Feng Shui per arredare l’ufficio

feng shui in ufficio

Feng Shui in ufficio: le linee guida per arredare l’ufficio seguendo le i principi del Feng Shui. I consigli degli arredatori orientali.

Ci sono tre principali scuole di pensiero del Feng Shui, due sono le scuole tradizionali cinesi mentre la terza è una rivisitazione in chiave occidentale. Indipendentemente da quale Feng Shui si decide di praticare è possibile sfruttare i suoi “principi base” per migliorare la vostra carriera e rendere più vivibile l’ambiente di lavoro in cui operate.

Il Feng Shui è praticato in Asia da almeno 1700 anni, mentre è divenuto popolare in occidente solo nel 1980. Il Feng shui è il mezzo con il quale possiamo incrementare l’armonia di un ambiente. Portando il feng shui in ufficio possiamo migliorare l’ambiente di lavoro ottimizzando energie spazi. Per altre informazioni:

Il Feng Shui in ufficio: l’ingresso

Ogni zona dell’ufficio dovrà essere sgombra dal superfluo e dal disordine, soprattutto l’ingresso. L’ingresso è il biglietto da visita del vostro ufficio, è ciò che i clienti notano per primo. L’ingresso dovrebbe essere lineare e privo di qualsiasi ostacolo. Anche chi lavora da casa dovrebbe curare l’estetica dell’ingresso e la sua visibilità:

  • Posizionate un lampione da terra all’esterno dell’ingresso o due lampade applique su entrambi i lati della porta.
  • Aggiungete una targa ben visibile sulla porta.
  • Se l’ufficio è molto grande, aggiungete una pianta dell’ufficio all’esterno della porta.

Se disponete di una sala d’attesa, il colore delle pareti può giocare un ruolo rilevante e dovrebbe essere scelto sì seguendo i principi del feng shui ma anche in corrispondenza della vostra professione. Curatevi di gettar via le riviste più datate e lacere, cercate di aggiornare il cesto delle riviste con nuovi giornali e quotidiani.

Feng shui in ufficio, la scrivania

Mai e poi mai dovreste dare le spalle alla porta! Stando alle teorie del feng shuidando le spalle alla porta potreste attirare energie negative proprio in ambito lavorativo. Se la disposizione della scrivania è una cosa che non riuscite a controllare, rimediate con gli specchi: posizionate uno specchio in modo che rifletta l’ingresso e chi è dietro di voi.

Stando al feng shui sarebbe sconveniente anche sedersi di lato alla porta (sullo stesso piano). Ancora, è da evitare dare la schiena alla finestra o posizionare la scrivania alla finestra con la sedia che dà sull’esterno. La prima posizione non supporterebbe il vostro lavoro mentre la seconda, con voi di faccia alla finestra, attirerebbe troppe distrazioni! Per avere un ottimo sostegno alla carriera, alle vostre spalle dovrebbe esserci un solido muro. Se il vostro ufficio dispone di una vetrata, il feng shui propone di porre la scrivania diagonalmente, di faccia alla porta d’ingresso e con la finestra di lato. Avere una finestra in ufficio è importante perché allontana lo stress, in mancanza di una finestra potreste adottare dei quadri/dipinti ugualmente rilassanti.

Durante gli incontri di lavoro, se la scrivania è occupata da più utenti, assicuratevi di aggiudicarvi la sedia in posizione più a nord, questo, stando al feng shui, vi darà maggior potere e controllo.

Feng shui in ufficio, la qualità dell’aria

Il feng shui è molto severo quando si parla di igiene e disordine. Non accumulate lattine sulla scrivania, svuotate puntualmente il cestino delle carte (tutte le sere!) e le sedie vanno posizionate correttamente sotto la scrivania ogni qualvolta che vi alzate. L’ordine rigoroso dovrà riflettersi sulla qualità dell’aria.

Stando a quanto riportato dall’EPA, la qualità dell’aria negli ambienti interni più essere da due a cinque volte più inquinata di quella esterna. Per purificare l’aria non avete bisogno di alcun rimedio new age, ne’ di un set di cristalli della guarigione: per migliorare la qualità dell’aria potete installare un purificatore d’aria e/o adottare una pianta dalle proprietà filtranti come la Palma Areca.

Feng shui in ufficio, la luce

La luce è il sostentamento fondamentale! Installate delle luci a spettro completo e a LED; l’illuminazione a LED ha dimostrato di essere più efficiente in tutti i sensi, non solo in bolletta ma anche nel rendere più “vigili” i lavoratori.

Se non potete cambiare l’illuminazione dell’ufficio, adottate una lampada a spettro completo da posizionare sulla vostra scrivania. Un ottimo esempio di lampada a spettro completo lo trovate proposto a prezzo promozionale su Amazon, per maggiori informazioni vi rimandiamo alla pagina ufficiale del prodotto: OxyLED Lampada con Protezione dell’Occhio a Spettro Completo

Si tratta di una lampada da Tavolo con tecnologia Smart-LED (Led Intelligente) che dispone di 5 modalità d’illuminazione e 5 Spettri di Luce.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 4 novembre 2015