Come coltivare ortaggi in vaso

coltivare ortaggi in vaso

Come coltivare ortaggi in vaso: le istruzioni e l’elenco degli ortaggi che si possono coltivare in vaso, sul balcone, in terrazza o nel piccolo giardino di casa. Dal terriccio alle cure, il manuale pratico per l’orticoltura fai da te.

Perché coltivare ortaggi in vaso

Scommetto che ti sarà capitato un mucchio di volte: arrivi nel banco orto-frutta del tuo supermercato e trovi ortaggi e verdure non più freschi, che hanno già trascorso molti giorni lontani dalla pianta, tra trasporto, cella frigo e bancone.

Quando è stata l’ultima volta che hai toccato melanzane e zucchini freschi? Davvero duri e sodi al tatto? Difficile rispondere vero? Ormai, forse, sei abituato a quella consistenza tanto che quando raccoglierai gli ortaggi coltivati in vaso, scoprirai una grossa differenza, scoprirai la vera freschezza! Questo è solo uno dei motivi che dovrebbe indurti a coltivare ortaggi e verdure in vaso, aggiungici poi la completa assenza di pesticidi, la sicurezza di portare nel piatto qualcosa di “origine davvero controllata” e a costo quasi zero. Dico “quasi” perché per coltivare un orto in vaso è necessario un investimento iniziale, che non si misura tanto in soldi quanto in pazienza e cure da dedicare agli ortaggi in vaso. In questa pagina ti spiegherò come coltivare ortaggi in vaso dandoti una guida inequivocabile e che ti renderà le cose più facili.

Quali ortaggi si possono coltivare in vaso

L’elenco degli ortaggi che si possono coltivare in vaso è lunghissimo, anzi, diciamo che tutti gli ortaggi e tutte le verdure si possono coltivare in vaso. La vera domanda è: quali sono gli ortaggi che in poco spazio danno una buona resa?

Sì, perché con la fioriera giusta, puoi coltivare anche spighe di grano, mais da pop corn o piselli in vaso, tuttavia, in questi casi, i raccolti non saranno molto abbondanti e forse quello spazio avresti potuto investirlo per piante più produttive.

Per i piselli, in un vaso da 35 – 45 cm, puoi ospitare 4 piante. Ciò ti consentirà di preparare qualche frittata di piselli o qualche pasta e piselli per tutta la famiglia. Per le istruzioni: come coltivare piselli in vaso.

Per il mais da pop corn o per le pannocchie di grano dolce, in una fioriera da 70 cm puoi tenerci due piante, che ti daranno modo di raccogliere una base minima di 8-10 spighe. Anche in questo caso, per la guida completa ti rimando al paragrafo dedicato alla coltivazione in vaso della guida come coltivare pannocchie.

Vi sono, poi, ortaggi e verdure più produttivi, che richiedono meno spazio e che quindi possono darti una resa migliore.

Come coltivare ortaggi in vaso

Cosa ti serve per coltivare un orto in vaso? Innanzitutto del terriccio fertile, leggero (va bene in classico terriccio universale che, all’occorrenza, integrerai con del concime) e dei vasi di dimensioni adeguati.

Ortaggi come zucchine e melanzane, necessitano di molto spazio ma eseguono produzioni continue, quindi inizieranno a darti raccolti dall’estate fino all’autunno inoltrato, anche fino a novembre se abiti nel meridione d’Italia!

Per le zucchine, acquista vasi da 50 – 60 cm di diametro e alti 50 cm. I vasi per le melanzane potranno essere più piccoli. Poi, tieni presente che se non vuoi organizzare un orto in vasi rotondi, puoi ottimizzare gli spazi impiegando le fioriere o organizzando un orto rialzato. Attento però! L’orto rialzato è comodo solo se il terrazzo, il giardino o il balcone in cui intendi allestirlo non è esposto a eccessivo vento. Per tutte le informazioni: come costruire un orto rialzato.

Per ortaggi come pomodori, peperoni e melanzane ti basteranno dei vasi rettangolari 40×30 o 40×50.

Per coltivare in vaso verdure come cicoria, lattuga, rucola, basilico o erbe aromatiche, bastano vasi dal diametro di 30 cm e 20 cm di altezza. Stesse dimensioni per cipolle e aglio.

Come iniziare a coltivare ortaggi in vaso?
La primavera è il periodo giusto per chi inizia dalla semina. Recati nel tuo consorzio agrario di fiducia, oppure, se non ne hai uno, scegli la varietà che preferisci sfruttando la compravendita online. A “questa pagina Amazon” puoi trovare i semi di molti ortaggi e anche varietà insolite (carote viola, zucchini gialli…). Puoi iniziare con la semina in un apposito vaso più piccolo oppure, per “risparmiare” in vaschette del gelato che avrai opportunamente forato alla base per facilitare lo scolo idrico.

Se vuoi iniziare a coltivare ortaggi in vaso già in estate, non conviene partire dalla semina, ma recati da un vivaio e compra le piante già sviluppate, una volta a casa dovrai provvedere al rinvaso e alle classiche cure.

coltivazione ortaggi in vaso

Quali sono le cure? Le irrigazioni, una o due concimazioni stagionali e la pulizia dei vasi per rimuovere le erbe infestanti (sì, crescono ovunque!).

In vaso, o meglio, nei sacchi, puoi anche coltivare tuberi, patate comprese. Per indicazioni specifiche ti invito a leggere le guide:

Coltivazione di ortaggi in vaso

Come è chiaro, qualsiasi verdura e qualsiasi ortaggi può essere coltivato in vaso. Gli ortaggi citati fino a ora desiderano una posizione in pieno sole, al contrario, se lo spazio che hai a disposizione e mezz’ombra, dovrai limitarti a coltivare verdure in vaso come cavoli,  bietola, cicoria, spianci, lattughe, valeriana, sedano e piante aromatiche quali timo e melissa.

Quando stai per piantare i tuoi ortaggi, interrogati sulla distanza da lasciare tra le piante, in genere è riportata sulla bustina dei semi. Orientativamente ti dico che le zucchine vogliono 60 – 70 cm di spazio. Cavoli, pomodori, peperoni e melanzane vogliono una distanza tra le piante di 30 – 40 cm mentre per lattughe, cicorie e bietola bastano 25 cm. Molto più addossate possono essere le coltivazioni in vaso di cipolle, porri e aglio che necessitano di soli 15 cm. Si scende a 10 cm per carote e piante aromatiche.

Per altre informazioni specifiche per le cure da dedicare agli ortaggi da coltivare in vaso ti rimando alle guide:

Pubblicato da Anna De Simone il 21 marzo 2018