Terrier Nero Russo: carattere e prezzo

terrier nero russo
Terrier nero russo, una razza canina di origine russa riconosciuta dalla FCI ma molto di recente, perché effettivamente è una razza molto recente. Possiamo trovare questo cane anche chiamato con la sigla BRT che sta per Black Russian Terrier, oppure per Tchiorny terrier.



Venendo dalla Russia si è trovato anche il soprannome cane di Stalin (Sobaka Stalina). Comunque lo si chiami e si chiamerà resta un cane ottimo per la guardia e la difesa. Non è consigliato per i neofiti non abituati ad avere un cane, e a chi non può regalargli la possibilità di stare all’aria aperta costringendolo in casa o in appartamento.

Terrier nero russo: origine

Molto recente per il Terrier nero russo significa dopoguerra: il Ministero della difesa sovietico in quel momento aveva bisogno, all’inizio degli anni cinquanta, di una razza autoctona che affiancasse la protezione civile oltre che polizia ed esercito. Così in quel periodo è iniziato un intenso lavoro di accoppiamento e selezione tra diverse razze.

La protagonista indiscussa è quella dello Schnauzer gigante, incrociato con le femmine di Airedale terrier. Poi per aumentare la mole, sono state introdotte femmine di razza Rottweiler, per mitigarne l’aggressività  femmine della razza Cane da acqua Moscovita, molto simile al Cane Terranova.

Per ottenere il riconoscimento da parte della Federazione Cinologica Internazionale si è atteso il 1984, è stata catalogata per molto tempo nel gruppo dei terrier per poi passare nel Gruppo 2 con gli altri tipici cani Schnauzer. Nel luglio 2004, dopo 20 anni, per il Terrier Nero Russo ha ottenuto anche il riconoscimento ufficiale dell’American Kennel Club.

terrier nero russo origini

Terrier Nero Russo: cuccioli

I cuccioli di Terrier Nero Russo sono molto differenti, ancora, perché oggi più che di “una Razza” si può parlare di “gruppo di Razze”. Linea di sangue e linea di sangue hanno diverse caratteristiche morfologiche: ci sono esemplari più snelli, agili ed eleganti in cui predomina l’aspetto Schnauzer-Airedale, altri più massicci dove predomina l’aspetto molossoide del Rottweiler.

Questa varietà all’interno della stessa razza è legata alla nascita piuttosto recente, quindi ancora in evoluzione. Prova ne è che gli attuali standard russi, non ancora ricompresi dalla FCI, danno indicazioni ancora da affinare. Le femmine misurerebbero 69-73 cm al garrese, con un peso tra i 50 e i 60 kg, per i maschi, l’altezza al garrese arriva sino a 80 cm e il peso supera abbondantemente i 70 kg.

Terrier Nero Russo: aspetto

Il Terrier Nero Russo è un cane molto ben proporzionato, ha una ossatura forte e una muscolatura altrettanto forte. Ecco perché ha un aspetto sempre massiccio e robusto, inscrivibile in un quadrato. Potenti sono anche gli arti, ma armonici, e regalano a questo cane una andatura molto sciolta e disinvolta.

terrier nero russo aspetto

La coda del Terrier Nero Russo è attaccata alta e grossa, il muso invece è quadrato ma caratterizzato in modo evidente da baffi, barba e sopracciglia. Un po’ buffe, a volte inquietanti. Gli occhi invece sono dolci e di forma ovale, sempre di colore scuro, il tartufo è ampio e nero, mentre le orecchie sono pendenti, piccole e di forma triangolare.
Il pelo di questa razza è per forza ruvido, duro ed estremamente fitto, non soggetto a muta, il sottopelo c’è ed è anche fitto e ben sviluppato, i colori ammessi per il mantello del Terrier Nero Russo sono il nero puro o il nero con peli grigi.

Terrier Nero Russo: carattere

Molti sono i fan del Terrier Nero Russo che definiscono il carattere di questi cani un carattere eccezionale. Hanno un atteggiamento sempre equilibrato e prevedibile, sono affettuosi con i padroni ma un po’ diffidente verso gli estranei. Con i padroni sono oltre che affettuosi: desiderano fortemente e continuamente la loro compagnia anche se per i bambini non sono adattissimi, un po’ troppo “grezzi” e secchi.

Il temperamento del Terrier Nero Russo è forte, nervoso, vigoroso, ma equilibrato, anche se può avere reazioni di difesa un po’ improvvise. Non è una razza molto adatta ai neofiti ma è molto adatto per la difesa e la guardia, per dare una mano alla Protezione Civile oltre che alle forze dell’ordine.

Terrier Nero Russo: allevamenti

In Italia ci sono pochi allevamenti di Terrier Nero Russo riconosciuti dall’ENCI, solo 5. Parlo di quelli riportati dal sito ufficiale: ce ne sono 2 in Piemonte e uno in Lombardia, in Emilia Romagna e in Trentino Alto Adige. Come razza non è particolarmente in crescita, in Italia, se la cava molto meglio in patria.

terrier nero russo allevamenti

Terrier Nero Russo Lisander

Lisander è uno degli allevamenti più noti in Italia di Terrier Nero Russo, è tenuto da Marco Galli e si trova a Orzinuovi, in provincia di Brescia. Nel proprio sito ufficiale Galli racconta tutto il suo innamoramento per la razza, iniziato ne 1990 ad una esposizione in Cecoslovacchia a Brno, e ancora molto vivo. Si possono nel suo sito anche vederei campioni e gli esemplari che alleva.

Terrier Nero Russo: prezzo

Il prezzo di un cucciolo di Terrier Nero Russo può andare dai 400 euro in su, in generale. Poi come abbiamo visto, la razza è ancora mal definita e di conseguenza i prezzi “ballano” al variare delle caratteristiche morfologiche. A maggior ragione facciamo ancora più attenzione nell’informarci su provenienza, stato di salute e pedigree.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi!

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 28 marzo 2016