Come dare una pillola al gatto

Come dare una pillola al gatto

Come dare una pillola al gatto anche se non ha nessuna intenzione prenderla dalle nostre mani? Certo non ci si può mettere a spiegare ad un felino che gli serve per stare meglio e che non è una nostra perversa volontà di torturarlo. Esistono varie tecniche, quella che funziona la si trova, non c’è da preoccuparsi, basta essere più testardi dei gatti e furbi almeno quanto loro. Seguendo i consigli di chi ha gatti da una vita, potrete imparare come dare una pillola al gatto senza essere graffiati. Potete domandare anche al veterinario Come dare una pillola al gatto, ricevendo consigli ad hoc da chi conosce personalmente il vostro amico.



Come dare una pillola al gatto

Se non avete mai provato questa impresa, vi starete chiedendo quale sia il problema da affrontare quando si tratta di capire Come dare una pillola al gatto. Questi animali sono noi per essere adorati e adorabili, apparentemente angelici, ma non quando devono stare a degli ordini o a delle prescrizioni. Comprese quelle del veterinario curante.

Eppure certe malattie e certi disturbi richiedono la somministrazione di capsule per via orale e non c’è altra strada per curarli. Spiegarlo ai mici non è possibile, anzi, appena si accorgono che abbiamo intenzione di dargli una medicina, si guardano bene dal darci una mano. Vediamo come raggiungere il nostro obiettivo illesi.

Come dare una pillola al gatto

Come dare una pillola al gatto nascondendola

Prendiamoci gioco di loro, senza che se ne accorgano – e non è facile – nascondendo nel cibo la capsulina che vogliamo far loro ingoiare. E’ la prima tecnica che riguarda il Come dare una pillola al gatto da tentare, non sempre riesce ma vale la pena fare un tentativo soft, prima di passare a metodi più astuti e diabolici.

Se il gatto non è così malconcio e inappetente prepariamo una piccola razione di pappa ma che sia buonissima e profumatissima. In uno dei bocconi avvolgiamo la pillola, senza farci vedere. Una variante è quella di sbriciolare la compressa per poi mescolarla con un po’ di acqua e spararla in bocca con una siringa ma dipende dal tipo di compressa e dalla nostra abilità con la siringa.

Come dare una pillola al gatto

Come dare una pillola al gatto distraendolo

Non è affatto facile distrarre un gatto, proviamo a farlo con un giocattolo o con un semplice filo o straccio che può attirare la sua attenzione. Una volta divertito, prendiamogli la testa delicatamente, con la mano sinistra, pollice e indice sulla mandibola, in modo che il naso miri al soffitto.

Con la mano destra premiamo sugli incisivi inferiori usando l’indice per spalancare la bocca e ponendo velocemente la compressa sulla lingua. Non tutti i gatti si arrendono così facilmente, se il vostro la sputa, come spesso capita che facciano i miei due, conviene lanciare la compressa verso l’ugola, richiudendo con fermezza la bocca. Ci sono sul mercato degli sparapillole meccanici ma meglio cambiare tecnica che utilizzare questi apparecchi di dubbia utilità.

Come dare una pillola al gatto

Come dare una pillola al gatto senza graffi

Se sappiamo già che abbiamo a che fare con gatti aggressivi, meglio passare subito al seguente metodo, capendo Come dare una pillola al gatto senza ricevere graffi. Inutile distrarre o nascondere pillole, conviene triturarle e creare un composto pastoso con il suo cibo per poi spalmarglielo su una zampa, in modo che il gatto si senta sporco e si lecchi.

E’ una sorta di presa in giro, sfruttando l’istinto all’igiene di questo animale ma è a fin di bene e non dobbiamo sentirci dei traditori. Una variante di questa tecnica sta nello spalmare l’impasto attorno alla bocca sperando che si lecchi i baffi.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 31 gennaio 2017