Levriero Polacco: carattere e prezzo

levriero polacco

Levriero Polacco, il nome già dice molto di questo cane, il gruppo di appartenenza e la sua origine, ma non lasciamoci ingannare dalla dicitura. Non siamo di fronte al classico levriero, questa razza proveniente dalla Polonia si sa far distinguere. Come, lo vedremo.



E’ nato e cresciuto per essere utilizzato in attività venatorie, in alcuni Paesi lo è tuttora, ma non da noi in Italia. Essendo vietata la caccia con i Levrieri, questi cani sono visti e apprezzati solo come animali da compagnia, oppure come soggetti da esibire nelle esposizioni canine.

Levriero Polacco: origini

Specializzata nella caccia alla lepre, alla volpe, alla capra e all’otarda, questa razza nella sua carriera è stata impiegata anche contro il lupo, sempre e comunque nello stesso settore. In azione è stato spesso ritratto e descritto fin dal XIII secolo e grazie a questa documentazione ufficiale, oggi è tale e quale a quando è stato selezionato e voluto dai polacchi.

Sulle sue origini l’ipotesi più accreditata è che discenda dai Levrieri asiatici del tipo “Saluki”, questo è quasi certo anche se il suo nome in lingua inglese ci porta a pensare ad un’altra razza. Infatti tradotto, Levriero Polacco suona come Polish Greyhound, ma non esiste sulla carta e nella realtà, alcun reale legame tra i due cani.

Il Leviero Polacco è stato selezionato quando la Polonia era il Regno di Polonia, nel XIII secolo, incrociando altri cani provenienti dalla Persia assieme ai commercianti che portavano nelle terre dell’Europa centrale vari tipi di merce dall’Oriente, percorrendo il bassopiano sarmatico. Se si vuole essere precisi, le prime tracce del Levriero Polacco sono ancora precedenti, si trovano già nel Gesta principum Polonorum del XII secolo, ma a legger di lui all’epoca, sembra si parli di quello dei tempi moderni.

levriero polacco

Levriero Polacco: carattere

Già dal passo e dallo sguardo, subito ci è chiaro che stiamo fronteggiando un cane estremamente sicuro di sé. Non è una caratteristica che varia da esemplare a esemplare, ma appare piuttosto tipica della razza anche se ovviamente ogni Levriero Polacco avrà il suo grado di determinazione. Certo, è mediamente alto in questa razza che arriva spesso ad essere testarda. Anche fastidiosamente testarda, soprattutto se tenuta in appartamento, luogo in cui le regole minime della convivenza, vanno rispettate, sia dai quattro zampe sia dai bipedi.

Non si può dire che il Levriero Polacco sia un granché socievole, è sì ritenuto un cane da compagnia ma piuttosto adatto ai tipi riservati visto che lo è lui in primis. Quando è a proprio agio, nel ristretto nucleo famigliare, allora sì che finalmente è molto amichevole, addirittura dolcissimo, per non parlare della disponibilità che a sorpresa sfoggia in compagnia dei bambini. Sopporta i loro dispetti inconsapevoli senza perdere la pazienza.

Sul campo, quando è invece impiegato nella caccia, la determinazione si trasforma in una grinta e in una resistenza invidiabili: il Levriero Polacco quando insegue la preda è astuto e non molla, agile e reattivo, difficile da fregare.

levriero polacco

Levriero Polacco: altezza

Il Levriero Polacco può arrivare fino agli 80 cm di altezza al garrese, se maschio: lo standard indica misure dai 70 agli 80, mentre per le femmine dai 68 ai 75 cm. Resta sempre un cane molto alto, senza dubbio da inserire nella categoria di quelli di grossa taglia, di quelli che esprime al meglio l’idea di potenza e forza, senza la minima aggressività verso le persone.

L’aspetto generale dei cani di questa razza assomiglia molto a quello dei Levrieri da cui deriva, quelli asiatici, per cui non risultano pesante né linfatici ma solidi e forti. Sono ben diversi quindi dagli altri Levieri a pelo corto, ma morfologicamente restano appartenenti al tipo Graioide.

levriero polacco

Levriero Polacco: peso

Seppur così alto, visto che non è pesante, il Levriero Polacco pesa circa 30 Kg, non molto di più, ma mai sotto i 27. E’ piuttosto solido e strutturato per essere un levriero, non sono però cifre da confrontare con altri tipi di cani come i bovari, di tutt’altra costituzione.

Il tronco si mostra potente e dotato di una eccellente muscolatura, il collo segue queste proporzioni e si inserisce in modo armonioso come anche gli arti, diritti e saldi. Il Levriero Polacco è un cane con una andatura molto rapida al galoppo, certo grazie alla muscolatura molto sviluppata, dal tartufo alla coda, lunga e grossa alla base, poi sempre più fine.

Se il corpo non è tipico da levriero, il muso lo è eccome, lungo, con la testa larga tra le orecchie e un tartufo scuro. Le mascelle sono robuste e le orecchie, molto strette, sembrano essere piuttosto carnose. Quando un Levriero Polacco è in azione, si drizzano e a volte vengono rivolte in avanti.

Gli occhi di questo cane sono particolarmente vivaci, dall’espressione sveglia e intelligente. Possono essere di vari colori, a seconda della tinta del mantello, ma di solito i più apprezzati sono i più scuri. La forma resta sempre a mandorla, di grandezza notevole.

Levriero Polacco: allevamenti

In Italia gli esemplari di Levriero Polacco registrati presso l’ENCI non sono molti e sembrano diminuire di anno in anno: attualmente il sito ne indica una decina in totale. Facile quindi immaginare che scarseggino anche gli allevamenti. Unico indicato da ENCI è quello situato nelle Marche, in provincia di Ancona: si chiama Highwind.

levriero polacco

Levriero Polacco: cuccioli

I cuccioli di Levriero Polacco come anche gli adulti, hanno un pelo piuttosto elastico ma allo stesso tempo molto duro. Al tocco non sono come “fil di ferro”, ma non possiamo certo parlare di mantello gradevolmente setoso. Tutti i colori sono ammessi dallo standard della razza che, come difetti più ricorrenti, indica anche l’andatura scorretta, la coda portata male o troppo corta, la depigmentazione, misure fuori taglia, una muscolatura insufficiente e le orecchie portate male.

Levriero Polacco: prezzo

Un cucciolo di Levriero Polacco può costare attorno ai mille euro, ma per essere certi di avere un prezzo aggiornato meglio contattare direttamente l’allevamento certificato da ENCI e sopra da me indicato. Detto in patria, nella sia patria, Chart polski, il Levriero Polacco è un cane dotato di grande velocità e di buona se non ottima resistenza, adatto alla caccia di animali veloci ed alla corsa nei cinodromi. Non è certo la prima razza a cui pensare se si vuole un cane da compagnia, pur dolcissimo che sia descritto.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Articoli correlati che potrebbero interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 10 luglio 2016