Come coltivare un orto sul balcone di casa

Stasera arrivano degli amici a cena… vediamo cosa ho in balcone! La coltivazione in vaso è semplice ma soprattutto, alla portata di tutti. Non serve avere molto spazio, ci basta la terrazza o addirittura il balcone.

Coltivare gli ortaggi sul balcone è diventata un’idea simpatica e valida che coinvolge gli amatori del biologico fatto in casa. Esistono infatti alcune soluzioni per rendere il tuo balcone uno splendido orto biologico riciclando, per esempio, bottiglie di plastica (leggi qui come fare).

Vi proponiamo una lista degli ortaggi che non richiedono molte attenzioni e possono essere facilmente coltivati sul balcone. Dai pomodori alle erbe aromatiche, sono tanti gli ortaggi da coltivare sul balcone.

Basilico: periodo di semina marzo aprile. Per crescere al meglio, necessita di un ambiente che sia umido ma al tempo stesso soleggiato. Il basilico è stato da poco scoperto essere un rimedio contro artrite e bronchite

Prezzemolo: periodo di semina da marzo a luglio. Necessita di un clima temperato. Il prezzemolo esercita un’azione diuretica e stimola la digestione. Masticare del prezzemolo dopo i pasti aiuta a combattere l’alitosi. Per uso esterno: il decotto di prezzemolo serve per combattere le chiazze di rossore e l’acne

Carota: periodo di semina febbraio marzo. Si adatta al clima temperato. La carota stimola la diuresi, ha un’azione tonica sulla pelle. È un ortaggio molto ricco di carotene:  importante per la funzione visiva del nostro organismo.

Lattuga: periodo di semina da febbraio ad agosto. La lattuga cresce bene in un clima freddo-umido.

Cipolla: periodo di semina da febbraio ad aprile. Si adatta al clima temperato. La cipolla, mangiata cruda, ha proprietà diuretiche e disinfetta l’intestino. Mangiata cotta aiuta l’intestino a proteggersi dalle infezioni.

Ravanello: periodo di semina da marzo a giugno. Predilige un clima fresco temperato. Il ravanello è un ottimo integratore naturale di sali minerali. Contiene potassio, calcio, ferro, fosforo e vitamina C. Ha un basso valore calorico.

Sedano: periodo di semina da gennaio a luglio. Ha bisogno di un clima temperato, caldo e umido. Teme la siccità e il gelo. Il sedano cotto e crudo agevola la ritenzione idrica. consigliabile per le diete dimagranti, anche grazie al suo apporto di fibre.

Salvia: periodo di semina da febbraio ad agosto. Non sopporta climi freddi con autunni piovosi. La salvia è nota per le sue proprietà stimolanti per la memoria.

Non vi resta che far crescere sane, forti e in buone condizioni i vostri ortaggi sul balcone.

Photo Credits | terraemadre.com

Pubblicato da Anna De Simone il 16 aprile 2012