Autonomia delle auto elettriche

autonomia delle auto elettriche

Autonomia delle auto elettriche: quali sono le auto elettriche dall’autonomia più elevata? ecco un rapporto riferito alle auto elettriche in commercio nel 2016 e proiezioni con le uscite sul mercato fino al 2025. Gli appassionati di mobilità elettrica saranno certamente aggiornati sulla Formula E 2018/2019, vero?

Fin dal primo debutto dell’auto elettrica, il repellente più forte sembrerebbe essere stato l’autonomiaE’ un rapporto tormentato quello tra automobilisti e autonomia delle auto elettriche tanto che è si è iniziato a parlare di range anxiety. L’ansia da rimanere con la batteria scarica nel bel mezzo di una strada a chilometri di distanza dalla prossima presa elettrica di ricarica! Il range anxiety è legato sì all’autonomia dell’auto elettrica che s’intende comprare ma anche alla mancanza di una rete capillare di stazioni di rifornimento ad hoc. Nella vostra città, quante colonnine di ricarica ci sono per veicoli elettrici? Davvero poche, vero? Se siete fortunati, abitate a Firenze dove ci sono circa 145 colonnine di Ricarica, oppure a Roma, dove sono presenti 75 punti di ricarica per auto elettriche. Queste due, insieme a Milano (74 colonnine di ricarica) sono le città d’Italia con il maggior numero di punti di rifornimento per auto elettriche. Nel resto d’Italia la situazione non è molto florida: Napoli ne ha solo 2, Siena 2, Sassari 2, Savona 2, Monza e Brianza 4, Lecce 3, Grosseto 6… per non parlare delle città che sono totalmente prive di colonnine di ricaarica (Caserta, Enna, Campobasso, Brindisi, Crotone, Asti, Messina, Rieti, Rovigo, Teramo, Viterbo…).

Per fronteggiare all’ansia da autonomia e batteria scarica, le case automobilistiche stanno lavorando su due fronti: da un lato finanziano l’allestimento delle infrastrutture di ricarica e dall’altro sviluppano accumulatori in grado di garantire un’autonomia maggiore.

Con le auto elettriche in uscita tra il 2016 e 2017 (per approfondimenti: auto elettriche 2016 e 2017si parla molto di autonomia estesa con il debutto di diverse auto elettriche in grado di garantire un’autonomia di almeno 320 km ma i numeri sono destinati ad aumentare sensibilmente nel giro di pochi anni.

Da anni la ricerca sta puntando su nuove batterie litio-zolfo e magnesio, sulle batterie metallo-aria, a stato solido e a flusso. Sono molti gli ingegneri che non credono nella tecnologia agli ioni di litio sfruttata negli attuali accumulatori, il futuro delle auto elettriche potrebbe riservarci batterie litio-aria con ossigeno impiegato come catodo al posto degli attuali ossidi di metallo. Per approfondimenti: batterie Sodio-aria e Litio Aria. Non solo progetti, l’Università di Cambridge ha già brevettato un sistema di accumulatori litio-ossigeno in grado di garantire un’autonomia di 650 km.

Per lavorare in modo intensivo sull’incremento dell’autonomia delle auto elettriche, le i Costruttori d’auto hanno stretto diverse partnership sia tra loro, sia con aziende come LG Chem, Samsung SDI, AESC, senza parlare dell’alleanza Panasonic-Tesla.  L’IBM stessa ha affermato che in meno di 10 anni riuscirà a lanciare sul mercato degli accumulatori per auto in grado di garantire 800 km di autonomia.

Autonomia delle auto elettriche 2016 – 2025

Vediamo le auto elettriche attualmente in commercio che autonomia riescono a garantire, qual è l’auto elettrica dall’autonomia migliore e e quali sono le previsioni delle case automobilistiche in tema autonomia estesa. Iniziamo con le vetture già in commercio fino ad arrivare al debutto delle prossime tecnologie:

  • – Bmw i3 – autonomia 190 km.
    Con il range extender, un optional da 4.650 euro, l’autonomia si incrementa di ulteriori 110 km grazie a un piccolo generatore di elettricità collegato a un due cilindri a benzina da 650 cm2. Per la mia esperienza di guida vi rimando all’articolo: Bmw i3, opinioni e caratteristiche.
  • – Mercedes Classe B ED – autonomia 230 km
    L’autonomia di 230 km è effettiva, la casa ha sottostimato l’autonomia ufficiale per rendere il dato quanto più vero possibile. Per le mie esperienze di guida, vi rimando alla pagina: auto elettriche Mercedes, prove su strada.
  • – Renault ZOE – autonomia 240 km
    La nuova ZOE R240 arriva con un’autonomia maggiorata e il prezzo più accessibile del settore.
  • – Nissan Leaf – autonomia 250 km
    A proporre quest’autonomia è la versione da 30 kWh.
  • – Chevrolet Bolt – autonomia 320 km
    In Italia debutterà con la targa dell’Opel, l’uscita dovrebbe essere fissata per il 2017.
  • – Tesla Model 3 – autonomia 320 km
    L’uscita, anche in questo caso, è fissata per il 2017
  • – Audi e-Tron quattro – autonomia 500 km
    L’uscita è fissata per il 2018.
  • – Tesla Model S 85D – autonomia 528 km

Tecnologie di prossima uscita: la Tesla promette di raggiungere un’autonomia di 800 km entro il 2025 ma l’IBM ha promesso di raggiungere lo stesso range con le batterie litio-aria entro il 2020. Intanto si aspettano le batterie litio-ossigeno sviluppate dei ricercatori della Cambridge University, anche in questo caso l’attesa dovrebbe essere di meno di un decennio.

Tra le auto elettriche attualmente in commercio, ricordiamo la Volkswagen e-Golf che presenta un’autonomia di 190 km. La Volkswagen e-Up! arriva fino a 160 km di autonomia, la Kia Soul EV ne promette 200 km anche se di effettivi sembrerebbero essere solo 180.

Se vi è piaciuto questo articolo sull’autonomia delle auto elettriche potete scegliere di seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Nella foto, l’Audi e-tron quattro

Pubblicato da Anna De Simone il 30 gennaio 2016