Olio essenziale di fieno greco

Olio essenziale di fieno greco

Olio essenziale di fieno greco: proprietà, controindicazioni, dove trovarlo, costo e come usarlo per sfruttarne i molteplici benefici.

L’olio essenziale di fieno greco è estratto dai semi e dalle foglie della specie botanica Trigonella foenum graecum, popolarmente nota come fieno greco. Sì, i semi sono la stessa porzione del fieno greco destinata all’alimentazione umana!

Olio essenziale di fieno greco, proprietà

Questo olio essenziale è ricco di composti volatili e alcaloidi che ne conferiscono le tipiche proprietà. L’olio estratto dal fieno greco è famoso per le sue proprietà antisettiche, stimolanti, carminative, drenanti, espettoranti, lassative, stomachiche e tonificanti.

Per le sue proprietà drenanti, stimolanti e tonificanti può essere impiegato per massaggi anticellulite e massaggi per rassodare la pelle. Massaggiando la pelle con un unguento dato da un olio vegetale (olio di mandorle, olio di oliva…) e qualche goccia di olio essenziale di fieno greco, eseguendo movimenti circolari, si andrà a stimolare il micro-circolo del sangue così da contrastare la ritenzione idrica e rassodare la pelle.

Olio essenziale di fieno greco

Questo olio essenziale è ricavato dai semi e dalle foglie di fieno greco, mediante processo di estrazione con solvente. Il suo impiego per uso interno è sconsigliato. Per sfruttare al meglio le proprietà dell’olio essenziale di fieno greco si può aggiungere alle creme, allo shampoo o a qualsiasi olio vettore.

Aggiunto allo shampoo, l’olio essenziale di fieno greco esercita un gran numero di proprietà benefiche a carico di capelli e cuoi capelluto.

Bastano solo 2 gocce di olio essenziale a una crema a base neutra o a uno shampoo naturale per ottenere l’effetto desiderato.

Olio essenziale di fieno greco, controindicazioni

L’olio essenziale di fieno greco, se non impiegato per uso interno, non presenta particolari controindicazioni se non quelle tipiche di ogni olio essenziale.

Un olio essenziale è fortemente concentrato di principi attivi e per questo NON va mai usato puro sulla pelle. Prima di usare l’olio essenziale di fieno greco DOVETE necessariamente diluirlo in un olio portante o olio vettore.

Un olio vettore non solo ha la capacità di veicolare gli oli essenziali favorendone l’applicazione e l’assorbimento, al contempo nutrono la pelle e apportano ulteriori principi attivi utile per la cura del corpo.

Gli oli essenziali sono ricchi di fenoli e aldeidi, si tratta di principi attivi che possono causare forti irritazioni cutanee se non diluiti in un olio vegetale che faccia da “vettore”.

Scegliete l’olio vegetale più adatto in base ai benefici che intendete ottenere. Per esempio, se volete capelli più forti e brillanti, scegliete l’olio di jojoba se volete sfruttare i benefici dell’olio essenziale di fieno greco sulla pelle, allora scegliete l’olio di mandorle dolci che è fortemente idratante, assorbente e lenitivo.

Tra le controindicazioni tipiche del fieno greco, segnaliamo che il suo olio essenziale ha un odore non molto piacevole. L’odore ricorda vagamente quello del tabacco.

Olio essenziale di fieno greco, dove comprarlo

Se vi state chiedendo dove comprare l’o.e. di fieno greco, potete contare sulla compravendita online: nelle erboristerie non è molto facile da trovare!

Su Amazon, un flacone da 10 ml di olio essenziale di fieno g. si compra con 15,95 euro con spese di spedizione gratuite. Sì, si tratta di un olio essenziale dal costo piuttosto elevato ma il prezzo è legato al processo di estrazione che non consente di ottenere elevate rese: sono necessari moltissimi chilogrammi di materia prima per ottenere poche gocce di olio essenziale.

Per tutte le informazioni sull’olio essenziale di fieno greco vi rimandiamo alla “pagina ufficiale AmazonCome potete vedere si tratta di un prodotto puro e naturale al 100%.

Una volta acquistato, l’olio essenziale di fieno greco dovrà essere conservato a una temperatura inferiore ai 25°C e in flaconi sempre chiusi ermeticamente. Conservate il prodotto in una zona lontana dalla luce diretta.

Pubblicato da Anna De Simone il 31 gennaio 2017