Erbe commestibili, elenco e informazioni

erbe commestibili elenco

Erbe commestibili, elenco e informazioni: vi forniamo l’elenco delle più comuni erbe commestibili che crescono spontaneamente in Italia. Sono molte le erbe spontanee che possiamo portare in cucina, dal classico finocchio selvatico alla stellaria, ecco tanti consigli utili.

Non si tratta di un elenco completo delle erbe commestibili d’Italia ma un fitto elenco delle piante spontanee più diffuse sul nostro territorio che possono essere usata in cucina per diverse ricette.

Amaranto

L’amaranto è un’erba commestibile che ormai cresce spontaneamente su tutto il territorio italiano. Spunta con l’aumento della temperatura, in tarda primavera. Tra le specie selvatiche di amaranto che crescono in Italia, la più diffusa è Amaranthus retroflexus. Come riconoscere questa erba selvatica commestibile? Ha un portamento eretto e porta delle caratteristiche spighe che nel corso dell’estate regalano i semi commestibili. Per altre info: Amaranto, proprietà e ricette

Portulaca

La portulaca è una pianta spontanea molto comune, cresce nell’orto di casa così come nelle aiuole o ai bordi delle strade… è comunemente considerata un erba infestante e trattata quanto tale. In realtà questo piccolo germoglio è non solo commestibile, ma anche ricco di principi nutritivi e proprietà che aiutano l’organismo a depurarsi dalle impurità! Per altre info: Portulaca, proprietà e ricette

Stellaria media

Spesso chiamata Centocchio comune, la Stellaria media è un’erbetta molto diffusa: cresce spontaneamente in tutta l’Italia e raccolta nella stagione invernale per i suoi molteplici usi. Il centocchio, in cucina, è molto apprezzato sia cotto, sia in insalate. Per tutte le info: Stellaria media, proprietà

Finocchio selvatico

Questa erba commestibile spontanea offre qualcosa tutto l’anno: in primavera si raccolgono i germogli e le foglie, i fusti vanno raccolti in tarda primavera mentre a inizio estate si raccolgono i fiori. Anche l’inverno fa la sua parte: in questo periodo dell’anno si possono raccogliere le radici di finocchio selvatico.  In estate si raccolgono quelli che impropriamente chiamiamo semi di finocchio. Per tutte le info su dove raccogliere il finocchio selvatico vi segnalo: Finocchio selvatico, dove trovarlo.

Bardana

La bardana è apprezzata in cucina e anche in cosmesi, può essere usata per una serie di rimedi naturali. Per tutte le info: Bardana, proprietà e controindicazioni

Tarassaco

E’ comunemente chiamato dente di leone, è tra le erbe commestibili spontanee più diffuse d’Italia. Il tarassaco cresce ovunque, anche a bordo strada! Vi consigliamo di raccogliere il tarassaco dei campi e non quello che cresce spontaneamente a bordo delle strade urbane e trafficate perché non indicato per la cottura. Per tutte le info: tarassaco, proprietà e benefici

Calendula selvatica

Presenta i fiori più piccoli della calendula che si usa a scopo ornamentale. La calendula dei campi è usata in cucina e in erboristeria. Per tutte le informazioni vi invito a leggere l’articolo dedicato a questa pianta selvatica commestibile: calendula dei campi.

Cardo mariano

Anche questa è tra le erbe spontaenee commestibili più diffuse, impossibile non averla notata durante una passeggiata in un qualsiasi campo incolto e soleggiato d’Italia. Spesso è assediata da insetti impollinatori come nella foto in basso. Per altre informazioni vi invito a leggere: Cardo Mariano, proprietà e benefici.

Casselle

Questa verdura è conosciuta anche come cascellore ed è la protagonista di diverse ricette. Il cascellore è formato da una rosetta data da foglie, dalla rosetta dipartono dei fusti che terminano con dei fiorellini gialli. I fiori sono formati da quattro petali e sono tipici della famiglia delle Crucifere. Per maggiori info: Cassele, verdura del mediterraneo.

Chenopodio

Il chenopodio è un’erba spontanea commestibile che cresce in tutta Italia. A seconda dalle fasce climatiche, il chenopodio si può raccogliere da aprile a maggio. Tutte le informazioni su questa erba commestibile sono disponibili alla pagina Chenopodio, proprietà e usi in cucina

Cicoria selvatica

E’ tra le erbe commestibili spontanee più apprezzate. Presenta gambi ruvidi, le foglie lunghe e frastagliate. Per altre info: Cicoria selvatica, ricette.

Malva

La Malvamalva silvestris L., cresce spontaneamente nei campi incolti e si può facilmente trovare ai margini di strade sassose. Per info su come riconoscerla e usi in cucina: Malva, proprietà e ricette

Ortica

L’ortica è facile da riconoscere e si raccoglie anche nel giardino di casa. E’ spesso trattata come una semplice infestante ma, in realtà, è tra le erbe commestibili spontanee più usate tra le generazioni contadine passate. Per le ricette: ricette a base di ortica.

Rucola selvatica

Ha un sapore più deciso rispetto alla “rughetta” o “rucoletta” che mangiamo nelle insalate. In base alle caratteristiche della pianta può addirittura essere un po’ piccante.

Letture consigliate per riconoscere le erbe commestibili

Se avete intenzione di andare a caccia di erbe spontanee, piante selvatiche e commestibili, vi consiglio l’acquisto di una guida illustrata. Quella che preferisco e trovo più completa (oltre ad avere foto, per ogni pianta il manuale spiega come riconoscere la specie commestibile e come non confondersi con erbe non commestibili, oltre a darvi informazioni sulle proprietà della pianta, le caratteristiche botaniche e… gli usi in cucina con tante ricette e rimedi naturali) è la “Guida Pratica” di Vita in Campagna dedicata alle erbe buone in cucina, la guida è divisa in due volumi. Per maggiori informazioni sui contenuti e l’elenco delle erbe commestibili trattate, vi invito a vedere le pagine:

Riconoscere e cucinare le buone erbe. Volume 1
Prezzo Amazon: 8,42 € con spese di spedizione gratuite
– Riconoscere e cucinare le buone erbe. Volume 2
Prezzo Amazon 8,42 € con spedizione gratuita.

Ti potrebbe interessare anche

 

Pubblicato da Anna De Simone il 17 maggio 2016