La Manutenzione dei termosifoni

Manutenzione termosifoni

La corretta manutenzione dei termosifoni è necessaria per perseguire il comfort termico e risparmiare energia. Con manutenzione dei termosifoni intendiamo tutte quelle operazioni atte a preservare il buon funzionamento di termosifoni e caldaia. 

La prima cosa da fare per una corretta manutenzione dei termosifoni consiste nel controllare periodicamente la pressione dell’acqua presente nel circuito e, eventualmente, eliminare le bolle d’aria dagli stessi termosifoni.

Se i termosifoni non scaldano oppure se è un singolo termosifone che non si accende o che si riscalda solo parzialmente, probabilmente ci sarà un problema di aria nel circuito e/o pressione bassa. In queste circostanze svitate la valvolina di sfiato posta sul lato opposto a quella che ospita la chiave di apertura e chiusura dell’acqua, fino a far uscire l’aria. Se dalla valvolina esce solo acqua calda, richiudetela e verificate i livelli della quantità d’acqua che fluisce nell’impianto. Per capire se c’è abbastanza acqua nei termosifoni vi basterà controllare il manometro posto sulla caldaia dove dovreste rilevare un valore compreso tra 1 e 1,3 bar. Se notate un valore più basso, aprite la chiave di carico dell’acqua e lasciatela aperta fino a raggiungere la pressione ideale (compresa tra 1 – 1,3 bar).

Per maggiori informazioni vi rimandiamo all’articolo: come sfiatare i termosifoni.

Tutti gli altri interventi di manutenzione dei termosifoni riguardano la pulizia, il lavaggio e la salvaguardia delle valvole e delle chiavi di apertura. Per interventi di manutenzione più tecnici, bisognerà agire sulla caldaia, a tal proposito vi segnaliamo i nostri articoli-guida dedicati:

Come pulire i termosifoni

I termosifoni vanno spolverati prima di ogni accensione e con cadenza regolare lungo tutto l’anno. Per la pulizia dei termosifoni potete aiutarvi con dei piumini catturapolvere flessibili e in grado di raggiungere le insenature del termosifone. A questo scopo, vi segnaliamo il piumino per spolverare in microfibra, versatile e lavabile. Vi consigliamo di usarlo solo per la pulizia dei termosifoni.

Per la pulizia dei termosifoni potete impiegare delle bombole ad aria compressa. Piccole bombole ad aria compressa da 400 – 500 ml sono reperibili in commercio con una spesa di 2 – 3 euro e sono in grado di erogare un potente soffio atto ad asportare completamente ogni traccia di polvere.

Se in casa vi sono bambini o animali domestici, sarà necessario lavare i termosifoni con un prodotto sgrassante naturale. Ricordate di evitare detergenti chimici perché eccessivamente aggressivi, potrebbero danneggiare eventuali rifiniture e la superficie stessa del termosifone.

Evitate di pitturare i termosifoni o, se proprio volete, usate pitture naturali e traspiranti: alcune vernici potrebbero ostacolare il calore in uscita. Per migliorare la resa dei termosifoni e risparmiare energia, si consiglia di installare un pannello isolante e termoriflettente sullo stesso muro che ospita il radiatore (il termosifone altro non è che un “radiatore” di calore).

Altri articoli consigliati

Pubblicato da Anna De Simone il 28 settembre 2015