Scegliere un buon materasso

scegliere un buon materasso

Come scegliere un buon materasso in base alle tue reali esigenze. Confronto tra lattice, memory foam, molle insacchettate e molle tradizionali. Fattori da considerare e consigli.

Per scegliere un buon materasso non si può prescindere dalle esigenze personali. Già, perché quello che per me (il mio peso e le mie abitudini notturne) può essere il miglior materasso, per te potrebbe essere un materasso scomodo o addirittura dannoso per la schiena.

Se vuoi scegliere un buon materasso, devi tenere presente diversi fattori e interrogarti sulle tue reali esigenze. Per esempio, sai che più è elevato il peso e più dovrà essere rigido il materasso? Prova a rispondere a queste domande e poi vediamo insieme qual è il miglior materasso per le tue esigenze.

  • Ti muovi durante la notte o tendi ad assumere un’unica posizione?
  • Quanto pesi?
  • Soffri il caldo?
  • Soffri di sudorazione notturna?
  • Hai particolari problemi alla schiena?
  • Soffri di cervicale?

La questione del peso è importante. Si può scegliere il materasso in base al peso ma senza trascurare i fattori visti in precedenza. Generalizzando si può dire che se sei sovrappeso o obeso dovrai puntare a un materasso più rigido. Al contrario, se sei molto leggero, potrai scegliere un materasso più morbido.

In caso di dolori cervicali

Se al mattino ti svegli sempre con il mal di testa e dolori che si irraggiano dalla zona cervicale in giù, probabilmente dormi con il cuscino sbagliato. Non solo è importante scegliere un buon materasso ma anche il cuscino fa la differenza.

Purtroppo, molti di noi (io compresa) assumono posture scorrette e tendono ad avere il capo leggermente avanzato rispetto alle spalle e al resto del corpo. Tale tendenza ci porta ad assumere una postura scorretta anche quando dormiamo e complici sono i classici cuscini seguiti da materassi poco ergonomici.

Per risolvere il problema del mal di testa mattutino e dei dolori alla zona cervicale, ti consiglio di usare un cuscino apposito. Personalmente ho risolto il problema con un “cuscino cervicale” consigliatomi dal mio ortopedico. Il cuscino in questione tende a sciogliere le tensioni muscolari che si accumulano alla zona del collo e delle spalle. Personalmente uso cuscino cervicale Tempur Qeen, è un po’ costoso ma ne ho guadagnato in termini di qualità della vita. Su Amazon si compra al prezzo di 80 euro (spese di spedizione gratuite).

Per tutte le informazioni ti invito a visitare la pagina del prodotto: cuscino cervicale Tempur Qeen.

Se l’investimento per il cuscino ti sembra esagerato, stai approcciando male alla scelta del materasso. E’ vero che non tutti hanno uno stipendio elevato ma la qualità del sonno è importante per tutti. Anche se dovessi scegliere un materasso a molle insacchettate, non scendere mai sotto le 800 molle.

Tipi di materasso

Esistono molti tipi di materasso e, come premesso, è impossibile parlare del materasso migliore prescindendo dalle esigenze del singolo. In particolare abbiamo:

  • Materasso Memory Foam
  • Materasso a molle tradizionale
  • Materasso a molle incapsulate
  • Materasso combinato o materasso ibrido
  • Materasso in lattice
  • Materassi naturali

Ognuno di questi modelli presenta vantaggi svantaggi che possono pesare più o meno sulle tue abitudini notturne e influenzare fortemente la qualità del sonno.

Per farti alcuni esempi.

Il materasso in lattice e il materasso a molle incapsulate, sono scelti per la loro rigidità. I materassi in lattice non arrivano a essere rigidi come quelli a molle ma neanche cedevoli e morbidi come i Memory foam.

Se ti stai interrogando su come scegliere un buon materasso, dovrai osservare anche la posizione in cui dormi. Se preferisci dormire sul fianco o in posizione fetale, ti troverai indubbiamente meglio con un materasso più morbido come può essere un modello Memory Foam o un materasso a molle morbido (e non rigido). Al contrario, se dormi in posizione supina, potrebbe essere meglio un materasso in lattice.

Altra fattore da considerare in base ai tuoi movimenti notturni: il materasso a molle o molle insacchettate, rispetto al Memory Foam, ha una minore capacità di adattarsi alle forme del corpo.

I modelli più rigidi sono particolarmente adatti a chi soffre di mal di schiena posturale, per le persone in sovrappeso e per le persone con problemi di motilità: facilitano il compito di salire e scendere dal letto.

Molte informazioni le troverai nella mia guida sulle nozioni fondamentali per scegliere un buon materassocome scegliere il materasso. Ancora, se hai dubbi sulle caratteristiche dei vari tipi di materasso citati in precedenza e vuoi confrontarli l’uno con l’altro, ti conviene leggere gli articoli di approfondimento:

Nei vari articoli metto a confronto tutti i tipi di materasso tra loro così da darti modo di scegliere il miglior materasso in commercio in base alle tue reali esigenze.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 18 giugno 2017