Farina di mandorle, proprietà e info

farina di mandorle

La farina di mandorle può essere prodotta a partire da mandorle pelate o con la pelle e ancora, può essere ricavata da mandorle tostate o crude. La farina di mandorle ha una consistenza più simile alla farina di mais piuttosto che a quella di frumento. La farina di mandorle non contiene glutine quindi è adatta alla preparazione di piatti per celiaci. 

Le proprietà nutrizionali della farina di mandorle sono interessanti, apporta elevati livelli di grassi polinsaturi, in particolare omega 6 ed è una fonte di vitamina E. La mandorla è il seme della specie Prunus communis, trattandosi di un seme oleaginoso non è difficile intuire il potere calorico di questo alimento! La farina di mandorla, così come le mandorle, apporta molte calorie: 100 grammi di mandorle (o di farina di mandorle) apportano ben 603 Kcal.

Farina di cocco o farina di mandorle

Proprio come la farina di cocco, anche quella di mandorle è impiegata per la preparazione di piatti dolci e salati. La farina di cocco è una buona fonte di ferro, manganese e rame. La farina di mandorle è un’ottima fonte di vitamina E, manganese, magnesio e molti altri minerali. Nessuna delle due farine è una fonte di proteine anche se la farina di mandorle ne contiene di più rispetto a quella di cocco (22 grammi su 100 grammi di prodotto). Oltre a differire per il gusto, si cuociono in modo del tutto differente.

La farina di cocco assorbe molta umidità, quindi è più adatta a ricette che prevedono un’elevata quantità di ingredienti umidi (burro, olio, latte, uova…) altrimenti si rischia di preparare dolci e biscotti eccessivamente secchi.

Come fare la farina di mandorla

Come si fa la farina di mandorle in casa? E’ molto semplice, basta macinare a lungo le mandorle e questo lo si può fare con un pesto oppure con il più moderno frullino. Se usi un apparecchio elettrico, ricorda di impostarlo alla velocità più bassa per non riscaldare le mandorle: se frullate ad alte velocità potrebbero perdere il contenuto di vitamina E. Per accorciare i tempi, l’ideale sarebbe l’impiego di una macina e non di un frullatore.

E’ per questo che la farina di mandorle fatta in casa è di sicuro più nutriente della farina di mandorle che troviamo in commercio.

Perché scegliere mandorle con buccia

Per fare la farina di mandorle in casa ti consiglio di scegliere mandorle con la buccia. Le mandorle sbucciate (pelate) non solo sono più costose ma apportano meno nutrienti al prodotto finito. Nelle bucce delle mandorle sono ricche di polifenoli, in particolare flavonoli, acido idrossibenzoico e flavanoni.

Le quantità dei minerali presenti nelle bucce delle mandorle è tale che questo prodotto  ha un marcato interesse commerciale in quanto è usato per la preparazione di integratori alimentari.

Pasta di Mandorle

La farina di mandorle, se mescolata allo zucchero raffinato, dà vita alla popolare pasta di mandorle, un composto duttile e malleabile, usato in diverse tradizioni regionali enogastronomiche italiane per preparare, decorare o ricoprire dolci e torte. La farina di mandorle è l’ingrediente fondamentale dei gustosi amaretti e il marzapane.

Come fare il marzapane

Per la preparazione del marzapane si uniscono 250 grammi di farina di mandorle a 500 grammi di zucchero semolato. Il tipico composto pastoso è dettato dall’umidità residua della stessa farina di mandorle e da mezzo bicchiere d’acqua aggiunto gradualmente durante la preparazione. La gran parte di ricette del marzapane, sostituiscono l’acqua con l’albume d’uovo. L’acqua è usata per preparare la pasta di mandorla.

Macine per fare la farina in casa

Per fare la farina in casa (non solo quella di mandorla) sono disponibili degli elettrodomestici ad hoc. Tra le varie proposte di mercato vi consigliamo la macinagranaglie Kenwood sia per l’ottimo rapporto qualità prezzo (proposto su Amazon al prezzo promozionale di 86,70 euro), sia per le esperienze e i deefback degli utenti che hanno già comprato e provato questo apparecchio. Utile per preparare farina in casa a partire con semi oleosi e leguminosi. Con questo dispositivo è possibile preparare in casa farina di mandorle, farina di castagne, farina di riso, si fagioli, farina di ceci

Fonte:
“Characterization of polyphenols, lipids and dietary fibre from almond skins (Amygdalus communis L.)”. Journal of Food Composition and Analysis, pub. 2010.

Ti potrebbe interessare anche

Yucca: tubero e ricette

Pubblicato da Anna De Simone il 28 settembre 2015