Cani e tv: cosa vedono

Cani e tv

Cani e tv, non in tv, ma davanti. Li si vede spesso che la guardano ma non come lo potrebbe fare un essere umano o un pappagallo. I nostri amici fedeli hanno un modo tutto loro per osservare il piccolo schermo, meglio informarsi per sintonizzarci sul canale che preferiscono.



Cani e tv: cosa vedono

Guardano, ma cosa vedono? Viene automatico chiederselo, quando notiamo come i cani fissano lo schermo. Vedono le immagini, ma ciò da cui sono attratti è soprattutto il suono. Voci, rumori, soundtrack, tutto ciò che è suono attira l’attenzione, meglio però se si tratta di guaiti e latrati di altri cani.

Anche gli spari colpiscono i cani e lo stesso vale per suoni che possono assomigliare a quelli emessi da un giocattolo o da una preda. Le voci, interessano i nostri amici pelosi solo se sembrano degli ordini o dei complimenti rivolti dall’uomo.

Se di sorpresa senza farci sentire, osserviamo Cani e tv, vediamo che non stanno fermi davanti alle immagini. Chi ha un animale in casa lo ha certamente notato: si mettono a fare la spola tra lo schermo e gli umani che lo fissano con insistenza. Cosa pensano?

Chissà! E non siamo ancora in grado di dire quali programmi preferiscano, se i film, i talk show, i cartoni animati o le partite di tennis, però una cosa è certa: hanno i loro gusti. Dipendono molto dal cane, ci sarà quello infastidito da film troppo violenti, quello annoiato dal calcio, l’altro che sbava davanti ai programma di cucina.

Cani e tv

Cani e tv a colori

Si saranno accorti i cani che la tv ha i colori? Vedono la differenza tra schermi ad alta definizione o meno? La risposta sta nello studio della visione dei cani. E’ dicromatica, diversamente da quella tricromatica che abbiamo noi esseri umani. Ciò significa che questi animali percepiscono i colori nelle lunghezze d’onda del blu e del giallo.

Loghi e scenografie in cui predominano queste tinte sono i preferiti dai cani, più sensibili però in generale al movimento rispetto che agli accostamenti cromatici. Motivo per cui schermi di alta qualità, in cui il colore non “balla” sono molto apprezzati quando si tratta di cani e tv.

Cani e tv

Cani e tv: video

Per scegliere dei video adatti ai nostri amici possiamo basarci sui risultati che stanno emergendo da alcuni studi fatti per capire cosa seguono i loro occhi in un filmato. Tracciando il movimento oculare, si capisce come amino osservare scene che vedono protagonisti i loro simili. Se ne interessano molto ma, un po’ come capita anche a me, che non siano film o video troppo lunghi.

I cani, più irrequieti della sottoscritta, incrociano scene di qualche minuto, o anche meno, e colgono qui e là anche manciate di secondi per poi girarsi dall’altra parte. Possiamo provare a coinvolgerli nella visione del cartone Cani & gatti – La vendetta di Kitty.

Cani e tv

Cani e tv: film

Sempre seguendo i consigli di chi sta studiando l’interazione tra cani e tv possiamo scoprire qualche titolo adatto a loro nell’articolo dedicato ai cartoni animati con cani.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 27 febbraio 2017