Come coltivare fragole sul balcone

Come coltivare fragole sul balcone: una guida per la coltivazione delle fragole in vaso, così da coltivare piante di fragole sul terrazzo o in balcone, anche in pochissimo spazio.

Nell’articolo intitolato come coltivare sul balcone” ti ho mostrato un fitto elenco di ortaggi e verdure da poter coltivare in vaso, sfruttando piccole superfici come un angolo soleggiato del terrazzo o del balcone di casa. Tra le numerose possibilità offerte dalla coltivazione in vaso sul balcone, non mancano le fragole.

Le fragole biologiche sono tra i frutti più buoni e più sani e che possono essere coltivati  in balcone; perché coltivare proprio le fragole? Forse non lo sai, ma le fragole sono i frutti più ricchi di pesticidi, crescono su piante striscianti, a contatto con il suolo e alla mercé di lucertole e lumache, per questo, nell’agricoltura convenzionale, subiscono un gran numero di trattamenti antiparassitari. Sul tuo balcone, sei tu a fare le leggi e sono sicura che ti accontenterai di un raccolto più esiguo piuttosto che riempire le piantine di antiparassitari! Coltivare le fragole è possibile sia se hai a disposizione un orto, una terrazza o un semplice balcone. In questa pagina ti spiegherò come coltivare le fragole sul balcone, usando un orto rialzato, un vaso o una fioriera.

Come coltivare fragole sul balcone

Ecco cosa ti serve per coltivare le fragole in terrazza o balcone.

  • 1 vaso circolare dal diametro di 30 cm
  • 1 sottovaso in proporzione alle dimensioni del vaso
  • 1 confezione di terriccio universale con pH acido compreso tra 5,8 e 6,5, contenente pomice o perlite e compost
  • 1 o più piantine di fragola (Fragaria)

Come ti ho anticipato, in alternativa al vaso, puoi usare una fioriera, una cassate o l’orto rialzato. L’orto rialzato è una soluzione molto comoda per chi vuole coltivare un orto in terrazza o balcone. Per tutte le informazioni ti consiglio di leggere: come costruire un orto rialzato.

Come coltivare fragole sul balcone

Le fragole si possono coltivare in qualsiasi vaso o contenitore dotato di foro di drenaggio. Se stai coltivando un orto in grossi cassoni o in fioriere rettangolari 40 x 100 cm o 40 x 80 cm, puoi usare le piantine di fragole per realizzare piccole bordure. Per esempio, a 15 cm di distanza dal margine della fioriera metti a dimora un ortaggio e, sull’altro versate, a 10 cm dal margine, metti a dimora le piante di fragola.

Come piantare le fragole in vaso sul balcone?
Il trapianto va effettuato a primavera oppure in autunno.

  • Cominciare a riempire il vaso con il terriccio universale solo se contenente perlite o pomice. Altrimenti stendere uno strato di argilla espansa di circa 2 o 3 cm per evitare ristagni d’acqua. Se vuoi una resa migliore, scegli terreno leggermente acido o irriga con acqua piovana.
  • Quando il vaso è pieno, scavare un buco al centro del terriccio di dimensioni sufficienti a contenere il panetto di terra della piantina.
  • Estrarre delicatamente la piantina dal vasetto (semenzaio) premendo contro le pareti per non danneggiare le radici.
  • Collocare il panetto all’interno del vaso e compattare il terreno con le mani. Se necessario, aggiungere dell’altro terriccio.
  • Collocare il vaso preferibilmente a nord perché la fragola predilige la mezz’ombra. Se non fosse possibile, scegliere una posizione a sud purché sia garantita mezza giornata di irradiamento non troppo intenso e mezza giornata di ombreggiatura.
  • Tenere la terra sempre umida, evitando tuttavia il ristagno d’acqua.
  • Durante l’inverno, riparare il vaso con carta da giornale e la terra con uno strato di paglia.
  • Raccogliere le fragole da giugno in poi, preferibilmente nel primo mattino quando il frutto ha più aroma.

Se hai comprato delle bustine di semi di fragole, ti invito a leggere la guida come coltivare fragole a partire dal seme.

Come coltivare fragole sul balcone: consigli utili

Sebbene la fragola abbia un ciclo vegetativo di più anni è consigliabile coltivarla per non più di tre o quattro anni, tempo oltre il quale si sviluppano più facilmente malattie, per lo più di natura fungina. Perché dovrei coltivare fragole? Per essere sicuri di consumare un prodotto genuino e privo di pesticidi e soprattutto perché la fragola ha numerose proprietà, te ne ricordo qualcuna:

  • La fragola contiene ferro, sodio, fosforo, magnesio, potassio, zolfo, calcio, silice, iodio, bromo, vitamina B, E, K,…ricche di vitamina C, rafforzano le difese naturali dell’organismo
  • La fragola è depurativa, disintossicante, lassativa.
  • Favorisce le difese immunitarie, nutriente, tonica, rinfrescante e rimineralizzante e anche diuretica grazie alla presenza del potassio.
  • Anche le foglie della fragola sono ricche di proprietà: l’infuso è astringente, antireumatico e indicato in casi d’insufficienza epatica.
  • Le fragole sbiancano e proteggono i denti: questi frutti contengono xilitolo, una sostanza dolce che previene la formazione della placca dentale e uccide i germi responsabili dell’alitosi.
  • Sono antiossidanti e mantengono giovani: le fragole sono state inserite tra i super cibi che “mantengono giovani” nella speciale classifica ORAC (Oxygen Radical Absorbance Capacity) stilata dall’USDA (il dipartimento dell’agricoltura statunitense), per il contenuto record in sostanze antiossidanti benefiche per la salute.

Per qualsiasi coltivazione in vaso e soprattutto sul balcone, un ambiente che si trova molto a ridosso della casa, stai attento a usare sempre terriccio di buona qualità, meno incline a ospitare parassiti o insetti nocivi. Larve e parassiti concedono vita breve alle tue piante. Ogni volta che cambi coltivazione o fai un rinvaso, rinnova sempre il vecchio terriccio aggiungendone di fresco e nuovo.

Pubblicato da Anna De Simone il 8 aprile 2018