Laika della siberia orientale

Laika della siberia orientale

Laika della Siberia Orientale, sembra un cane sconosciuto a noi che abitiamo così lontano e godiamo di un clima così diverso, eppure c’è questo Laika della siberia orientale e c’è anche il simile Laika della siberia occidentale.

Entrambe sono razze originarie della Russia e appartengono al gruppo dei cani di tipo spitz e di tipo primitivo. Ma ora parliamo del Laika della siberia orientale, il protagonista, che a differenza dell’altro Laika Occidentale, è praticamente sconosciuto fuori dei confini russi. E’ un animale di taglia media e costituzione robusta, muscoloso ma senza risultare pesante.



Laika della siberia orientale: caratteristiche

Un esemplare maschio adulti di Laika della siberia orientale al garrese misura 63 cm, le femmine arrivano a 61 cm, anche. In entrambi i casi il fisico è robusto ed equilibrato, con un petto largo e muscoloso e gli arti, tutti e quattro, dritti e paralleli, con piedi arrotondati. La coda di questo cane russo è a forma di falcetto, in qualche caso arrotolata, di solito lunga fino al garretto.

La testa del Laika è di forma conica e lo stop non è affatto marcato, il muso è piuttosto sottile e termina con un tartufo nero, oppure bruno, colore ammesso se il pelo è bianco o giallo chiaro. Anche gli occhi sono scuri e di forma ovale, non grandissimi, sistemati in obliquo, le orecchie sono dritte e triangolare, quasi appuntite.

Passando al mantello del Laika della siberia orientale, è innanzitutto “studiato” per proteggere, per cui risulta grosso e duro, può essere sale e pepe, bianco, grigio, nero, rosso o bruno in tutte le loro sfumature, ci sono anche esemplari macchiettati o con spruzzi sugli arti.

Laika della siberia orientale

Laika della siberia orientale: carattere

Nonostante il freddo – forse non lo soffre come noi – il Laika della siberia orientale è sempre vivace, equilibrato e di buon umore. L’ambiente in cui vive, quindi, non ha influito sul suo umore ma certo gli ha insegnato ad essere indipendente e così è rimasto di indole, anche quando va ad abitare in una famiglia. A suo favore si può dire che non richiede grandi attenzioni, solo la pulizia del mantello ogni tanto, ma non soffre di inverno .

Laika della siberia orientale: allevamenti

Possiamo cercarla anche chiamandola East Siberian Laika, ma questa razza non è allevata in Italia in alcuna struttura che sia riconosciuta ufficalmente da ENCI.

Questa razza tutta da conoscere per noi italiani, ed europei tutti, o quasi, è frutto dell’incrocio realizzato decenni fa tra varietà di Laika differenti (Ewenkien, Lamutslen, dell’Amur e altre) che abitavano nei boschi della Siberia orientale e dell’estremo Oriente. Per questo ha tutte le caratteristiche del cane da caccia, ma anche da slitta e da tiro.

Laika della siberia orientale

Laika della siberia orientale: prezzo

Noto e reperibile solo in Russia, è quasi impossibile da valutare in euro questo cane che ha uno standard molto rigido, nessuno sgarro è tollerato. Per vederne esemplari pressoché perfetti bisogna andarlo a trovare nel suo habitat naturale, freddo, ma ne vale la pena.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Ti potrebbe interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 1 dicembre 2016