Piante da ingresso

Piante da ingresso

Piante da ingresso per accogliere chi ci viene a trovare ma anche noi stessi, e per salutarci quando usciamo. In alcuni casi le piante da ingresso contribuiscono molto alla prima impressione degli ospiti, è bene quindi scegliere delle varietà che da un lato siano adatte a stare in un ingresso e dall’altra in un certo senso ci rappresentino o creino l’atmosfera che desideriamo proporre a chi varca la porta.



Piante da ingresso

Se si tratta dell’ingresso di casa, è bene subito selezionare piante resistenti al buio, in grado di prosperare anche in situazioni di scarsa illuminazione. Non è vero che tutte le piante infatti devono godere di piena luce per molte ore al giorno, ce ne sono tante che non necessitano di grandi quantità di luce e che sanno comunque svilupparsi e abbellire con foglie, e a volte anche fiori, l’ambiente.  Sono vere e proprie piante da appartamento resistenti

Piante da ingresso per esterno

In un ingresso esterno, di una villetta come di un condominio, è necessario inserire piante o fiori che abbelliscano le porte e a volte ne coprano anche le brutture. Ce ne sono molte, fiorite o sempreverdi, sia in vaso che da sistemare in piena terra.

Tra le fiorite da esterno c’è la bella Bougainvillea, appariscente e maestosa, delicata e amante dei climi mediterranei mentre più rustica e adattabile è l’Edera come anche lo sono Parthenocissus e Ampelopsis, celte classiche e sempre d’impatto.

Non solo i romantici, ma anche i pragmatici spesso optano per le rose, piante da ingresso molto adatte se nelle varietà senza spine o con poche spine come “Mortimer Sackler” o “Cornelia” o “Ballerina”. In alternativa, se se ne ama l’odore, c’è anche il Glicine tra le piante da ingresso per esterno.

Il Melograno è una scelta più originale e interessante, con il suo fogliame verde e soprattutto i fiori color corallo, in bianco fiorisce invece il Corbezzolo, da settembre fino a inverno inoltrato.

Piante da ingresso

Piante da ingresso per interno

Se ci spostiamo all’interno miriamo a piante da ingresso per luoghi di scarsa illuminazione come l’Hedera Helix, della famiglia delle Araliacee, molto decorativa, con il suo verde intenso. C’è il Nastrino e anche il Filodendro, assetato di acqua ma non di luce, adatto agli appartamenti a patto che non lo si posizioni vicino a fornelli, stufe e camini. Tra le piante da appartamento più resistenti ci sono la Zamia con i suoi fiori e il Ficus Benjamin con ricco fogliame verde. E’ una palma ma si trova bene in appartamento, la Chamaedorea, piccola e decorativa.

Piante da ingresso

Piante da ingresso fiorite

Di piante da ingresso fiorite ne abbiamo viste molte, per esterno, all’interno possiamo provare l’Aspidistra che resiste anche nel buio quasi totale e produce anche dei bellissimi fiori rossi.

Piante da ingresso

Piante da ingresso artificiali

Se ci troviamo malauguratamente per noi a dover arredare con piante da ingresso un luogo quasi privo di luce, per non far morire troppe piante ad ogni tentativo, con un po’ di dispiacere ci tocca optare per una pianta finta. Ce ne sono anche di gradevoli

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 7 aprile 2018