Cane da Pastore Belga: carattere e razze

cane da pastore belga

Cane da Pastore Belga, detto più correttamente, Chien de Berger Belge, nella sua patria, o Belgian Shepherd Dog, per intenderci nel resto del mondo, visto che poi diventa ancora più difficile capire di che cane si sta parlando perché ne esistono quattro varietà: Groenendael, Laekenois, Malinois e Tervueren. Cambia lo standard, ma hanno stessa storia, stesso carattere e le cure e i consigli ai futuri padroni sono identici a sentire gli allevatori e gli esperti.



Cane da Pastore Belga

Questa razza, al di là delle varietà, ha origine nel ceppo di cani che era usato per il pascolo nell’Europa nord-orientale tempo fa, proprio come quella del Pastore Tedesco. Il Cane da Pastore Belga è nato grazie a un gruppo di studiosi della Scuola veterinaria di Cureghen in Belgio che ha iniziato una prima selezione della razza, poi il 29 settembre del 1891 a Bruxelles è stato fondato il Club du Chien de Berger Belge e il 15 novembre 1891 c’è stato il primo raduno dedicato a questo cane.

Il primo standard di razza, unico e senza varietà, è stato depositato il 20 marzo del 1894, è da quel momento che sono iniziati i litigi che hanno portato alla scissione, anche all’interno del club ufficiale, tra i vari allevatori che tifavano per l’una e l’altra varietà di Cane da Pastore Belga. Oggi ci sono i 4 standard attuali, invariati da oltre 20 anni, dal 1974 sono stati vietati gli accoppiamenti tra varietà diverse.

 

cane da pastore belga

Cane da Pastore Belga: carattere

Il carattere di tutte e quattro le varianti del Cane da Pastore Belga è unico e invidiabile. Si tratta di un cane dall’indole duttile e versatile, molto adatto per la guardia, la difesa, la guida per non vedenti, oppure in caso di catastrofi e valanghe. Fa molta compagnia, e ovviamente essendo un Cane da Pastore Belga, fa bene il pastore.

E’ un animale vigile e attivo, sempre pronto all’azione o già in azione, difende la proprietà e il padrone, e gli amici del padrone, ha un carattere sicuro, il modo di fare lo rende subito chiaro, anche solo incrociando il suo sguardo fiero e attento. Questa sicurezza non va interpretata come strafottenza o simili, anzi: il Cane da Pastore Belga si dimostra molto sensibile e generoso, mai pericoloso o aggressivo, ma impulsivo e affettuoso, fedele e leale.

Cane da Pastore Belga: carattere

Cane da Pastore Belga Malinois

Il Cane da Pastore Belga Malinois è forse il più noto, ne ho parlato in un articolo dedicato, “Pastore Belga Malinois”. Delle quattro varietà, questa è l’unica a pelo corto,anche se comunque abbondante sulla coda e attorno al collo. Questo cane ha la coda spigata, ma senza pennacchio, può apparire solo nella versione fulvo carbonato con maschera nera.

Cane da Pastore Belga Groenendael

Il pastore Groenendael è al pelo lungo come anche un’altra varietà, la Tervueren, per cui poco sotto ne descriverò le caratteristiche. La particolarità del Groenendal sta nel fatto che è l’unica versione del Cane da Pastore Belga delle quattro su cui gli allevatori del club non hanno litigato. E’ il cane armistizio, della pace, ha messo tutti in accordo.

Cane da Pastore Belga Groenendael

Cane da Pastore Belga Tervueren

Noto per il pelo lungo, questo Cane da Pastore Belga lo ha un po’ più corto sulla testa, sulla faccia esterna degli orecchi e il basso e sugli arti ma sul bordo posteriore dell’avambraccio ha lo stesso delle frange. Sul resto del corpo il pelo è lungo e liscio, particolarmente abbondante attorno al collo e sul petto tanto da formare collare e jabot. Similmente accade dietro alle cosce dove si creano delle culotte. Anche la coda è ben guarnita da un pelo folto e soffice che forma un pennacchio.

Cane da Pastore Belga Lakenois

Unica varietà il pelo duro, tra tutte, mentre tutte hanno sempre il mantello denso, fitto e di buona tessitura, con un sottopelo lanoso che protegge dal clima impervio invernale. Venendo al pelo duro di questo Cane da Pastore Belga Lakenois, esso risulta ruvido e secco, alla vista appare arruffato. Su tutto il corpo mantiene una lunghezza di circa 6 cm ma è più corto sulla parte superiore della canna nasale, la fronte e gli arti. La coda diversamente da altri casi, non deve formare pennacchio, come colori lo troviamo fulvo con tracce di carbonato su muso e coda.

Cane da pastore belga nero

Il nero nel Cane da Pastore Belga compare in questo color carbonato: in poche parole significa che i peli hanno un’estremità nera che fa un effetto particolare, ombreggiato, sul colore di base. Risulta una sorta di tinta “fiammata” ma non è né a macchie né a righe, Nel Lakenois questo nero è poco evidente, il Groenendael può essere solo nero zaino, il Tervueren invece anche fulvo-carbonato e grigio-carbonato, con maschera nera. Tra tutti i tipi di carbonato il più apprezzato è ad oggi il fulvo-carbonato, con un fulvo caldo e non slavato.

Cane da pastore belga nero

Cane da Pastore belga bianco

Il bianco nel Cane da Pastore Belga, al di là delle varietà a cui ci stiamo interessando, è solo tollerato ma non particolarmente gradito, di solito compare sul petto e sulle dita.

Cane da Pastore Belga: prezzo

Il prezzo di un esemplare di Cane da Pastore Belga può aggirarsi attorno agli 800 – 1000 euro ma essendoci ben 4 varietà con caratteristiche differenti e diffusioni diverse, di zona, in zona, è molto difficile fornire informazioni generali.

Conviene scegliere quale varietà e chiedere agli allevamenti che, nella nostra zona se ne occupano. Una volta acquistato un cucciolo di questa razza, non c’è molto da impazzire con le cure. È essenziale una dieta bilanciata, se poi il nostro Cane da Pastore Belga ha il pelo lungo, è necessario spazzolarlo ogni due-tre settimane, togliendo il pelo morto.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Articolo correlato che potrebbe interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 4 giugno 2018