Laika della Siberia Occidentale

laika della siberia occidentale

Laika della Siberia Occidentale, il cane da caccia più diffuso in Russia, per nulla freddoloso, frettoloso quando serve per acchiappare la preda. E’ ufficialmente riconosciuto e classificato tra i cani di tipo spitz e tipo primitivo, il suo nome internazionale è West Siberian laika, inizialmente viveva solo con i cacciatori del nord degli Urali e Siberia occidentale e sarebbe nato dall’incrocio tra le due varietà di Laika strettamente parenti: L. Chanteiska e L. Hanstaka.



Laika della Siberia Occidentale: origini

Autoctona, russa, da caccia, questa razza è frutto del lavoro di selezione e incroci realizzata dagli abitanti delle aree forestali che si estendono dagli Urali alla Siberia Occidentale, dediti alla caccia, soprattutto. All’inizio del XX secolo sono poi man mano nati i primi standard di Laika, Vogul (Mansi) e Ostyak (Khanty) e nel 1947 con una nuova classificazione delle razze Laika, Khanty e Mansi, strettamente imparentati e praticamente identici all’occhio di un non russo, sono finiti riuniti in un’unica razza: Laika della Siberia Occidentale.

Il suo standard attuale è stato ufficialmente approvato nel 1952. Oggi questo cane da caccia è il più diffuso in Russia e col tempo si è fatto conoscere in tutte le zone boscose del paese sconfinando anche nelle aree limitrofe di altri Paesi.

laika della siberia occidentale origini

Laika della Siberia Occidentale: carattere

Vivace ed equilibrato, il Laika della Siberia Occidentale non necessita di cure particolari, è di suo un cane molto resistente e ovviamente non ha problemi con le basse temperature. Di indole, è un animale fermo, equilibrato, sicuro di sé e vigile verso gli estranei.

Può contare su un olfatto molto sviluppato e su una innata capacità di trovare gli animali selvatici, ha una esplicita e spiccata passione per la caccia, sia che si tratti di pennuti, sia di animali da pelo. Per questo gli esemplari di questa razza amano vivere all’aperto, socievoli e affettuosi con l’uomo, hanno però bisogno di stare anche a contatto con la natura. Male si troverebbero catapultati in città.

Il Laika della Siberia Occidentale è un cane energico e curioso, va ricordato che tende ad abbaiare, abitudine che ha durante le battute di caccia ma che gli resta anche altrove.

laika della siberia occidentale carattere

Laika della Siberia Occidentale: aspetto

Il Laika della Siberia Occidentale è un cane di taglia media, è tra i più grandi cani da caccia di taglia media, ha una struttura solida, forte e pulita. Il corpo è leggermente più lungo che alto, i maschi sono più grossi delle femmine e sono decisamente più robusto, riconoscibili, alti tra i 54 e i 60 cm al garrese e con un peso di 18-25 kg. In generale si tratta di una razza dotata di muscoli ben sviluppati e di ossa forti, fisico asciutto e sguardo sveglio.

Il cranio di un Laika della Siberia Occidentale ha la forma simile a quella di un triangolo isoscele, con uno stop poco marcato e poco visibile, il muso è lungo e affilato, termina in un tartufo nero. Il collo è asciutto e molto muscoloso, gli occhi appaiono ovali e obliqui, sempre di colore scuro, mentre le orecchie hanno l’attaccatura alta, le estremità appuntite.

Quando è in azione il Laika della Siberia Occidentale le tiene dritte dritte. L’andatura preferita è un trotto accorciato, con brevi tratti al galoppo, tenendo la coda resta strettamente arrotolata. Il pelo di questo cane deve assicurargli di poter resistere a temperature molto basse, neve e vento. Naturale che ci siano pelo e sottopelo. Il sottopelo è molto sviluppato, il pelo di copertura è duro e grossolano.

I colori ammessi sono bianco, sale e pepe, rosso o grigio in tutte le loro sfumature, ogni tanto si può incontrare anche qualche esemplare nero, rari ma ammessi sono i Laika della Siberia Occidentale striati o con placche nei colori citati.

laika della siberia occidentale aspetto

Laika della Siberia Occidentale: allevamento

Questo raro tipo di cane così abituato al freddo e dedito alla caccia è difficile da trovare nelle nostre zone e anche difficile da far abituare al clima e al paesaggio. Oltre al fatto che, come cane da compagnia, al momento non è tra i più gettonati.

On line si trova un allevamento in Italia che tiene questa razza, : “Zion Creek”, di Cesano Maderno, in provincia di Milano. Si legge che tiene anche altre razze come il Border Collie e il Jack Russell Terrier. Per il nostro Laika della Siberia Occidentale specifica che è un cane “con uno stile di vita dinamico ed attivo. Il cane predilige la vita all’aria aperta a quella in appartamento. In generale è un cane molto resistente che non necessita di cure particolari”.

Laika della Siberia Occidentale: video

Non si tratta di un filmato esplicativo, ma divertente e che rende l’idea di come il Laika della Siberia Occidentale si muova agilmente con l’ambiente della sua Russia, con ghiaccio, neve e freddo.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Articoli correlati che possono interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 18 aprile 2016