Magnesio: alimenti e proprietà

Magnesio

Magnesio, uno dei principali componenti del nostro tessuto osseo, assieme al calcio ed al fosforo, ma importante anche dal punto di vista biologico, perché lo troviamo anche nei liquidi intracellulari e nel plasma. Lo 0,34% circa del peso di una persona in buona salute, è costituita da magnesio che è presente per oltre il 60% mineralizzato nell’osso, per circa il 32% complessato a proteine e acidi nucleici, per la restante piccola parte nel plasma e in altre forme. Queste relativamente piccole quantità, così distribuite nel nostro organismo, assumono una importanza quasi sorprendente, vediamo perché.



Magnesio: a cosa serve

Il suo ruolo principale è quello che svolge nelle reazioni enzimatiche: in questo contesto la forma attiva dell’ATP è complessata con lo ione Mg++. Troviamo questo minerale in azione anche quando si tratta di regolare l’eccitabilità delle membrane nervose e muscolari e nel processo di trasmissione sinaptica. Queste sono solo alcune delle ragioni per cui dobbiamo impegnarci a soddisfare il fabbisogno giornaliero, pari per un uomo adulto, a circa 300-500 mg.

Magnesio

Magnesio: proprietà

Prima di scoprire quali cibi possono aiutarci ad assumere la consigliata dose di magnesio, meglio informarsi su come esso viene assorbito dal corpo. Questo processo avviene a livello dell’intestino tenue e possiamo favorirlo con la vitamina D.

Al contrario, elementi che possono disturbarne l’assorbimento sono il calcio, se in elevate concentrazioni, il fosfato della dieta, oppure forme importanti di diarrea e di alcolismo. Non funziona il viceversa tra il magnesio e il calcio perché il secondo viene assorbito indipendentemente dalla presenza del primo. Se invece si tratta di eliminare questo sale minerale, ciò avviene tramite feci e urina.

Magnesio

Magnesio: alimenti

Pronta carta e penna per segnare gli alimenti ricchi di Mg! Partiamo dalle noci e dal cacao, aggiungendo semi di soia, fagioli, grano intero e tutti o quasi i vegetali a foglia verde essendo esso parte integrante della clorofilla.

Magnesio: integratori

Se avvertiamo astenia, crampi, convulsioni, tremori, apatia, debolezza muscolare e convulsioni, potrebbe trattarsi di carenza di Mg. Se abbiamo già una alimentazione adeguata, bilanciata e varia, possiamo affidarci ad integratori. Senza essere “malati”, spesso li utilizzano, nei mesi estivi, quegli atleti impegnati in attività particolarmente impegnative.

Anche nel trattamento della sindrome pre-mestruale potrebbe risultare utile un integratore, tra i più diffusi il Mg pidolato, il Cloruro di Mg, il Mg ossido e il supremo. On line ad esempio possiamo acquistare una confezione di 270 compresse di Mg consigliate sia in caso di rottura dei legamenti, sia in quello di patologie artrodegenerative come l’osteoporosi. Anche la caduta dei capelli e le unghie che si sfaldano possono essere “curate” con questo integratore. 

Magnesio

Magnesio e sport

Come accennato, il Magnesio è uno dei più cari amici degli sportivi, se ne nota la carenza dopo attività prolungate ed essa potrebbe portare ad una diminuzione della qualità delle performance. Ciò accade perché il Mg protegge le cellule muscolari occupandosi di mantenerle integre.

Magnesio: controindicazioni

Se la carenza di magnesio può farci sentire fiacchi e causarci malesseri, anche l’eccesso non fa affatto bene al nostro organismo. Quando quello plasmatico è troppo, può verificarsi una depressione del Sistema Nervoso Centrale (SNC). Le conseguenze a livello prativo e quotidiano sono torpore, prostrazione, disturbi dell’attività cardiaca e respiratoria.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 27 gennaio 2017