Decotto di mele

decotto di mele

Decotto di mele: come si prepara, proprietà e tutti gli usi di questo antico rimedio della nonna. Ricetta e consigli utili.

Il decotto sfrutta un principio simile a quello dell’infusione per estrarre i composti chimici e sapori, da materiale vegetale. Nel caso del decotto di mele, questo frutto rimane sospeso nell’acqua bollente che a termine cottura, si ritrova con una serie di proprietà chimiche. L’acqua del decotto di mele può essere volgarmente chiamata brodo di mela.

Decotto di mela, un antico rimedio della nonna

Il decotto di mela è un rimedio molto antico. In assenza della nafazolina spray o dei vari mucolitici di facile reperibilità in farmacia, un tempo, le nostre nonne impiegavano il decotto di mele per le sue proprietà decongestionati.

Ancora oggi, un buon decotto di mele può essere utile in caso di raffreddore, tosse (soprattutto tosse grassa), mal di gola e per riportare il corpo alla temperatura dopo aver preso freddo durante una serata invernale.

Non solo come rimedio naturale, il decotto di mele si può bere semplicemente come una bevanda calda, per concedersi un po’ di dolcezza naturale. Il decotto di mele, infatti, è un’ottima alternativa per chi non ama il tè o la camomilla, si tratta di una bevanda dolce e ben aromatizzata.

Per sfruttare a pieno le proprietà delle mele, è possibile lasciarle in decozione per un breve tempo e bere il liquido in due tempi, al mattino e alla sera, nella dose di un bicchiere. Con questi dosi, il decotto di mele, non presenta particolari controindicazioni.

E’ possibile consumare il liquido (nel quale si saranno dispersi tutti i principi attivi delle mele) e anche le mele stesse: la mela cotta è molto utile per la preparazione di tortine e crepes da usare per merenda o per colazione.

Come fare il decotto di mele

Il decotto di mela è facilissimo da preparare. Ecco le istruzioni dettagliate per fare il decotto di mela e gli ingredienti per 2 tazzine.

  • 1 mela
  • 500 ml di acqua

Questi appena elencati sono i due ingredienti di base. Per aromatizzare al meglio questo decotto e per amplificarne le virtù benefiche, vi consigliamo di aggiungere altri vegetali dalle spiccate proprietà terapeutiche.

Il decotto di mela, infatti, può essere arricchito con qualche fogliolina di menta o foglia di alloro. Per ogni mela potete aggiungere una foglia di alloro o tre foglioline di menta in base all’effetto che volete ottenere o semplicemente in base all’aroma che più appaga il vostro palato.

Per esempio, se soffrite di digestioni difficili o lente, l’aggiunta della menta è consigliata. Anzi, i principi attivi della menta risultano un buon rimedio naturale per il mal di testa, soprattutto se causato da cattiva digestione e della pressione arteriosa troppo bassa. Per tutte le informazioni vi invitiamo a leggere l’articolo dedicato alle proprietà dell’infuso di menta.

Per quanto riguarda la varietà di mele da usare per la preparazione del decotto, vi consigliamo di scegliere, possibilmente, la mela annurca, in alternativa potete usare una qualsiasi altra mela rossa.

Un’altra aggiunta che potete fare ai due ingredienti di base consiste in un dolcificante. In caso di raffreddore, tosse (soprattutto se secca), mal di gola… potete aggiungere un cucchiaio di miele all’acqua del decotto. Se state seguendo una dieta ipocalorica, aggiungete un dolcificante  naturale a zero calorie come la stevia.

Come procedere per fare il decotto di mela?

Lavate accuratamente la mela, tagliatela a quattro spicchi senza sbucciarla. Eliminate solo il torsolo e tagliatela in ulteriori pezzetti dal diametro di circa 2 cm.

Mettete la mela in una pentola, aggiungete l’acqua (ed eventuali erbe come alloro o menta) e portata e ebollizione. Appena bolle, abbassate la fiamma e fate ridurre il liquido fino a quando ne rimarrà circa la metà.

Se siete a caccia di rimedi naturali facili da preparare e base di decotti, vi consigliamo di leggere l’articolo dedicato al decotto di zenzero.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 30 novembre 2016