Come essiccare il prezzemolo in modo naturale

essiccare il prezzemolo

Nell’articolo Come essiccare il prezzemolo in forno abbiamo già visto come si essicca il prezzemolo nel forno e nel forno a microonde, il questa pagina vedremo come essiccare il prezzemolo in modo naturale, cioè senza un essiccatore o altre macchine elettriche.



Il prezzemolo si può essiccare al sole o sfruttando un luogo fresco e asciutto.

Come essiccare il prezzemolo in modo naturale

La prima premura parte dal raccolto: raccogliete il prezzemolo quando è più tenere, cioè nelle prime ore della mattina, quando il sole ancora non ha fatto evaporare la rugiada della notte.

Per essiccare il prezzemolo il modo naturale, evitate di lavarlo: quando lo appendete in mazzeti, dovrà essere quanto più asciutto possibile.

Organizzare il prezzemolo in fasci senza comprimerlo troppo ne’ sui gambi, ne’ a livello dei ciuffi. Ricordate che si tratta di un’essiccazione naturale quindi dovrete dare modo all’aria di circolare facilmente tra le foglioline.

Legate i mazzetti con dello spago leggermente elastico (di quello che si usa per legare gli asparagi) e aprite a ventaglio le foglie.

Infilate ogni mazzetto di prezzemolo in un sacchetto di carta: la carta è traspirante e impedirà l’accumulo di polvere sulle foglie e al contempo le protegge dall’ingiallimento causato dal sole. Per migliorare la ventilazione, praticate un grosso foro nel margine inferiore del sacchetto (il sacchetto di carta dovrà essere aperto da entrambi i lati… il classico sacco bucato sotto).

Conservate i sacchetti in un ambiente asciutto, fresco e ben ventilato. Potete appenderli su uno stenditoio o sotto al pergolato (se il luogo è idoneo). I sacchetti possono essere appesi anche in cucina… lontano dai vapori dei fornelli! L’importante è appendere i sacchetti a testa in giù. Controllate il prezzemolo dopo un paio di settimane: il prezzemolo sarà abbastanza secco quando toccando le foglie queste si sbricioleranno tra le dita.

Quando il prezzemolo si sarà seccato compeltamente, tritatelo con un mortaio e pestello e conservatelo in un barattolo sterilizzato e dalla chiusura ermetica.

Come essiccare il prezzemolo al sole

Chi vuole essiccare il prezzemolo al sole, dovrà dotarsi di zanzariere o reti a maglie fittissime dove disporre il prezzemolo ben “steso” e largo. Le zanzariere sono ottime per garantire la giusta circolazione dell’aria.

Durante la giornata, ricordate di girare il prezzemolo per consentire un’essiccazione più omogenea. Per ottenere un’essiccazione perfetta, potrebbe essere necessaria più di una settimana: dipende dal grado di umidità, temperature e condizioni climatiche. Il prezzemolo dovrà essere spostato in casa quando il sole sta per calare.

Altri metodi per conservare il prezzemolo per lunghi periodi:
il prezzemolo fresco
Se volete conservare il prezzemolo fresco, consultate la nostra guida “Come conservare il prezzemolo“.

Pubblicato da Anna De Simone il 2 maggio 2015