Saluki: carattere e prezzo

saluki

Saluki, un nome enigmatico per quello che è poi il levriero persiano, una tra le più antiche razze canine conosciute, se non la più antica. E’ un cane da millenni ammirato per la sua bellezza, ma anche invidiato per la sua velocità e la sua resistenza. Come tutti i levrieri fa parte della famiglia dei “cacciatori a vista” (sighthound in inglese), è di origine iraniana, è nato e noto come cane da caccia, con l’andare del tempo, però è sempre più inteso e adottato, o comprato, come cane da compagnia e da esposizione.



Saluki: origini

La razza, pura come deve essere, è nata addirittura 7000 anni fa e da allora fino ad oggi ha avuto tempo per viaggiare. Ha attraversato il medio-oriente accompagnando le tribù di nomadi nel deserto. Tutta la vasta regione compresa tra il Sahara e il mar Caspio ha costituito negli anni il suo habitat, per cui di zona in zona sono nati vari tipi di Saluki. Differenti per taglia e mantello.

Questo levriero è impiegato storicamente come cane da caccia, da sempre molto veloce, agiva in branchi, spesso anche in tandem con i falchi. A volte il Saluki veniva considerato razza impura ma i Beduini lo apprezzavano molto, gli vedevano addosso anche il “bacio di Allah“, una macchia bianca che porta sul mantello. Lo apprezzavano tanto, come cane, da dormirci assieme. Non era solo questione d’amore, in verità: era un ottimo “scaldino”.

Il Saluki in Inghilterra, e nel resto del nostro continente subito dopo, è arrivato nel 1840 ma ci sono voluti vari decenni prima che risvegliasse come razza l’interesse degli appassionati. Ci è voluto Florence Amherst, che ha importato il primo Arabian Saluki nel 1895 dai canili del principe Abdullah della Transgiordania, probabilmente originari delle aree curde della Siria, perché la razza cominciasse a farsi largo veramente.

saluki origini

Saluki: carattere

Sembra riservato e indifferente, come spesso accade ai cani da caccia “seri”, in verità Saluki è semplicemente un cane dal carattere tranquillo. Ma non tonto, anzi, apprende velocemente e non sopporta quando lo si prende per stupido costringendolo a ripetere mille volte le stesse lezioni.

Chi vuole addestrare con successo un Saluki deve fare con lui sessioni di addestramento brevi e variate, ma regolare. E scordiamoci le maniere forti, non è uno che ama i ricatti o cede, anzi, avremmo solo un effetto negativo insistendo.

Fedele ed intelligente, tranquillo e docile, un esemplare di questa razza può risultare, se ben addestrato, anche un ottimo cane da compagnia. E’ molto riservato con gli estranei, ma mai aggressivo, e con la famiglia è affettuoso e protettivo. Non è agitato, non fa confusione e non abbaia molto, senza ragione mai. Si dice che il Saluki canti, quando sente che qualcosa non va, o sa che un membro della sua famiglia è via per un lungo periodo di tempo.

Anche con i bambini, questo cane può convivere senza problemi, se si insegna loro a rispettarlo quando ha voglia di essere lasciato in pace. Ci sono momenti in cui vuole stare da solo, a riposare, a riflettere: chissà. Un mistero millenario.

saluki carattere

Saluki: aspetto

Il Saluki è un levriero dalle linee eleganti e armoniose di taglia media. Un esemplare maschio misura al garrese tra i 58 ed i 71 cm. Il fisico è molto agile e muscoloso, piuttosto snello e filiforme. Non è massiccio, anzi, come spesso accade per i levrieri, è un cane asciutto ma allo stesso tempo di solida costituzione. Rispetto al collega Greyhound è più lento, non c’è gara, ma in compenso vince in resistenza. Riesce a tenere una andatura notevole anche per 4-6 Km, lo sprint dell’altro invece in 400-600 metri è finito.

Il muso del Saluki è allungato come il resto del corpo, con uno stop poco accentuato, il tartufo abbastanza ampio e nero, orecchie lunghe, mobili e cadenti in modo aderente alla testa. Gli occhi di questo cane possono essere molto scuri o color nocciola, in entrambi i casi risultano brillanti e vivaci, grandi e di forma ovale, mai sporgenti.

La coda di questo levriero, lunga e attaccata bassa, è spesso incurvata e mostra frange setose nella parte inferiore. Venendo al pelo, se si tratta di un Saluki a pelo lungo, è liscio, setoso, con frange leggere agli arti, se invece è a pelo corto, niente frange. I colori ammessi nello standard sono bianco, isabella, beige, oro, grigio e fuoco, tricolore (bianco, nero e fuoco), nero e fuoco e tutte le loro varianti.

saluki aspetto

Saluki: allevamento

In Italia dal sito ufficiale dell’ENCI risultano esserci 10 allevamenti di Saluki. La regione che ne ha di più è il Piemonte, dove 4 hanno sede, altri 2 si trovano in Umbria, i restanti sono sparsi tra Lombardia, Lazio, Puglia e Toscana.

In generale è un animale piuttosto facile da allevare e addestrare, ha carattere ubbidiente, inoltre gode di una salute buona, come la maggior parte dei levrieri. Avendo un un basso livello di grasso corporeo, però, può avere dei problemi di ipersensibilità all’anestesia. Come aspettativa di vita media, per il Saluki, si parla di 12-13 anni.

Saluki: cuccioli

Ubbidiente e tranquillo, il Saluki è un cane che può essere addestrato già a pochi mesi. Piccole cose, ma risulta in grado di impararle, soprattutto se si mette tutto in forma di gioco: sarà tanto di guadagnato per il futuro. Come razza è robusta, anche se non ha un fisico massiccio, la fragilità è solo apparente.

Abituato da cucciolo, inoltre, si adatta bene anche in appartamento: in generale ha un’indole molto educata, è pulito e rispetta gli spazi. Con un fisico scattante come il suo, però, dobbiamo prevedere tante passeggiate e corse all’aperto.

saluki allevamenti

Saluki: prezzo

Non è così facile prevedere quanto costa un levriero afgano, un Saluki, essendocene diverse tipologie. A seconda del singolo pedigree, può cambiare il prezzo di un cucciolo ma in media lo si può acquistare a circa 1.200 euro. Un prezzo indicativo, certo, ma se troviamo chi ce lo offre a poche centinaia di euro, l’affare diventa sospetto. Sempre e comunque è bene verificare l’origine del cane e i documenti, oltre al rispetto delle norme sanitarie, ma se possibile, meglio acquistarlo direttamente in un allevamento.

Saluki: video

Senza parole ma solo splendide immagini di Saluki in corsa, in azione, nel loro habitat naturale. Ecco un video con cui concludere che fa onore a questa razza.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Articoli correlati che possono interessarti:

– Tutte le razze di cani con schede dedicate a ogni singola razza

Podenco Ibicenco

– Podenco Canario

– Whippet

– Barzoi

– Levriero Polacco

Cani da appartamento di taglia media

– Deerhound: carattere e allevamento

Pubblicato da Marta Abbà il 3 aprile 2016