Decluttering: significato e consigli

Decluttering

Decluttering, un termine inglese che sembra quasi onomatopeico. Suona come un gesto di liberazione, come se rompessimo delle catene che ci imprigionano. Effettivamente il Decluttering è qualcosa di simile, ci libera dal superfluo che a volte può essere sì un inconsapevole carcere dove restiamo più del necessario. Non è mai troppo tardi, ma non tardate, a rimettere ordine nella vostra vita e nei vostri spazi, se non vi ci sentite a vostro agio.



 

Il Decluttering è una dichiarazione di guerra a quelle “cose” che ci appesantiscono, in senso metaforico, mentale e sociale. Questa azione fisica, ha dei forti effetti sulla sfera emotiva e usciremo sudati, un po’ impolvera ti per aver ribaltato la casa da cima a fondo, ma insindacabilmente soddisfatti. Ci ho provato, e funziona! E nei giorni successivi zero fatica a trovare ciò che serve, a pulire, a pensare.

Decluttering: significato

A chi condanna l’uso di parole inglesi, nel comune parlare italiano, starò antipatica questa parola, spesso associa ad un altro termine non italiano, lo “space clearing”. Eppure il concetto che essa definisce è affascinante e utile: si tratta dell’arte di liberarsi di tutto ciò che è superfluo, dicendo addio ai tanti oggetti, sia a quelli che ci ricordi brutti momenti ormai archiviati, sia a quelli a cui imputiamo troppa importanza. Letteralmente Decluttering significa fare spazio, eliminando ciò che risulta ingombrante.

Decluttering

Decluttering: consigli

Innanzitutto non iniziamo a sbuffare all’idea di iniziare questa opera di liberazione, non è un semplice “fare pulizia” o “mettere in ordine” ma un cambiamento di vita. Di vita e quasi di casa perché una volta terminato il Decluttering le stanze saranno irriconoscibili come anche gli armadi e il nostro approccio alla vita.

La domanda che dobbiamo porci, oggetto per oggetto, è “mi è effettivamente utile?”. Quindi non chiediamoci se è carino e se siamo affezzionati ad un vestito, un soprammobile o a un accessorio, non è questo il modo di fare Decluttering corretto ma una presa in giro.

Si può anche pensare di spezzare il Decluttering in più sessioni ma devono essere programmate prima e regolari, altrimenti vincerà la pigrizia. Ci può incoraggiare anche l’idea che una volta creato spazio in casa, lo si potrà meglio gestire magari informandoci su come meglio far sì che trasmetta una sensazione di equilibrio. Le energie devono poter fluire nelle stanze e se ci sono troppe cianfrusaglie non riescono.

Quando siamo in fase di Decluttering, non guardiamoci alle spalle perché gli oggetti inutili cercheranno di farsi ripescare dal mucchio, ricattandoci con la forza della malinconia.

Decluttering

Decluttering armadio

Quando ci avviciniamo ad un armadio per il Decluttering, dobbiamo avere chiaro in mente che tutto il contenuto il contenuto dovrà essere diviso in tre categorie: oggetti da conservare, oggetti da vendere, oggetti da barattare o regalare. Poi ci saranno anche gli imballaggi, ma quelli sono spesso riciclabili e andranno nella raccolta differenziata.

Il momento migliore per fare pulizia del superfluo negli armadi è quello del cambio di stagione: prendiamo tra le mani ogni vestito, scarpa o accessorio e chiediamoci se lo indosseremo tra un anno o se è meglio regalarlo o buttarlo.

Di solito il gettare qualcosa mette tristezza, per cui se un abito è ancora in buono stato, cerchiamo di capire a chi può essere utile ancora, soprattutto pensando ad associazioni e onlus che aiutano i più bisognosi. Esistono anche comunità e piattaforme online per barattare capi di abbigliamento e non scordiamo come i vecchi vestiti sono anche un’ottima materia prima per lavoretti fai da te.

Decluttering

Decluttering casa

Il Decluttering dell’intera casa, può far paura, quindi ragioniamo stanza per stanza, evitando però di giocare al gioco delle tre carte spostando gli oggetti di locale in locale senza buttare nulla. Nulla ci vieta di chiedere aiuto ai nostri familiari o a qualche amico che magari si prenderà qualche oggetto per noi “bruttino” e per lui bellissimo, oppure qualche vestito che gli calza meglio.

Anche per il Decluttering della singola stanza, andiamo per ordine partendo con la libreria o l’armadio per poi passare a mobili più piccoli e a spazzi “di accumulo” come angoli e tavolini.

Decluttering

Decluttering: libri

Dico solo Marie Kondo. Pochi non conoscono il suo libro “Il magico potere del riordino”, se siete tra questi, affrettatevi, e se lo avete già letto, tenetelo a portata di mano perché è la guida perfetta. Spiega il metodo giapponese che trasforma i nostri spazi e la nostra vita, non a parole. Capitolo per capitolo ci sono solo consigli utili e praticabili, osservazioni audaci, avvertimenti per non cadere in tentazioni di accumulo.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Ti potrebbero interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 30 novembre 2016