Come arredare una mansarda bassa

 arredare una mansarda bassa

Ci sono fior fior di libri e di siti in cui imparare come arredare una mansarda bassa e perfino piccola, questo a testimonianza del fatto che non è una missione impossibile renderla accogliente. Si tratta di una sfida interessante e adatta a chi non è troppo schematico e ama osare, a chi è abituato o ha verificato anche nella vita che dai limiti e dalle difficoltà, spesso sorgono delle ottime idee che sono poi spendibili in vari ambiti. Il bisogno aguzza l’ingegno, anche quando si pensa a come arredare una mansarda bassa.



C’è bisogno di spazio, in una mansarda piccola, c’è quindi la necessità di utilizzarlo scegliendo le priorità e scegliendo anche cosa merita spazio e cosa no. Prima di capire come arredare una mansarda bassa io consiglio di iniziare a guardare negli armadi e nelle scatole che abbiamo e di fare una bella selezione, eliminando, meglio se in modo green, tutto ciò che di fatto sappiamo di non usare. L’attaccamento ad oggetti inutili non è compatibile con l’idea di andare a vivere in una mansarda dove, come in una barca a vela, ci deve essere solo quello che è necessario davvero.

L’ordine, mentale e fisico, è uno dei principali elementi di arredo di una mansarda e ce lo ricorda anche Marie Kondo nel suo Il magico potere del riordino. Il metodo giapponese che trasforma i vostri spazi e la vostra vita

come arredare una mansarda bassa libro

Come arredare una mansarda bassa

E’ una sfida, un po’ come un rompicapo virtuale in cui la variabile altezza decresce e più avanziamo di livello più la mansarda si abbassa costringendoci a scegliere delle soluzioni di arredo che non richiedono spazio in verticale. Né muri troppo estesi a cui agganciarci. In questo contesto ci si butta di solito in mobili che fanno risparmiare spazio, cercando di sfruttare quelli di cui già disponiamo magari anche aggiustandoli in modo che si incastrino al meglio nei nuovi spazi.

Il top sarebbe farli fare su misura  ma non costerebbe poco e ci sono spese più importanti da affrontare. In piena ottica green e di ottimizzazione, cerchiamo di riciclare i mobili che abbiamo vedendo se non possono essere usati “in orizzontale” evitando le parti che si sviluppano lungo direttrici verticali. 

Come arredare una mansarda bassa

Come arredare una mansarda bassa e piccola

Se la mansarda oltre che essere bassa è anche piccola possiamo farne un salotto, non certo con uno di quei divani enormi, magari a “L”, oppure d’epoca. Il divano stesso può anche non esserci e noi possiamo organizzarci con una originale soluzione che preveda pouf e tappeti vendendola agli ospiti come una scelta volontaria, per creare una atmosfera etnica e accogliente, un amichevole spazio in cui rilassarsi comodi.

Un ambiente del genere può essere anche arredato con delle piante e degli specchi in modo “fintamente” disordinato.

Come arredare una mansarda bassa idee

Altre idee su come arredare una mansarda ce ne sono eccome. Molti che hanno la mansarda annessa alla propria casa e non devono vivere lì 24 ore su 24 ma solo quando hanno voglia, possono adibire questa parte a studio. Uno studio può essere un mondo a parte, con uno stile anche totalmente differente da quello che c’è nel resto della casa.

Si tende a inserire dei mobili che contengano libri o documenti, si tende a tenere e a mettere ordine e a creare un ottimo equilibrio tra vuoti e pieni. Ci sta bene qualche pianta, in studio, è però essenziale che ci possa stare almeno una sedia, anche se la mansarda è piccola e bassa, perché uno studio in cui non possiamo sederci, non è particolarmente comodo. Solitamente non si accolgono clienti in mansarda, quindi basta una sola sedia, Quelli che hanno gli studi sotto il tetto sono professionisti che lavorano senza aver bisogno di ricevere delle persone. Oggi, ai tempi dello smart working, ce ne sono sempre di più, e la mansarda è un’ottima opzione per ricavare uno studio nelle case in cui non è previsto!

Come arredare una mansarda bassa camera da letto

L’idea di dormire in mansarda è affascinante, meno affascinante è invece l’idea di arredarla in modo da renderla comoda. Il letto non può sempre essere della grandezza che si desidera e soprattutto della altezza che si desidera. Scordiamoci letti con delle testate importanti, perché molto probabilmente dovremo arrenderci all’idea di usare un futon o qualcosa di simile. Dico arrenderci anche se in verità io dormo su un letto quasi raso terra e non tornerei mai a dormire sollevata su uno di quei letti normali. E’ certamente una questione di abitudine, a meno che non ci soffra di mal di schiena o di qualche tipo di disabilità motoria.

Una camera per i bambini in mansarda può essere una bella avventura, da arredare con la massima fantasia in modo che la sterile mansarda sulla carta diventi un regno della fantasia. Colorando i muri e utilizzando pochi mobili bassi e molti cuscini, la mansarda diventa una scatola magica piena di giochi e di sogni. Una scatola dalla forma dei LEGO, ad esempio, è perfetta! Su Amazon la si trova a 20 euro

Come arredare una mansarda bassa camera da letto

Come arredare una mansarda bassa Ikea

Presso in negozio Ikea si trovano certamente molte soluzioni già in parte o del tutto studiate per chi deve capire come arredare una mansarda bassa. L’importante, per chi sceglie di fare un giro all’Ikea per capire come sistemare gli spazi, è resistere alla tentazione di riempire il carrello dei tanti bei accessori che questa catena svedese ci propone,

Lo dico perché poi in mansarda non c’è spazio dove metterli, ma sono la prima che si fa catturare da pupazzi, lampade inutili ma colorate, oggetti, soprammobili, cornicette, cassettiere mini… e ne porta a casa a manciate.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 5 settembre 2018