Podenco Canario: carattere e allevamenti

Podenco Canario

Podenco Canario, un cane da caccia ma non solo: ormai è considerato un cane almeno a triplice utilizzo, per cacciare ma anche per fare la guardia e per tenere compagnia a noi e alla nostra famiglia. E’ classificato tra i cani di tipo Spitz e di tipo primitivo e non prende il suo nome dal Paese di origine e e neanche da quello che lo ha accolto, bensì regala il nome alle isole su cui sbarca popolandole in maniera del tutto insolita. Ecco che le isolette dove arriva quasi colonizzandole, si chiamano Canarie.



Podenco Canario: origini

E’ una razza molto antica il Podenco Canario detto anche per il Cane delle Canarie, si deve andare ai 1000 a.C. per cominciare ad indagare sulla sua nascita come razza. Dovrebbe essere iniziata in Egitto, questo cane si dice derivi da quelli dei Faraoni egiziani delle ultime dinastie incrociati con altri importati in Europa, nella Penisola Iberica e nelle isole Canarie.

Complici del Podenco Canario sono i commercianti Fenici che lo hanno fatto arrivare nelle isole. In passato questa razza era quasi esclusivamente impiegata per la caccia al coniglio selvatico, poi se ne è scoperta la bravura anche con altre prede e in altre attività sempre venatorie ma anche no. Nei secoli ha riscosso sempre più successo ma è diventata razza ufficialmente solo di recente, il 24 giugno del 1987, durante l’assemblea generale F.C.I. a Tel Aviv.

Podenco Canario

Podenco Canario: cuccioli

I cuccioli di Podenco Canario non sono enormi ma molto muscolosi da subito, con pelo raso e coda mai arricciata. Questo cane è considerato di taglia media-piccola taglia, è slanciato ed elegante, dotato di una muscolatura asciutta e di una costituzione generale leggera ma salda e resistente.

Al garrese un Podenco Canario maschio misura tra i 55 ed i 64 cm, se femmina tra i 53 ed i 60 cm, in entrambi i casi sarà dotato di uno scheletro ben sviluppato e caratterizzato dall’assenza di tessuto connettivo sul costato, lungo la colonna vertebrale e sulle ossa dell’anca.

Questa razza mostra un tronco ben sviluppato, fianchi marcati e un dorso forte e muscoloso proprio perfetto per la corsa e le attività tipiche per chi, come lui, è un campione di caccia, apprezzato da secoli. La testa allungata ha una forma conica. È proporzionata e lunga circa 21 cm negli esemplari adulti, con uno stop poco marcato e un tartufo largo e non del solito color nero bensì color carne, ben abbinato al colore del mantello.

Podenco Canario

La testa è retta da un collo solitamente dritto e flessuoso ma forte, e poi spuntano le orecchie: abbastanza grandi, larghe all’attaccatura ma a punta nel finire, quando il Podenco Canario è agitato si drizzano e divergono. Gli occhi di questo cane da caccia non sono grandi, ma obliqui, a mandorla e di un colore che può variare dall’ambra più o meno scuro al marrone. La coda non deve mai essere arrotolata, è attaccata bassa, è un po’ arrotondata e sottile all’estremità, di solito è bianca. Il resto del pelo invece è preferibilmente rosso con macchie bianche.

Per rosso si intende sia una sfumatura intensa, sia altre meno cariche, ma anche il rosso scuro (mogano), ammesse tutte le combinazioni di colore. Al tatto il pelo è liscio, è sempre corto e compatto.

Podenco Canario

Podenco Canario: carattere

E’ un cane molto reattivo questo Podenco Canario e c’era da aspettarselo visto che caccia molto e caccia bene anche animali svelti e piccoli. E furbi. Oltre che alle attività venatorie si dedica anche a fare il guardiano di casa e l’amico di famiglia. Quasi all’unanimità viene lodato e apprezzato il suo temperamento, la sua tempra: è un cane deciso e determinato ma anche addestrabile senza problemi e abituato a seguire indicazioni e ascoltare.

Di carattere il Podenco Canario è di solito coraggioso, a tratti nervoso, agitato, dinamico, appassionato alla sua caccia ma anche nel gioco, impetuoso ma mai e poi mai aggressivo. Sia fisicamente sia moralmente ha una resistenza incredibile, e poi si affeziona molto al suo padrone senza mai osare contraddirlo.

Come cane da caccia, specializzato nel prendere il coniglio selvatico, ha un ottimo olfatto ed è infatti tra i migliori cani da pista. Ciò significa che non abbaia molto e ha una andatura agile, allungata e molto leggera.

Podenco Canario

Podenco Canario: allevamenti

In Italia è molto difficile trovare degli allevamenti di Podenco Canario, il sito di ENCI non ne segnala di certificati e anche cercando on line non se ne trovano di specializzati. Se qualche allevatore ci legge, saremo ben contenti di segnalare la sua attività in modo che tutti i fan del Podenco Canario possano conoscerla.

Iniziamo a vedere cosa è da considerare come difetto ricorrente quando si valuta un esemplare di questa razza. Qualche esempio: misure fuori standard, assenza di premolari, coda arrotolata, testa eccessivamente grande, stop troppo marcato, labbra pendenti, orecchie troppo divergenti, sterno prominente, torace piatto, comportamento aggressivo o troppo timido.

Podenco Canario

Podenco Canario: prezzo

Non essendo molto allevato né diffuso in Italia è difficile per me fornire una stima del prezzo per un cucciolo di questa razza. Certo la sua rarità non lo renderà economico, altri Podenco si aggirano attorno ai 500 -1000 euro ma la cosa migliore è contattare direttamente un allevamento che ha una cucciolata di Podenco Canario per avere una cifra e una descrizione dell’animale.

In Spagna questi cani vengono spesso abbandonati o peggio soppressi (!) alla fine della stagione della caccia per cui potreste considerare di informarvi per salvarne uno dal suo triste destino invece che acquistarlo in allevamento. Chiaramente in questo caso sarà però molto più difficile avere rassicurazioni su pedigree, purezza della razza e certificati di vaccinazione.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi!

Articoli correlati che possono interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 19 giugno 2016