Border Collie: carattere e prezzo

border collie1

Border Collie, sì, è lui, quello di tante scene in tv, di una nota pubblicità, lui bianco e nero, ma lo spot a colori, quello della serie tv Turbo. Ed è sempre un Border Collie, Jean the Dog, star canina del cinema famoso anche con il nome “The Vitagraph Dog”. Tutta questa notorietà esposta ai riflettori per una razza che è stata invece riconosciuta ufficialmente dalla comunità cinofila molto tardi. Solo nel 1976, inclusa nel gruppo dei cani da pastore dal Kennel Club inglese.



Il Border Collie deve il suo nove al suo luogo d’origine, ma non letteralmente: essendo nato in una terra tra la Scozia e l’Inghilterra hanno pensato bene di chiamarlo “confine”: in inglese, Border, infatti. Il “Collie” di Border Collie invece potrebbe essere da “coleius” (fedele, in gallese) o da “coley” (nero) ma c’è la terza via: Collie da “colley”, una pecora scozzese.

Chissà cosa preferirebbe il Border Collie, se essere affiancato ad un ovino o etichettato come nero o fedele, nessuno glielo ha chiesto, resta il dubbio ma questo cane non sembra farsene un problema. Vedremo che il suo carattere è sereno.

Border Collie: origini

Esiste una leggenda sulle origini del Border Collie, potrebbe essere vera ma non è al momento verificata: questo cane sarebbe un discendente dei cani da pastore da renna giunti in Scozia con l’invasione dei Vichinghi e poi incrociati con cani da pastore autoctoni, i Pastori di Valée. L’attuale aspetto del Border Collie sarebbe il risultato di una selezione secolare realizzata con cura per ottenere un cane adatta esclusivamente per guidare e proteggere le greggi.

border collie4

Ci sono riusciti perché il Border Collie è presto diventato un perfetto ausiliare del pastore, il cane più utilizzato per questo impiego. Un cane con questo talento non poteva che spopolare proprio nel periodo del boom della produzione laniera, nel XIII secolo. E’ poi rimasto noto per la grande resistenza e la buona costituzione fisica sfoggiata ai tempi. Anche oggi il Border Collie è sempre più diffuso, come cane da compagnia, però, più che altro, e anche grazie alle sue comparse tv più che per le sue abilità nel curare e vegliare sulle pecore.

Border Collie: aspetto

Atletico, armonioso e proporzionato, il fisico del Border Collie è molto apprezzato ed è tra i “bellocci” di taglia media. Il maschio pesa circa 20 Kg, la femmina un po’ meno, e come altezza siamo sui 50 cm al garrese. L’aspetto di questa razza è simpatica e affascinante, ha l’aria scanzonata ma non è goffo, con la sua coda pelosa e il suo naso nero e guarnito a sua volta di pelo.

Gli occhi del Border Collie sono ben distanziati, ovali, di grandezza media e color bruno, le orecchie sono erette o semi erette, gli danno quell’aria un po’ comica un po’ sbarazzina, qualsiasi età abbia. La versione più comune di Border Collie è quella nero-bianca ma sono ammessi tutti i colori. I suo pelo è medio lungo o lungo, sempre denso, morbido e fitto, le varianti di colore creano l’imbarazzo della scelta.

Eccole: oltre al nero-bianco, marrone-bianco, blue, blue tricolore, blue merle e blue merle tricolore, lilac, lilac tricolore, lilac merle e lilac merle tricolore, sable, sable tricolore, sable merle e sable merle tricolore, black saddleback tricolour, seal, seal tricolore, seal merle e seal merle tricolore, chocolate, chocolate tricolore, chocolate merle e chocolate merle tricolore, rosso, rosso tricolore, red merle, red merle tricolore, brindle, tricolore. Indecisi? Io sì, ma forse il “classico” Border Collie bianco e nero è quello che mi convince di più.

border collie2

Border Collie Blu Merle

Sono però tentata anche da questo Border Collie Blu Merle. E’ un Border Collie come tutti gli altri, con la coda bella pelosa, soffice e con il testone e le guance poco segnate, ma gli occhioni blu. Oppure, ancora più particolare, ha un solo occhio blu, e l’altro bruno. Me lo immagino e già lo vedo al mio fianco, mi chiedo come mai non hanno scelto questa versione di Border Collie per il cinema.

Border Collie: allevamento

Se ben tenuto e allevato il Border Collie raggiunge i 15 anni di età e non ha bisogno di cure particolari. Il pelo, così bello, al contrario di quanto si può credere non ha bisogno di troppi trattamenti: spazzolate regolari più frequenti nel periodo della muta. E’ un cane molto gestibile ma ha bisogno di stare molto tempo con il padrone e di essere coinvolto spesso, quotidianamente, con giochi vari.

Per quanto riguarda l’alimentazione, il Border Collie è di bocca buona, non torce il naso, va benissimo un cibo secco di qualità da condire eventualmente con olio di mais. Naturalmente per il pelo che è il suo più grande vanto.

Border Collie: addestramento

Impara velocemente questo cane, molto. Ma bisogna parlargli chiaro, perché spesso si incappa in fraintendimenti. Due ricercatori americani specializzati in psicologia comportamentale (John Pilley ed Alliston Reid) hanno dimostrato come un giovane esemplare femmina di Border Collie sia riuscito ad imparare 1.022 parole nell’arco di tre anni. Si dice abbia una massa cerebrale pari a quella di un bambino di 2 anni, di certo è usato per tantissime attività, sembra particolarmente dotato per l’agility ma pratica anche freestyle e dog dance.

border collie5

Border Collie: carattere

Giocherellone ma sereno, il Border Collie è però un po’ dispettoso se non lo si fa stancare o non lo si intrattiene. E’ quindi una razza a cui dedicare tempo ed energia, molto adatta a fare il migliore amico di un bambino, talmente è intelligente e buono. Il Border Collie è usato anche per non vedenti e perfino dalle forze dell’ordine, oltre che per difesa.

E’ un cane anche da passeggio, anche se vivace, perché molto elegante. Ama nuotare e giocare ed è ritenuto il cane più intelligente del mondo. Essendo nato per guidare un gregge il Border Collie ha di certo energia e spirito di intraprendenza, è serio e deciso quando deve guidare un gruppo. Di pecore e di persone, poco gli importa.

border collie3

Borde Collie: prezzo

Irresistibili, ma sui cuccioli di Border Collie va fatta una notazione. Se sono allevati in ambienti rurali non socializzano e possono quindi crescere un po’ vivaci, un po’ troppo intendo. Così rischia di diventare poco addomesticabile nonostante il Border Collie sia in sé un cane molto intelligente.

Il consiglio è quindi di prendere un cucciolo cresciuto in una fattoria che abbia avuto contatti frequenti con esseri umani prima di piombarci in famiglia da selvaggio. Il prezzo di un cucciolo di Border Collie può variare dai 400 ai 1000, naturalmente con pedigree e tutto in regola. A volte, si trovano in vendita in coppia, on line ad esempio. Ma poi bisogna avere una energia doppia per farli giocare.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Articoli correlati che possono interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 3 ottobre 2018