Animali velenosi in Italia e nel mondo

Animali velenosi

Animali velenosi, in Italia e nel mondo: ce ne sono molti e non si tratta solo dei classici rettili che tanto ci fanno paura. Esistono animali velenosi anche in modo insospettabile, meglio conoscerli, per starci lontano. Letali per l’uomo oppure per i nostri animali domestici. Affianco ai serpenti, spuntano anche rane dall’aria innocente, addirittura simpatica, ma classificate come animali velenosi. Altro luogo comune sugli animali velenosi è la loro localizzazione: ce ne sono parecchi anche in Italia e non solo in paesi lontani e coperti di foreste selvagge o deserti minacciosamente “deserti”.



Animali velenosi in Italia

Scorpioni, api, vespe, calabroni, la nota processionaria, le affascinanti meduse: gli animali velenosi non mancano nel bel Paese, vediamo quali sono nelle differenti categoria con un focus sulla Sardegna che sembra piacere loro in modo particolare.

Ci sono ben 4 specie di vipere velenose di cui 3 potenzialmente letali per l’uomo e le possiamo trovare ovunque tranne che sulle isole: c’è la Vipera Comune (o Vipera aspis), la Vipera dell’Orsini (o Vipera ursini), il Marasso (o Vipera Berus), e la Vipera dal corno (o Vipera ammodytes).

Di ragni ce ne sono “solo” due – la Malmignatta e il Ragno violino – e possiamo passare ai pesci che sono animali velenosi anche per l’uomo. Troviamo in questa categoria il pesce palla, la tracina drago, lo scorfano rosso e il pesce prete. Nell’acqua ci sono anche altre creature che non sono pesci ma sono a tutti gli effetti animali velenosi. La Caravella portoghese, fra tutti, è la più nota. Di tutti questi animali, in Sardegna troviamo la Malmignatta e il ragno violino, la Tracina, il Pesce palla e lo Scorfano.

Animali velenosi

Animali velenosi nel mondo

Varcando i confini della nostra Italia troviamo altre interessanti specie velenose, da cui stare alla larga ma da conoscere. Del pesce palla abbiamo già parlato, questo animale pur sembrando innocuo, contiene una neurotossina chiamata tetradotossina che colpendo il sistema respiratorio, può provocare la morte quasi istantanea. Non è un caso che i giapponesi che lo mangiano vengano visto come estremamente coraggiosi.

Abbiano accennato alla presenza di rane tra gli animali velenosi: ecco un esempio, la rana dal dardo, grande appena 2,5 cm e variopinta ma in grado di lanciare in senso letterale dei piccoli dardi di veleno che uccidono quasi 10 persone contemporaneamente.

Il Taipan è invece un serpente, lo troviamo in Australia e ha dimensioni ben diverse: è lungo 3 metri e il suo veleno è 50 volte più potente del veleno di un cobra comune.

Accanto al pesce palla possiamo trovare, nel Mar Rosso e nel Pacifico, il pesce pietra. Non facciamoci ingannare dal suo aspetto tozzo e dalle grosse pinne goffe: ha ben 14 aculei sulla pinna dorsale che secernono veleno lattiginoso. Tra gli animali velenosi spunta anche una insospettabile la lumaca, la lumaca dal guscio conico, con un veleno che provoca intorpidimento, perdita della vista e paralisi muscolare.

Oltre al Polpo dagli anelli blu, piccolo ma con un veleno mortale per l’uomo, nel mondo troviamo anche il Cobra reale. Vince lui il premio del serpente più pericoloso visto che, lungo 6 metri, uccide con un solo morso un elefante.

Animali velenosi

Animali velenosi: insetti

Gli insetti fanno spesso paura. Ce ne sono di innocui, magari solo un po’ bruttini, ma ne esistono anche di pericolosi, per noi e per gli altri animali. Un esempio è il ragno errante del Brasile: con solo 0,006 grammi del suo veleno uccide un ratto e provoca paralisi cardio-respiratoria. Viene detto ragno viagra, perché provoca negli uomini una lunga e dolorosa erezione.

Lo scorpione fa sempre un po’ paura ma il più velenoso in assoluto, è quello giallo, il “Death Stalker”, in grado di danneggiare il sistema cardiocircolatorio e respiratorio.

Animali velenosi: classifica

Per fare una classifica degli animali più velenosi al mondo è necessario documentarsi ed ecco un cofanetto studiato apposta per farlo assieme ai più piccoli. Grazie al’approccio ispirato al metodo Montessori, questo libricino incuriosisce grandi e piccini fornendo informazioni semplici ma corrette sulle nomenclature e sulle caratteristiche specifiche attraverso carte e schede ricche di curiosità su oltre 50 differenti animali.

Animali velenosi

Animali velenosi estinti

Ebbene sì, anche gli animali velenosi si estinguono. Ci sarebbero molti casi da citare ma uno per tutti è quello del primo animale velenoso della storia, un rettile grande quanto un cane, chiamato Euchambersia. Dobbiamo tornare indietro di 260 milioni di anni per incontrarlo ma è stata di recente l’Università Sudafricana di Witwatersrand a scoprirlo raccontandoci che iniettava il veleno nelle prede con delle scanalature simili ad aghi posti nei denti. E’ il caso di dire: “menomale che si è estinto”.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 27 marzo 2017