10 ortaggi da coltivare sul balcone

ortaggi da coltivare sul balcone

10 ortaggi dal coltivare sul balcone: i nostri consigli per coltivare un piccolo orto sul balcone di casa. Ecco quali sono gli ortaggi da coltivare in vaso con estrema facilità.


Sono molti gliortaggiche si possonocoltivare in vaso, tuttavia in uno spazio limitato come quello delbalcone, è necessario fare una selezione molto accurata. In questa pagina vi proponiamo 10 ortaggi da coltivare sul balcone per avere una fonte fresca di sali minerali e vitamine a portata di mano.

10. Lattuga in vaso

Tra gli ortaggi da coltivare sul balcone la lattuga non può mancare. La lattuga da coltivare in vaso è quella da taglio, da collocare in posizione riparata. La lattuga può essere raccolta dall’inizio della primavera fino al tardo autunno.

Insieme alla lattuga e con le stesse modalità di coltivazione, potete impiantare indivia riccia e scarola. Limitate le concimazioni a base di azoto.

9. Pomodoro in vaso

Scegliete varietà a crescita determinata. Potete mettere a dimora le piantine già sviluppate oppure partire dalla semina. La scelta del pomodoro è ampia: a bacca tonda, allungata, a grappolo o a ciliegia. Nel vaso dovrete aggiungere un sostegno. Va bene concimare le piantine di pomodoro in vaso ma senza esagerazione, rischiereste di far sviluppare eccessivamente la pianta! Più informazioni:coltivare pomodori in vaso.

8. Basilico in vaso

Torna utile nelle insalate, per il pesto, sulle carni e sulla pizza fatta in casa! Il basilico si adatta benissimo alla coltivazione in vaso, meglio ancora se in terrazzo, posto in un luogo ben soleggiato. Tagliate le infiorescenze mano a mano che si formano così da far sviluppare bene le foglie, più utili in cucina. Più informazioni:basilico, coltivazioni in vaso.

7. Peperoncino in vaso

I peperoncino possono essere coltivati per l’uso in cucina e/o a scopo ornamentale. I peperoncini in vaso, sia dolci che piccanti, possono dare vita a un ottimo raccolto. Tra le varietà dolci potete ipotizzare la coltivazione della papaccella napoletana.

6. Prezzemolo in vaso

Si può coltivare durante tutto l’anno effettuando tre semine: la prima a metà febbraio, la seconda a metà giugno e la terza a inizio settembre. In questo modo potete coltivare prezzemolo in vaso tutto l’anno. In estate, il prezzemolo tende a seccare con facilità quindi attenti alle irrigazioni.

5. Cavolini di Bruxelles in vaso

I cavoletti di Bruxelles si coltivano facilmente in vaso. Da un’unica pianta potete raccogliere 35 cavoletti, non mancano varietà più produttive. Per tutte le informazioni sulla coltivazione dei cavolini di Bruxelles vi rimandiamo alla paginaColtivare cavoletti di Bruxelles.

4. Fagiolino in vaso

Tra gliortaggi da coltivare in balconenon manca il fagiolino, a patto che sia la varietà nana. Riesce a prosperare anche in modesti spazi di terreno e le varietà nane precoci, riescono a offrire un buon raccolto in tempi ristretti. Se il balcone o il terrazzo e provvisto di un’alta ringhiera, potete adattare anche le varietà rampicanti caratterizzate da uno sviluppo meno contenuto rispetto alle varietà nane ma più produttive.

3. Menta in vaso

Anche chi ha un orto dovrebbe coltivare la menta in vaso! La menta è una pianta molto rustica e resistente tanto che, nelle condizioni ideali, può trasformarsi in una pianta infestante. Chi la coltiva in vaso non corre questi rischi. La menta è bella e profumata, preferisce un terreno umido e necessita di potature frequenti.

2. Ravanello in vaso

Potete coltivare il ravanello negli stessi cassoni della cicoria. Iniziate con la semina, interrando 3 semi alla volta a una distanza di circa 2 cm l’uno dall’altro. In condizioni favorevoli, il ravanello vi darà il primo raccolto dopo 35 – 40 giorni. Il ravanello può essere coltivato anche con la rucola.

1. Piselli in vaso

Se vogliamo coltivare la varietà “mangiatutto” ci occorre un vaso largo 35 cm, per poter mettere almeno 4 piantine. Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla guidacome coltivare piselli in vaso.

Ti potrebbe interessare anche:

Pubblicato da Anna De Simone il 3 Maggio 2016