Piante invernali da esterno: i colori

Piante invernali da esterno

Calicanto

Di piante invernali da esterno ce ne sono diverse. Scegliendole bene per i fiori, il colore che assume la corteccia o i rami, si può avere un giardino colorato anche da novembre a marzo. E anche profumato perché, pochi lo sanno, le ‘belle d’inverno’ emanano effluvi odorosi anche più intensi delle piante a fioritura estiva.

Belle d’inverno in giallo

Tra le piante invernali da esterno che danno al giardino una nota di giallo o di arancione tenue ci sono il calicanto (Chimonanthus praecox), le Hamamelis (virginiana e intermedia) e la Mahonia. Il calicanto fiorisce a fine dicembre, le altre un po’ più tardi verso la fine di gennaio. Tutte e tre sono arbusti profumati.

In giallo fiorisce anche un altro arbusto invernale di eccezionale bellezza: la Edgeworthia chrysantha. I fiori compaiono sui rami spogli alla fine di gennaio e sono di solito gialli o bianco crema. Esiste anche una più rara varietà di Edgeworthia che fiorisce in arancio e che è chiamata ‘Red dragon’ (la Edgeworthia è una pianta originaria della Cina). Anche questo è un cespuglio profumato.

Belle d’inverno in rosa

Il colore rosa lo portano altre due piante invernali da esterno: la camalea (Daphne nezereum) e il viburno, in particolare il Viburnum bodnantense. Entrambe queste piante fioriscono da dicembre a marzo e prediligono i punti del giardino dove arriva qualche tiepido raggio di sole. La camalea ha la carattertistica di fiorire sui rami spogli e per questo è chiamata anche fior di stecco. Sia la camalea sia il viburno (bodnantense) fanno fiori molto profumati.

Il rosa, a volte spiccato a volte sfumato nel bianco, è anche il colore di un fiore classico dell’inverno: la camelia sasanqua. È una varietà di camellia originaria dell’isola giapponese di Okinawa con il nome di sazankwa, che significa ‘fiore del tè di montagna’. Non ha una fioritura molto abbondante, ma è bella da vedere sia in formazione singola sia usata per realizzare delle siepi.

Belle d’inverno in bianco

L’arbusto più comune che fiorisce in bianco è la lentaggine (Viburnum tinus), detta anche lauro tino o alloro tino. I fiori bianchi nascondono anche frutti in abbondanza, costituiti da bacche blu e violacee che in inverno si notano molto e sono cibo per gli uccelli. Un cespuglio di lentaggine porta vita in giardino perché sarà viavai di uccelli.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Michele Ciceri il 14 gennaio 2015