Torta San Valentino fatta in casa

Torta San Valentino fatta in casa

Torta San Valentino fatta in casa, per risparmiare, anche se non lo vogliamo ammettere? Allora diciamo che è perché come ingrediente principale ha l’amore e il pasticcere non ce lo può mettere come noi stessi sappiamo fare. Vediamo però di combinare qualcosa di buono, con gli ingredienti che devono essere utilizzati per arrivare sfornare un dolce ammiccante. Perché, anche per la Torta San Valentino fatta in casa, l’amore da solo non basta, l’impasto, come la relazione, non lievita.



 

 

 

Torta San Valentino fatta in casa semplice

Semplice, e che può essere gustato anche dopo giorni, proprio come una relazione ben impastata, c’è il Plumcake con cuore. Per prepararlo basta rifarsi alla ricetta classica del plumcake, modificandola con un trucco che lo farà uscire bicolore. Ottenuto l’impasto secondo indicazioni, dividiamolo a metà e coloriamo una delle due porzione con del cacao in polvere.

Se preferite che la tinta richiami la passione, trattandosi di una Torta San Valentino fatta in casa, invece del cioccolato, utilizzate succo di barbabietola o di frutti rossi ritagliando la parte interna dell’impasto con una semplice formina a cuore, oppure con una formina doppia.

Torta San Valentino fatta in casa

Torta San Valentino fatta in casa integrale

Tra le tante Torte integrali che potete preparare alla vostra amata, non scegliete quelle tristi. Meglio optare per un dolce con della frutta, le mele sono il classico, con cui non si può sbagliare. La torta di mele integrale è soffice e profumata, ha un sapore delicato ed è semplice da preparare. Meglio scegliere farina e zucchero non raffinati, olio al posto del burro e mele molto zuccherine in modo che non ci sia velo di tristezza in nessuna delle fette. 

Torta San Valentino fatta in casa

Torta San Valentino fatta in casa al cioccolato

Se dovessi immaginare una Torta San Valentino fatta in casa, sicuramente la preparerei a base di cioccolato, al di là del suo potere afrodisiaco, anche solo per il suo gusto inimitabilmente buono. Ci sono numerose ricette di torte al cioccolato, dalla classica Sacher, elegante, alla più grezza ma altrettanto buona torta paesana. 

Torta San Valentino fatta in casa

Si può anche pensare di preparare una semplicissima torta margherita e poi cimentarsi nella decorazione a base di cioccolato fondente, magari per ricordarci che è una Torta San Valentino fatta in casa, usiamo una tortiera a cuore! Se invece di tagliare fette, col rischio di perdere tempo, preferite un piacere facilmente “addentabile”, potete optare per i brownies al cioccolato e peperoncino, da cuore a 180 °C per meno di mezzora e da decorare con scorzette d’arancia.

Torta San Valentino fatta in casa vegana 

Se avete un fidanzato o una fidanzata vegani, o siete voi stessi vegani, non vi resta che preparare una Torta di San Valentino fatta in casa vegana in modo da poterla condividere. La migliore ricetta, che nulla ha da invidiare alle altre torte da non vegani, è quella consigliata nell’articolo “Torta Vegana al Cioccolato”.

Torta San Valentino green 

Se non siete troppo rigorosi, ma volte essere assolutamente green anche nel giorno di San Valentino, preparate la fonduta di frutta procurandovi un set per fonduta per due oppure una romantica fontana di cioccolato, in classico stile “retro” a meno di 38 euro acquistabile anche su Amazon.

Torta San Valentino fatta in casa

Una volta ricoperta la vostra frutta preferita, lasciatela riposare in frigorifero fino a quando il velo di cioccolato non è croccante. Non di torta si tratta ma di biscotti, però molto green: sono quelli al malto di riso, particolarmente salutari ma non per questo non meno gustosi, ottimi anche per colazioni di San Valentino.

Veniamo però alle Torte di San Valentino fatte in casa green: ecco quella di pere, cacao e cannella, deliziosa e originale, da preparare con farina di grano e usando una tortiera a cuore o a fiore. Una alternativa, se non amate la cannella come me, è la Torta di carote, da decorare con cioccolato fondente.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 11 gennaio 2017