Fiori da balcone, consigli per un balcone fiorito

Fiori da balcone

Coltivare fiori da balcone non è un’impresa facile, le piante in vaso sul balcone vanno gestite in modo diverso rispetto alle piante in vaso poste in giardino.

Per avere un balcone fiorito bisogna tener testa ad alcune sfide e saper risponde a molte domande, come:

-Quali fiori possono sopravvivere al vento e all’esposizione solare mutevole tipica dei balconi italiani?
-Può il balcone sostenere il peso dei vasi e il loro contenuto?
-Come posso innaffiare i fiori da balcone senza allagare chi abita giù e soprattutto senza riempire di fango lo stesso balcone?
-E’ possibile avere un balcone fiorito anche in inverno?

Fiori da balcone

fiori che prosperano nelle zone alpine o nei giardini rocciosi, sono i candidati perfetti per il nostro balcone, infatti si tratta di fiori molto resistenti che non temono il vento e non necessitano di molte cure. Per questo motivo Armeria, Dianthus, Vinca e Delosperma sono fiori da balcone perfetti.

GUARDA LE FOTO DELLE FIORI DA BALCONE

Armeria è un genere comprendete specie erbacee perenni originario dell’Asia e del Nord Africa. Nel balcone fiorito, l’Armeria costruisce un cuscino sempreverde che in tarda primavera si tappezza di fiori rosa. La Delosperma è una pianta rustica che produce fioriture molto longeve e abbondanti con fiori simili a margherite. La delosperma richiede una coltivazione in terra concimata mista a sabbia e ghiaia in modo da consentire un buon drenaggio. La sua coltivazione in balcone è consigliata nell’Italia meridionale con varietà perenni.  Si tratta di un Fiore da balcone duraturo.

Dianthus, il classico garofano, può essere coltivato in balcone selezionando una delle specie più resistenti: esistono oltre 300 specie annuali, biennali, perenni o sublegnose. Il nome Dianthus significa letteralmente fiore degli Dei. Dove le condizioni sono ottimali, il garofano può fiorire per molti anni.

GUARDA LE FOTO DELLE FIORI DA BALCONE

Vinca è un genere di pianta che comprende specie perenni erette o striscianti. Si tratta di una pianta da fiore per balcone perfetta da coltivare nelle zone ombreggiate. Le specie rustiche perenni gradiscono posizioni fresche e ombreggiate, suoli ricchi, acidi, soffici. Si moltiplicano con la semina, per divisione dei cespi o per talea dei fusti che radicano con facilità. Anche la verbena può essere un ottimo fiore da balcone. La verbena necessita di una posizione in pieno sole e terreno sempre moderatamente umido ma privo di ristagni idrici.

Per avere un balcone fiorito bisogna partire con la scelta dei contenitori. Un vaso per il balcone deve essere resistente ai segni del tempo soprattutto per ciò che riguarda il colore: spesso i vasi tendono a scolorirsi a causa di piogge e umidità. Scegliete vasi leggeri e prima di progettare un balcone fiorito, assicuratevi della capacità di carico del vostro balcone: quanto carico può sopportare? Nella nostra galleria fotografica vi proponiamo dei vasi appositamente realizzati per esterni e quindi, per natura, resistenti agli agenti atmosferici e allo scolorimento.

GUARDA LE FOTO DELLE FIORI DA BALCONE

Come irrigare il balcone fiorito?
L’irrigazione dipende dalla pianta, dall’esposizione e dal piano! Più in alto è posizionato il balcone e prima si seccherà il terreno. Il terreno delle piante non deve mai essere del tutto secco. Un occhio attento riuscirà a capire quando le piante hanno bisogno di essere irrigate. Date un’occhiata ai kit per irrigare in balcone.

Scegliere i fiori da balcone:
In base al periodo dell’anno e all’esposizione del vostro balcone, scegliete le piante da fiore più adatte. Vi rimandiamo ad appositi elenchi così da aiutarvi a scegliere i fiori da balcone che fanno al caso vostro:

Pubblicato da Anna De Simone il 29 novembre 2014