Curcuma, la spezia dalle mille virtù salutari

curcuma
La curcuma, più nota come spezia che come pianta ornamentale, è una polvere colore giallo brillante che deriva da una pianta appartenente alla famiglia dello zenzero. Le proprietà benefiche attribuite alla spezia ricavata dal tubero essiccato sono svariate: vanno dalle proprietà digestive a quelle curative per il fegato e alcuni tipi di cancro; in più è antinfiammatorio, antivirale e antiossidante.


Curcuma, come coltivarla
Per le sue straordinarie virtù, vale la pena far crescere la curcuma in balcone o in giardino: vi darà soddisfazione ed avrete una splendida pianta, originale, che vi stupirà per le belle infiorescenze che durano a lungo, anche una volta raccolte.
Molti non sanno che questa pianta proveniente dall’India, regala bei fiori nei toni del rosa, cresce da un rizoma, che è poi quello che fornisce la spezia ricca di tante proprietà.
La sua coltivazione non richiede conoscenze colturali: basta interrare parzialmente il rizoma in terriccio universale: la pianta può crescere sia all’aperto, in zone temperate, che in appartamento. L’unico accorgimento è quello di posizionarla in modo che abbia una buona esposizione alla luce e al sole e di annaffiarla abbondantemente, lasciando quasi asciugare il terriccio tra un’innaffiatura e l’altra.

Curcuma, impiego salutistico
Per godere delle sue proprietà benefiche basta riuscire ad integrarla nella propria dieta quotidiana: un paio di cucchiaini da caffè al giorno sono la dose ideale; potete aggiungere la spezia a fine cottura di molti alimenti ma anche a vari tipi di yogurt o farne una salsa.
Indicazioni utili: assumete la curcuma insieme al pepe nero o al tè verde per facilitarne l’assorbimento. Anche l’abbinamento a qualche grasso, tipo olio d’oliva, burro, o quant’altro, facilita l’assorbimento della curcuma.

Curcuma, conservazione
La curcuma viene normalmente venduta in polvere. In questo caso potete conservarla dentro a un vaso di vetro sigillato e in un luogo fresco e asciutto per mantenerne più a lungo l’aroma; è buona cosa che il vaso non sia trasparente così da non far filtrare la luce che danneggerebbe le proprietà della “preziosa” polvere.

la curcuma viene aggiunta da alcune aziende per “allungare” il più costoso Zafferano; in questo caso, fortunatamente, viste le proprietà salutari della curcuma, poco male!

Pubblicato da Anna De Simone il 31 agosto 2014