistina, arginina, alanina, fenilalanina, glicina, valina, treonina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, serina e tirosina. Sono inoltre presenti buone quantità di flavonoidi.

Prezzemolo, benefici

Al prezzemolo sono state attribuite diverse proprietà terapeutica; già nei tempi antichi era apprezzato come pianta medicinale. Pare che i suoi benefici si notassero soprattutto nei confronti del mal di denti.

Secondo gli esperti, l’assunzione costante del prezzemolo potrebbe ritardare l’invecchiamento cellulare grazie alla presenza dei flavonoidi.

È considerato un alimento efficace nel processo digestivo: per beneficiarne maggiormente, è consigliabile aggiungere il prezzemolo crudo, a fine cottura sui piatti da consumare.

L’elevato contenuto di sali minerali e acqua, lo rendono un ottimo diuretico.

Può essere considerato un valido integratore naturale da consumare in centrifugati, frullati ed estratti da assumere dopo l’attività fisica e per la cura di anemie e stati di stanchezza cronica. Non è un caso che nell’articolo come assumere acido folico vi abbiamo consigliato di preparare un pesto di prezzemolo e noci!

La discreta presenza di vitamina C rende il prezzemolo un efficace alimento anche nella lotta ai radicali liberi: un cucchiaio di foglie di prezzemolo tritate possiede la medesima quantità di vitamina C di una arancia. Tale quantità corrisponde ai due terzi del fabbisogno giornaliero. Studi recenti hanno dimostrato che le persone che assumono regolarmente la vitamina C hanno un rischio minore di contrarre malattie come il diabete, l’arteriosclerosi e l’asma.

Sempre a detta degli esperti, il prezzemolo può arrecare benefici in caso di disturbi intestinali: contrasta l’accumulo di gas nella pancia. Può migliorare la circolazione sanguigna e la salute dell’apparato cardio circolatorio.

Sapevate che il prezzemolo è anche un efficace rimedio naturale contro le punture di zanzara? Basta strofinarne un ciuffetto sulla parte interessata dalla puntura per eliminare il prurito.

Prezzemolo, valori nutrizionali

Parliamo di calorie, micronutrienti e valori nutrizionali del prezzemolo. Ecco i valori nutrizionali riferiti per 100 grammi di prodotto.

Prezzemolo, calorie: 36 kcal – 151 kJ

  • Carboidrati: 6,33 g
  • Grassi: 0,79 g
  • Proteine: 2,97 g

Vitamine:

  • Vitamina A: 421 μg 
  • Beta carotene: 5054 μg
  • Luteina e zeaxantina: 5561 μg
  • Tiamina (Vitamina B1): 0,086 mg
  • Riboflavina (Vitamina B2): 0,09 mg
  • Niacina (Vitamina B3 o Vitamina PP): 1,313 mg
  • Acido pantotenico (Vitamina B5): 0,4 mg
  • Vitamina B6: 0,09 mg
  • Vitamina B9: 152 μg
  • Vitamina C: 133 mg
  • Vitamina E: 0,75 mg
  • Vitamina K: 1640 μg

Minerali:

  • Calcio: 138 mg
  • Farro: 6,2 mg
  • Magnesio: 50 mg
  • Manganese: 0,16 mg
  • Potassio: 554 mg
  • Sodio: 56 mg
  • Zinco: 1,07 mg

In pratica, con 100 grammi di prezzemolo potreste coprire e superare abbondantemente le dosi di fabbisogno giornaliero di micronutrienti come vitamina K e Vitamina C, e coprire il 50% del fabbisogno di ferro e vitamina A.

Prezzemolo in cucina

In cucina e nell’alimentazione quotidiana, è preferibile assumere il prezzemolo crudo in modo da preservare tutte le proprietà delle sue foglie: le vitamine e i sali minerali presenti nel prezzemolo con il calore della cottura si deteriorano.

Ecco un centrifugato con prezzemolo, da assumere tutte le mattine per poter beneficiare delle sue proprietà benefiche.

Ingredienti: una mela, una carota, un mazzetto di prezzemolo, mezzo pompelmo.

Preparazione: centrifugate la carota, il prezzemolo e la mela, poi aggiungete la premuta di pompelmo e un poco di acqua.

Prezzemolo, controindicazioni

Un consumo eccessivo di prezzemolo potrebbe creare problemi seri in stato di gravidanza: potrebbe favorire un eventuale aborto, per l’azione rilassante sulla muscolatura liscia. Il motivo per il quale il prezzemolo apporta benefici all’apparato circolatorio e all’apparato gastrointestinale, è proprio perché riesce a rilassare le pareti dei vasi sanguigni così come quelle del nostro apparato digerente. Questo stesso effetto, però, può essere dannoso in gravidanza.

Infuso di prezzemolo

E’ credenza popolare che l’infuso di prezzemolo possa aiutare a espellere i calcoli renali. Bisogna precisare, però, che molte dei micronutrienti contenuti nel prezzemolo sono termolabili, quindi, con assumendo prezzemolo cotto o il suo infuso, andreste a inattivare il beta-carotene così come la vitamina C.

Come si prepara l’infuso di prezzemolo? Basta far bollire una tazza d’acqua, spegnere il fornello e solo dopo aggiungere un cucchiaio di prezzemolo tritato ed essiccato o una manciata di prezzemolo fresco e tritato. Filtrare e servire. L’infuso può essere consumato anche freddo, da conservare in frigorifero in una bottiglia sigillata.

Radice di prezzemolo

Non solo foglie, del prezzemolo è possibile consumare anche la radice. Per tutte le informazioni sulle proprietà e la coltivazione del prezzemolo da radice: radice di prezzemolo.

Nella foto in alto, foglie di prezzemolo riccio.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 novembre 2017