Curcuma: proprietà e benefici

curcuma

Curcuma, una pianta, un fiore, una polvere, un ingrediente molto amato per il colore intenso che ci porta lontano con la mente, ma anche per il profumo caratteristico. Chi ne conosce le proprietà, non può che considerarla utile, chi ne è ignaro, non sa cosa si è perso ed è meglio che impari come e quando utilizzare questa spezia ricca di proprietà benefiche per la salute.



Curcuma: pianta e fiore

Come pianta è nota con il nome di C. Longa, appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae proprio come lo zenzero e il cardamomo e spesso viene ribattezzata kurkum, “zafferano d’india” o “zafferano dei poveri”. Ciò è in parte dovuto al fatto che si tratta di una pianta spontanea perenne e che non fatica a crescere anche fino a un metro di altezza.

Ornata di figlie larghe e ben verdi, la Curcuma pianta produce fiori grandi gialli mentre la sua nota radice è cilindrica e arancione. Proprio la radice è la parte che più ci interessa,egoisticamente, perché ha quelle proprietà che ricerchiamo per stare meglio. La si raccoglie in autunno ma in giro la possiamo comprare tutto l’anno, fresca o essiccata e macinata.

Curcuma: proprietà

Le proprietà sono note da tempo e arrivano da lontano proprio come questa spezia che ha origini si pensa cinesi. Si pensa perché lo fa ipotizzare Marco Polo parlandone nei suoi scritti del XIII secolo,certo è che cresce spontanea sia in Asia che in India e Malesia.

A sorpresa, però, sono i Greci ad averne scoperto e divulgato le proprietà scrivendone libro di medicina con tanto di consigli per combattere i problemi epatici. Oltre a questi benefici, per la salute, la nostra C. sembra che sia anche un portafortuna: il giorno delle nozze le donne indiane ne portano al collo un pezzettino che le accompagna all’altare. Altra proprietà meno misteriosa ma molto utile della curcuma è quella che ha da colorante, oltre che da spezia per gustosi piatti di curry.

curcuma

Curcuma: benefici

Non si ha molta scelta, mi tocca annoiarvi un po’ con una lista perché i benefici ad essa legati sono numerosi e tacerne qualcuno sarebbe scorretto. Ha importanti proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e antitumorali, se non anche antibatteriche e antistaminiche. E’ un buon ingrediente per la digestione ed ha un effetto neuroprotettivo, depurativa e fa anche da antispastico. Manca qualcosa, a questa spezia?

Curcuma: ricette

Per chi tiene alla linea, precisiamo prima di metterci a tavola, che 100 grammi di curcuma contengono 354 Kcal, chiaramente va considerato il numero pensando che di curcuma se ne usa veramente poca, come sempre con le spezie, non certo da mangiare a cucchiaiate.

Per beneficiare delle proprietà di questa polvere, il modo migliore è cucinare dei buoni piatti sfruttandola anche per il suo sapore e il suo profumo. Esistono tante ricette d’ispirazione indiana, sia per bevande sia per piatti unici molto ricchi, si può poi usare per preparare il masala, il curry e ricette saporite a base di carne o di verdure, come la zuppa di lenticchie con spezie detta “Dahl”.

Per chi non ha voglia di sperimentare troppo ma pretende di usare la curcuma comunque, non mancano risotti e frittate dal gusto europeo ma con un tocco di Curcuma che arricchisce e fa digerire meglio.

curcuma

Curcuma e miele

Se questa spezia da sola è già molto potente, assieme al miele che fa da antibiotico naturale, diventa un potentissimo antibiotico naturale in grado di distrugge i batteri più comuni e di prevenire allo stesso tempo le malattie della brutta stagione, aumentando le difese naturali del nostro organismo. Tutto questo senza avere effetti negativi sulla microflora intestinale, cosa che altri antibiotici meno naturali fanno.

Te alla Curcuma

Per preparare una calda bevanda alla curcuma basta poco e i benefici che se ne traggono sorseggiandola sono impagabili Prendiamo 2 cucchiaini di polvere di questa spezia e versiamoli nell’acqua bollente aggiungendo del miele e un pizzico di succo di limone. Il pepe nero, poi, migliora l’assorbimento delle proprietà benefiche della curcuma quindi un pizzico possiamo inserirlo e otterremo un buon rimedio contro il raffreddore.

Curcuma in polvere

Oltre che per la tisana , la polvere serve anche in cucina, anzi, vi risulterà essenziale una volta provata. Ci sono però altri modi per assumere questa sostanza, acquistabile anche in pillole ed integratori, o come base per un olio essenziale. Se mentre decidiamo vogliamo sorseggiare una tazza di te alla curcuma una confezione da 1 Kg della polvere con cui prepararla è online a 17,55 Euro su Amazon.

curcuma

Curcuma in compresse

Per chi non ama il sapore di questa spezia ma ne adora le proprietà ecco le compresse, su Amazon con meno di 30 Euro se ne acquistano 180, una scorta per tre mesi e più.

Curcuma: controindicazioni ed effetti collaterali

Non esistono delle particolari controindicazioni se assumiamo in modo ragionevole questa spezia, certo se esageriamo possiamo avvertire nausea o acidità gastrica. Badiamo anche alle allergie, controllando i principi attivi che essa contiene. In generale è meglio evitare di usarla se si soffre di disturbi emofili, di calcoli oppure se si è in dolce attesa.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest  

Articoli correlati che potrebbero interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 28 settembre 2016