Come coltivare le fragole

Come coltivare le fragole

Come coltivare le fragole: istruzioni per la coltivazione delle fragole in giardino o in vaso. Dal terreno alle irrigazioni. Come seminare e piantare le fragole, varietà rifiorenti o unifere.

Nessun giardino dovrebbe esistere senza fragole. Le fragole sono bellissime, vivaci, facili da coltivare e gustose da assaporare. Sono particolarmente ipocaloriche con sole 30 calorie per ogni 100 grammi di frutto (circa 4 fragole). La coltivazione di fragole richiede cure minime e poco spazio ma riesce a dare grandi soddisfazioni con un’abbondante produzione di frutti.

Esistono 600 varietà di fragola, quando iniziate la coltivazione scegliete la vostra preferita. Dovete sapere che le fragole possono essere divise in due gruppi, le fragole unifere che producono il frutto una sola volta all’anno, in primavera e le fragole rifiorenti, che producono i frutti più volte l’anno, dalla primavera fino all’autunno inoltrato. In pratica con le rifiorenti potete raccogliere fragole di stagione anche in prossimità di Natale (se abitate nel Meridione d’Italia). Meglio coltivare fragole rifiorenti o unifere? Molti sostengono (me compresa!) che le fragole unifere presentano una polpa più dolce e saporita rispetto alle varietà rifiorenti. A voi sperimentare! Nulla vi vieta di coltivare fragole rifiorenti e unifere contestualmente.

Inoltre esistono varietà di fragole rampicanti che si distinguono per un raccolto particolarmente abbondante e varietà di fragole bianche. Le fragole bianche sono note come fragole ananas o fragole ananassa.

A “questo indirizzo Amazon” potete trovare un buon numero di proposte, non mancano semi di rifiorenti, semi di fragole unifere, fragola bianca o fragola rampicante. Per la coltivazione, le regole non cambiano. Con la dicitura “fragola quattro stagioni” si indicano le varietà rifiorenti.

Quando coltivare le fragole

Una volta scelta la varietà da coltivare, recatevi in un vivaio e acquistate delle giovani piante oppure, per risparmiare e massimizzare la resa, acquistate una bustina di semi.

Il periodo migliore è senza dubbio la primavera ma alcune varietà si possono coltivare anche a fine estate. Se iniziate a coltivare in primavera, potete raccogliere i primi frutti già durante l’estate successiva.

Come coltivare le fragole a partire dal seme

Per seminare le fragole impiega dei box da tenere in un ambiente molto luminoso, con una buona esposizione. Usa del terriccio fertile da mantenere umido. Con una temperatura compresa tra i 22 – 24 °C, i semi di fragola inizieranno a germogliare nel giro di 10 giorni.

Dopo la semina, diradate le piante prodotte eliminando quelle più piccole e deboli. Per un risultato più ordinato potete seminare in pot o contenitori alveolati. Quando la piantina avrà prodotto 4 – 5 foglie verde, potete portare avanti la vostra coltivazione e piantare le fragole nella dimora definitiva, in vaso, nell’orto o in giardino.

Come coltivare le fragole nell’orto

Se volete coltivare fragole in piena terra, la coltivazione prevede la messa a dimora in singole file a circa 20-25 cm di distanza l’una dall’altra. Con la messa a dimora bisognerà scavare un buco, dato che il terreno dovrà essere abbastanza “morbido”, se non avete attrezzi specializzati e non volete sporcarvi le mani, potete aiutarvi con un vecchio pennarello grosso. Per esempio, il diametro dei classici uniposca è perfetto per operare il foro dove poggiare la piantina.

  1. Per la profondità è possibile regolarsi con il panetto di terra che la piantina porta adeso alla radice, la base della pianta dovrà essere parallela al terreno.
  2. Riempite la buca con terriccio fresco fino a coprire completamente l’apparato radicale.
  3. Annaffiate con abbondante acqua.
  4. Quando annaffiate, l’acqua dovrà andare solo sulla base e non dovrà toccare foglie ne’ frutti.
  5. Con la coltivazzione sul terreno, dovete operare la paccimatura, cioè ricoprire il suolo con pagliericcio e altri materiali che impediscono la crescita dell’erbaccia. Il pagliericcio (meglio se trito), va posto tra le foglioline della pianta di fragola e il suolo. Attenzione, il pagliericcio non deve mai coprire le piante!

Come coltivare le fragole in vaso

Sia per la coltivazione in vaso che in giardino, dovete ricordare le esigenze in termini di suolo.

Le fragole preferiscono un terriccio sabbioso, limoso e ricco di sostanze organiche. Il pH può variare da 5,5 a 6,5 ma riescono a crescere in tutti i tipi di terreno, l’importante è tenere un buon drenaggio. Come piantare la fragola in vaso?

  1. Poggiate la piantina con il pane di terra nel vaso.
  2. Riempite il vaso con terriccio fresco fino a coprire completamente l’apparato radicale.
  3. Annaffiate con abbondante acqua.
  4. Quando annaffiate, l’acqua dovrà andare solo sulla base e non dovrà toccare foglie e, in seguito, non dovrà toccare i frutti.

Pubblicato da Anna De Simone il 29 dicembre 2017