Curly Coated Retriever: carattere e prezzo

curly coated retriever

Curly Coated Retriever, un nome difficile ma significativo e importante per il più antico dei cani da riporto inglese. E’ una razza canina riconosciuta dalla FCI, nell’800 era molto utilizzato nell’800, purtroppo per gli esteti come me oggi gli viene preferito il corrispettivo a pelo liscio, il Flat-Coated Retriever.



Curly Coated Retriever: origini

Essendo il più antico, per trovarne le origini bisogna scavare molto e anche in tal caso il Curly Coated Retriever resta un mistero quanto a selezione di razze canine per ottenerlo. Tra i suoi antenati ci sono quasi certamente il Cane Terranova che è stato incrociato con l’Irish Water Spaniel a cui il nostro Curly Coated Retriever deve il caratteristico pelo riccio che lo rende praticamente unico nel giro dei suoi simili. I cani da riporto.

curly coated retriever origini
Molti esperti che sono andati ad indagare la razza, ci hanno visto il Barbone che ha ceduto un po’ del suo talento da cane da riporto senza chiedere in cambio il pelo rimasto riccio e non contaminato dal suo, più moderato. Anche i Labrador potrebbero aver incrociato il Curly Coated Retriever ma non ce n’è prova certa, nulla lo esclude anche perché si tratta di una razza che era presente in Inghilterra.

Incroci dichiarati e non, supposti o sospettati, la razza protagonista, bella riccia, ha esordito in manifestazioni cinofile ufficiali nel 1860 e ha salutato con gioia il suo primo Club nel 1896. Tra le due guerre mondiali al contrario di molte altre razze, quella del Curly Coated Retriever ha avuto grande popolarità, un picco rispetto al crollo che è seguito e che oggi la pone in posizione marginale. La corrispettiva a pelo liscio gode di buona diffusione mentre la riccia resta di nicchia. non molto diffusa.

curly coated retriever aspetto

Curly Coated Retriever: aspetto

Il manto arricciato copre tutto il corpo del Curly Coated Retriever, coda compresa, ed è la caratteristica che lo distingue maggiormente, quella che da nell’occhio, quella per cui va fiero. Ma di motivi ne ha anche altri, ad esempio il fisico robusto e pieno di energia che lo elegge ad eccellente nuotatore, tanto da essere impiegato da sempre per la caccia all’anatra in terreni paludosi.

Il Curly Coated Retriever è un cane di taglia media, al garrese un maschio ha una altezza media di circa 67 cm e le femmine poco meno, il peso ideale va dai 32 ai 36 Kg, tutti chili che lui sa portare con eleganza, andatura sostenuta e a grandi falcate. Lo sguardo fiero, attento e ma anche dolce lo si ritrova in due occhioni scuri, neri o marrone scuro, grandi ma non prominenti, in un muso ben proporzionato con mascelle forti e lunghe.

Il tartufo, molto usato dal Curly Coated Retriever, mostra narici larghe ed è nero o bruno fegato. Anche il pelo è nero o fegato. Le orecchie sono piuttosto piccole, attaccate basse, portate pendenti vicino alla testa, i ricci arrivano anche lì come sulla coda, moderatamente corta, dritta, mai alta o arricciata.

curly coated retriever

Curly Coated Retriever: carattere

E’ molto intelligente, questo cane, e la sua natura di cane da riporto antico lo rende ancora più saggio e capace di comportarsi. Ha un temperamento socievole e gioioso, verso il mondo ha un atteggiamento amichevole e fiducioso, è solo un po’ egocentrico ma con simpatia: deve sempre stare al centro dell’attenzione del padrone.

Tendenzialmente si affeziona ad una persona sola ed è da lei che deve avere tutte le coccole e gli sguardi, ma non ci sono problemi se ci sono altri cani o se la sua persona preferita ha anche famiglia, con bambini. Il Curley Coated Retriever si comporta molto bene con i bimbi, è affettuoso e non ha scatti di aggressività. A qualsiasi età questo cane è un piacevole compagno, di giochi o di passeggiate, e gli restano comunque doti che lo rendono un discreto guardiano.

Curly Coated Retriever: allevamento

Per allevare il Curly Coated Retriever è necessaria molta pazienza, ma solo per il pelo, che esige cure e 2/3 spazzolate a settimana, per il resto non ci sono altre fatiche. E’ un cane che pretende quotidiano esercizio fisico ma questo è normale per tutti quelli della sua categoria, nel caso dei Retriever, il top sarebbe poterli portare anche in acqua. Gli allevamenti di Curley-Coated Retriever sono abbastanza presenti oltre che in Inghilterra, terra patria, anche negli Stati uniti doce è arrivato solo nel 1924 ma è ancora oggi piuttosto apprezzato. Qualche interessante sede c’è in Scandinavia dove il Curley Coated Retriever si è fatto conoscere ma in Italia si vede ancora molto poco.

curly coated retriever allevamento

In generale chi lo alleva attualmente, ovunque si trovi nel mondo, mira principalmente ai suoi successi alle esposizioni sostenendo che la razza ha perso fiuto e docilità, in verità è solo una scusa perché dimostra ogni giorno di avere tutte le carte in regola. Il Curly Coated Retriever si comporta come un retriever dotato di tutti gli aspetti richiesti: attivo, resistente, con un buon fiuto e molto obbediente e disciplinato.

Curly Coated Retriever: prezzo

Un cucciolo di Curley Coated retriever oggi è difficile dire quanto costi per la sua rarità, ma non è una razza particolarmente costosa una volta trovata in giro. Dai 300 euro in su senza esagerazioni. E ci si ritrova con uno splendido cane, potenzialmente multiuso. Il Curly Coated Retriever è un ottimo cane da riporto, specializzato nel ritrovamento degli animali selvatici, nel loro abbattimento e nella consegna al cacciatore. La sua capacità di mordere delicatamente la preda è unica al mondo o quasi.

Ha la fama di buon cane da caccia in palude e in generale resiste senza problemi anche in condizioni di clima critiche per altre razze. Riesce a scovare la preda senza difficoltà e sul lavoro è serio e concentrato. Oltre che, oggi, come cane da compagnia, fortunatamente è utilizzato anche come cane da guardia e, dato l’olfatto eccellente, da cane che recupera le prede, specializzato in specchi d’acqua, e non per specchiarcisi dentro, nonostante meriterebbe una occhiata ogni tanto.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Articoli correlati che possono interessarti:

Elenco completo di tutte le razze di cani

Spazzole per cani a pelo lungo e a pelo corto

Shampoo per cani: come sceglierlo

Pubblicato da Marta Abbà il 16 gennaio 2016