Lhasa Apso: temperamento e prezzo

Lhasa Apso
Lhasa Apso, scritto anche Lhassa Apso, è un cane tibetano di taglia piccola, molto vicino al Dalai Lama e molto propenso a russare rumorosamente. Questo non significa che sia pigro, anzi, ama le lunghe passeggiate e fa anche la guardia. La FCI lo considera tra cani da compagnia, inserendolo nella sezione 5 (Cani del Tibet) insieme allo Shih Tzu, il Tibetan spaniel e il Tibetan Terrier. Originario di una zona di montagne e altopiani, ha sopportato condizioni climatiche difficili, con inverni di venti molto forti ed estati di caldo afoso: carattere e aspetto fisico ne hanno risentito



Lhasa Apso: il nome

La pronuncia esatta di Lhasa Apso è ˈlɑːsə ˈ誄soʊ (in cinese semplificato 拉萨犬, in cinese semplificato 拉薩犬, pinyin: Lās�quǎn) e questo nome è composto dal nome della città sacra della Regione autonoma dello Xizang (Tibet), situata nel bacino del Brahamaputra. E da “Apso” che vuol dire capra in Tibetano. Quindi: la capra di Lhassa.

Lhasa Apso: storia

Già pensando al Tibet potete immaginare che il nostro Lhasa Apso abbia origini molto antiche. Infatti questa razza è nata con l’avvento del Buddismo, attorno al V secolo a.C., e la dottrina raccomandava di avere un rapporto di comprensione con questi, e con tutti, i cani, in vista della reincarnazione.

Godono quindi di grande rispetto da sempre questi cani, cresciuti a stretto contatto con il Dalai Lama nel suo tempio. Non erano lì “a sbafo”, perché seppur piccoli, facevano un gran bel lavoro da cani da guardia proteggendo i luoghi sacri. Erano considerati una sorta di un “campanello di allarme” sempre pronti ad avvisare le guardie. Il Lhasa Apso deriverebbe dal Tibetan terrier incrociato con altre razze, tra cui il Tibetan spaniel, è considerato dalle origini, un cane portafortuna dai cinesi, e chiamato “cane talismano“.

Lhasa Apso origini

Lhasa Apso: aspetto

La taglia piccola del Lhasa Apso significa 25 – 28 cm come altezza al garrese e 5, massimo massimo 8 kg di peso. La caratteristica principale di questa razza è senza dubbio il pelo: lunghissimo, liscio e pesante. Quasi incredibile vederlo sfilare senza inciampare. Sono ammessi tutti i colori per questa sua fluente chioma, ma i più frequenti sono oro, miele, ogni tanto se ne vedono anche in nero, bianco e marrone. Oppure multicolore.

Oltre al pelo, richiama l’attenzione anche la frangia che cade sopra gli occhi e si unisce a lunghi baffi. Sbuca fuori dal muso peloso il tartufo nero, un poco anche gli occhi, scuri e generalmente in cui non si vede il bianco del globo oculare. Il mantello così abbondante invade tutto, anche le orecchie sono cadenti e pesantemente frangiate e la coda, portata al di sopra della schiena, appare riccamente frangiata. Sotto a questa coperta di pelo c’è però un fisico muscoloso e agile, con arti molto solidi e scattanti e un torso robusto.

Lhasa Apso aspetto

Lhasa Apso: carattere

Il Lhasa Apso ha resistito a climi e vicende molto dure, per cui si è formato e oggi vanta una personalità molto forte. E’ molto attivo, intelligente e sicuro di sé ma ciò non gli impedisce di essere a tutti gli effetti un ottimo cane da compagnia grazie al suo carattere allegro e dolce.

Con gli estranei è diffidente, perché è anche un po’ da guardia, ma con chi conosce,è dolce ed espansivo. Intelligente e obbediente è abbastanza facile da addestrare se non fosse che considera il padrone un suo pari. Come compagno, però è perfetto: avete trovato un amico con cui camminare e fare lunghe passeggiate, cosa che adora, e soprattutto con cui giocare.

Ama anche farsi coccolare ma è tranquillo e indipendente il Lhasa Apso e se vi assentate lui sa organizzarsi serenamente senza atteggiamenti di disperazione. Se lo vogliamo in appartamento, non dimentichiamo che, anche se piccolo, russa molto. Addio film con cane, non è detto che li seguiate.

Lhasa Apso carattere

Lhasa Apso: cuccioli

I cuccioli di Lhasa Apso si può ben immaginare quanto siano splendidi. E’ consigliabile tenerli molto in casa, sia perché molto minuti, sia per poter mantenere sempre in buone condizioni il suo mantello. I cuccioli combinano di tutto e pulire quel pelo non è proprio immediato. Se volete comprare un cucciolo meglio verificare che non abbia i “tipici” problemi di salute del Lhasa Apso: quelli renali ereditari, ad esempio, possono causare anche problemi del metabolismo osseo e frequenti fratture. Nonostante la piccola dimensione, anche la displasia dell’anca può essere un problema per questo cagnolino.

Lhasa Apso: video

Le foto rendono giustizia a questo cane, ma come si muoverà con tutto quel pelo? Io me lo sono chiesta e la mia curiosità è stata soddisfatta da questo video, in cui è raccontata anche la storia della razza. Da non perdere.

Lhasa Apso: prezzo

Se siete stati conquistati dalla lunga chioma fascinosa del Lhasa Apso o dal suo bel carattere vivace e giocherellone, è necessario fare quattro conti, perché  un cucciolo costa circa 800 euro se non di più.  Naturalmente va tenuto conto anche un tot di spesa di mantenimento e stavolta non solo vitto e alloggio ma anche toilettatura e cura del pelo.

Lhasa Apso prezzo

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Articolo correlato che potrebbe interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 17 marzo 2016