Pistillo del fiore

Pistillo del fiore

Pistillo del fiore è una sua parte importante, essenziale perché ciascuna pianta possa riprodursi. E’ spesso di piccole dimensioni rispetto al fiore nella sua interezza, predominano i petali nella maggior parte dei casi, sia per le dimensioni sia per i colori.



Pistillo del fiore: cosa è

Si può chiamare anche gineceo, il nome è piuttosto antico e deriva dal latino “pistillum” che sta ad indicare la mano del mortaio. Nel fiore si tratta della parte femminile e si trova nei fiori delle piante angiosperme. Come stiamo per vedere, può essere formato da uno o più carpelli saldati insieme ma ci sono anche fiori che presentano pistilli indipendenti.

Pistillo del fiore

Pistillo del fiore: parti

I pistilli di un fiore sono composti dai carpelli, sopra di essi si producono degli ovuli che contengono i gameti femminili. Di fiore in fiore, in verità di pianta in pianta o in categorie di piante, troviamo pistilli formato da uno o da più carpelli uniti tra loro oppure che restano indipendenti. In ciascuno possiamo distinguere differenti parti.

Quella che poi diventa frutto è l’ovario, è la parte inferiore, al suo interno contiene una o più cavità dette “loculi” che a loro volta custodiscono gli ovuli. Stanno lì prima di essere fecondati e trasformarsi poi in semi. Gli stili sono in cima all’ovario e sono una sorta di “canna”, i granelli di polline si depositano proprio al loro interni, trattenuti dalla secrezione del liquido stigmatico.

Lo stigma è posizionato sulla sommità di ciascuno stilo, è una cavità che serve ad accogliere il polline che feconderà gli ovuli. In alcune piante i pistilli non hanno alcuno stilo e men che meno lo stigma, ma questo non ne compromette la riproduzione che avviene direttamente quando il polline si dispone direttamente sopra l’ovario.

Pistillo del fiore

Pistillo del fiore di zucca

Il pistillo del fiore è da osservare per distinguerne il sesso, cosa importante perché sono i maschi ad essere destinati alla padella mentre le femmine è meglio che sopravvivano perché fanno nascere il frutto.

Il fiore di zucca femmina ha al suo interno un pistillo piccolo e arrotondato, nel momento della riproduzione si ingrossa sempre di più a quando del fiore non resta che l’estremità del petalo. Diversamente si comporta il fiore di zucca maschio che mostra un pistillo lungo e sottile, contiene il polline che serve per la fecondazione. Anche se sono perfetti per tante succulente ricette è importante che qualcuno sia graziato per garantire la riproduzione della specie e poi la coltivazione della zucca stessa

Pistilli del fiore: foto

Pistillo del fiore

Pistillo del fiore

Pistillo del fiore

Pistillo del fiore: funzione

Il pistillo del fiore serve per sua riproduzione, In botanica è esattamente l’apparato riproduttivo femminile e nella maggior parte dei casi è al centro del fiore delle Angiosperme. Se siete curiosi di conoscere la struttura dei fiori, scoprite anche la funzione e le forme della corolla

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 20 aprile 2018