Corbezzolo, coltivazione e consigli

coltivare corbezzolo

Corbezzolo, coltivazione: istruzioni su come coltivare il corbezzolo in vaso o in giardino. Dalla potatura alla concimazione, consigli sull’uso dei frutti.

La coltivazione del corbezzolo ci consente di dare sapore, colore e gioia all’autunno.

Dove coltivare il corbezzolo? In vaso o giardino

Per coltivare il corbezzolo vi basterà scegliere un angolo soleggiato e riparato del giardino, in alternativa, la coltivazione  può avvenire anche in vaso, in balcone o terrazza, a patto che non ci sia troppo vento.

La pianta tollera bene il vento ma ci sono molti “effetti collaterali”: il vento spazza via i piccoli fiori delicati e fa cadere i piccoli frutti esili. Tenete presente che il corbezzolo è una pianta molto produttiva, quindi i frutti possono “sporcare” cadendo.

Corbezzolo, pianta sempreverde

Il corbezzolo è tra le piante da giardino sempreverdi che in autunno raggiungono l’apice dello splendore: nella chioma verde spuntano frutti rossi e contemporaneamente, fanno bella mostra di sé, fiori bianchi riuniti a grappoli. I suoi colori sono bianco (dei fiori), rosso (dei frutti) e verde (della chioma), non a caso, il corbezzolo, in pieno rinascimento, divenne simbolo dell’Italia unita come bandiera tricolore.

Il corbezzolo, Arbutus unendocresce spontaneamente nella macchia mediterranea. Presenta un bel fogliame sempreverde che costituisce un elemento ornamentale in tutte le stagioni.

La coltivazione del corbezzolo si inizia, quindi, sia a scopo ornamentale, sia per la coltivazione dei frutti (è molto apprezzata la marmellata di corbezzolo). Con l’Arbutus unendo, la pianta di corbezzolo, è possibile realizzazioni siepi da giardino colorate. La pianta, infatti, si può coltivare sia in forma arbustiva che ad alberello, tollera bene le potature.

Per la produzione di corbezzole (i frutti) è possibile organizzarsi con vasi profondi e grandi. In questo modo è possibile coltivare il corbezzolo in balcone dove diventerà un grazioso alberello carico di frutti.

Corbezzolo, coltivazione

Il corbezzolo ha una crescita abbastanza lenta, per questo, per iniziare una coltivazione vi consigliamo acquistare una pianta in vaso, pronta per la messa a dimora. I più esigenti che desiderano un cespuglio ben sviluppato dovranno orientarsi verso piante già adulte e più costose.

Corbezzolo, cure

Preferisce un’esposizione soleggiata, la pianta ama i climi miti, infatti nel Nord Italia, per proteggere fiori e frutti, conviene collocarla in posizione un po’ riparata e poco esposta alla gelida brina mattutina dei periodi invernali. Predilige un suolo con pH tendente all’acido.

Il corbezzolo resiste benissimo alla siccità, le piante adulte in giardino resistono perfettamente ai mesi più caldi dell’anno.

Corbezzolo, coltivazione in vaso

Come coltivare il corbezzolo in vaso? Innanzitutto scegliendo un vaso profondo e ben capiente.

Il corbezzolo potrebbe risultare particolarmente elegante in balcone, ma solo se coltivato con portamento ad alberello. La coltivazione in vaso del corbezzolo richiede qualche accorgimento in più ma è fattibilissima.

Dimensione del vaso

Il vaso scelto per coltivare il corbezzolo dovrà avere una profondità di almeno 40 cm e dotato, sul fondo, di uno strato di argilla espansa per garantire un buon drenaggio.

Per coltivare il corbezzolo in vaso potete impiegare del terriccio per agrumi oppure scegliere quello per azalee, le esigenze sono analoghe: avendo un pH acido, offre alle radici di corbezzolo le condizioni ideali per uno sviluppo ottimale.

Corbezzolo, irrigazione

Anche se si tratta di una pianta molto resistente alla siccità, quando coltivata in vaso dovrà essere irrigata con una certa frequenza: in estate occorre innaffiare il corbezzolo ogni 3-4 giorni.

Come coltivare il corbezzolo

Consigli per la coltivazione del corbezzolo in vaso e in piena terra:

Non trascurate di praticare una leggera potatura in primavera per favorire la fioritura.

Assicurate al terreno una concimazione con un prodotto ricco di azoto e potassio da aggiungere all’acqua di irrigazione.

Dove comprare una pianta di corbezzolo

Le piante di corbezzoli si possono acquistare presso consorzi agrari e vivai specializzati oppure sfruttando la compravendita online, a “questa pagina Amazon” trovate diverse proposte e diverse varietà.

Per esempio, una pianta di corbezzolo alta 1,5 m e dal vaso dal diametro di 20 cm si acquista al prezzo di 18 euro con spese di spedizione incluse La pianta è adatta alla coltivazione in giardino e non in vaso (si tratta di corbezzolo salernitano, molto produttivo, la medesima varietà che coltivo in giardino, non è una varietà riconosciuta a livello nazionale, semplicemente a Salerno vi è una località nota come “Sentiero dei corbezzoli”, popolare per l’abbondanza di questi frutti dal sapore dolcissimo). Per tutte le informazioni vi rimando a questa pagina Amazon.

In ogni caso, sentitevi liberi di scegliere la varietà più adatta alle vostre esigenze colturali.

Corbezzolo, frutti e fiori

Trattandosi di una pianta sempreverde, ha un alto valore ornamentale e, come premesso, può essere coltivata per la realizzazioni di siepi o come un elegante alberello. I profumatissimi fiori d’autunno attirano api e farfalle; le farfalle amano deporre le uova sulle foglie mentre sono numerosi gli uccelli che nel periodo autunnale faranno visita al vostro giardino per nutrirsi dei frutti del corbezzolo.

Pubblicato da Anna De Simone il 4 febbraio 2018