Bulbi da fiore, la guida

bulbi da fiore

Bulbi da fiore: l’elenco dei bulbi da fiore estivi, primaverili, invernali e autunnali per avere fioriture in successione. Consigli sulla coltivazione dei bulbi da fiore in vaso o in giardino (in piena terra).

E’ sempre il periodo adatto per piantare bulbi da fiore. Con il termine bulbose si fa riferimento a una grande varietà di specie vegetali, dai tuberi ai rizomi fino ai cromi. Le bulbose, meglio definite “geofite” sono piante con organi sotterranei che servono a garantire periodicamente la sopravvivenza della specie in particolari periodi dell’anno.

Nel bulbo, la pianta, raccoglie e immagazzina le sostanze nutritive e le riserve utili al mantenimento di tessuti e allo sviluppo delle gemme latenti dell’intera pianta. Sento spesso parlare di bulbi perenni, già, i bulbi possono essere messi a dimora anno dopo anno, l’importante è ripararli nei periodo di riposo vegetativo. I bulbi, non vanno mai lasciati nel terreno altrimenti possono marcire. Se è vero che esistono bulbi perenni, non è vero che esistono bulbi sempreverdi!

In questo articolo parleremo dei bulbi da fiore perché è sempre il periodo giusto per iniziare a coltivare bulbi.

Quando coltivare i bulbi da fiore

Per ogni varietà c’è il periodo giusto. Le bulbose più diffuse per la produzione di fiori sono tulipani, giacinti, narcisi, gigli, ciclamini, dalie, gladioli, calle crochi, colchici… La coltivazione di questi bulbi da fiore può essere suddivisa nelle varie stagioni. Abbiamo così bulbi a fioritura primaverile, bulbi che fioriscono in estate, in autunno o in inverno!

Bulbi da fiore primaverili

Tra ottobre e novembre si possono piantare bulbi come tulipani, giacinti e narcisi. Insomma, i bulbi si mettono a dimora in autunno e si apprezza la fioritura in primavera. Per l’elenco dei bulbi da fiore primaverili, vi rimandiamo alla pagina: bulbi a fioritura primaverile.

Bulbi da fiore estivi

Tra marzo e aprile si possono piantare bulbi da fiore come dalie, gladioli e gigli. Si tratta di bulbi da coltivare in primavera per apprezzarne la bellezza delle fioriture in estate.
Per l’elenco dei bulbi da fiore estivi, vi rimandiamo alla pagina: bulbi a fioritura estiva.

Bulbi da fiore autunnali

Tra giugno e settembre si possono mettere a dimora quelle bulbose che fioriscono in autunno, stagione nella quale il giardino è piuttosto povero.

I bulbi da fiore che sbocciano in autunno sono meno conosciuti ma altrettanto belli. Sono facili da coltivare e le esigenze sono paragonabili a quelle delle altre bulbose.

I colchici sono bulbose poco conosciute, tra queste segnaliamo la colchicum autunnale Album, una varietà bianca che raggiunge un’altezza di 10 cm, la colchicum autunnale Waterlily con i suoi vistosissimi fiori lilla, la colchicum Gigante che supera i 20 cm di altezza e la Colchicum pannonicum, dove il tubo fa da stelo e ha lo stesso colore del fiore che raggiunge un’altezza di 15 cm. Altre bulbose poco conosciute sono i crochi e i bulbi della sternbergia, mentre decisamente più famosi sono i ciclamini.

Per l’elenco completo dei bulbi da fiore autunnale, vi rimandiamo alla pagina: bulbi a fioritura autunnale.

Bulbi da fiore invernali

Già! Esistono anche bulbose che fioriscono in inverno. Dalle Calle, all’Iris, senza dimenticare la scilla. Per l’elenco completo dei bulbi da fiore che anticipano la primavera fiorendo in pieno inverno, vi rimandiamo alla pagina: bulbi a fioritura invernale.

Come coltivare bulbi da fiore

Quando parliamo di bulbi ci riferiamo a un gran numero di piante quindi è difficile dare indicazioni generali.

La maggior parte di bulbose riescono a crescere bene anche in terreni moderatamente fertili, l’importante è garantire al bulbo da fiore un terreno ben drenante.

L’esposizione per questi bulbi fioriti è in pieno sole o a mezz’ombra, purché siano riparate dal vento. Molti bulbi da fiore non portano foglie, per questo possono essere inserite in aiuole insieme ad arbusti a foglia caduca o in giardino, all’ombra creata dalle fronde di alberi.

La messa a dimora dei bulbi

I bulbi da fiore vanno sempre piantati con l’apice vegetativo rivolto verso l’alto. In altre parole, la parte a punta del bulbo deve essere rivolta verso l’alto.

La profondità deve essere pari al doppio o al triplo dell’altezza del bulbo da fiore. Di solito queste esigenze sono riportate sul retro delle confezioni d’acquisto del bulbo.

Come tutte le regole anche qui c’è un’eccezione: i tuberi dei ciclamini, più simili a patate, sono circolari e appiattiti, questi devono essere piantati in superficie e coperti con solo uno strato di terreno di 2 cm.

Coltivare aiuole fiorite: piantare bulbi in giardino

Nell’articolo dedicato alle Aiuole di bulbose vi abbiamo dato tutti i consigli per gestire al meglio i bulbi quando coltivati in aiuole fiorite o in piena terra. La coltivazione dei bulbi in vaso è più semplice perché consente un recupero più facile dei bulbi a fine ciclo vegetativo.

Ti potrebbe interessare anche conoscere la Cycas oppure approfondire come funziona e a cosa serve il pistillo del fiore

Pubblicato da Anna De Simone il 14 marzo 2017