Pastore belga Malinois

belga malinois5

Pastore belga Malinois. Un cane da guardia ma anche da compagnia che non è affatto male anche dal punto di vista atletico esportivo. Arriva evidentemente dal Belgio e il suo nome internazionale è Belgian Shepherd Dog, è un cane generoso e con i suoi colleghi meno famosi (Groenendael, Laekenois, Tervueren) condivide molte caratteristiche. Come razza, il pastore belga Malinois è riconosciuta dalla FCI nella sezione 1.




Pastore belga Malinois: storia

Il Pastore Belga Malinois, detto anche Malinois o Mechelaar, prende il nome dalla città antica di Malines, nella provincia di Anversa. Questo cane è una varietà di pastore belga a pelo corto e vede tra i suoi antenati anche il pastore dell’Europa centrale e il pastore tedesco stesso.

Secoli fa il Pastore belga Malinois popolava i pascoli del nord Europa ma la prima selezione ufficiale è iniziata nella Scuola veterinaria di Cureghen in Belgio, fino a quando, il 29 settembre 1891, non è stato istituito il primo storico Club du Chien de Berger Belgee.

Meno di tre anni ed ecco, il 20 marzo del 1894, il primo standard di razza. Questo standard di riferimento per il Pastore belga Malinois, è stato il punto di partenza per vari disaccordi tra allevatori, ma anche per buoni accordi che hanno prodotto lo standard definito del Pastore belga Malinois nel 2001. Ogni diatriba e discussione passata e in corso riguarda il pelo, il suo colore e le sue sembianze.

belga malinois4

Pastore belga Malinois: aspetto

Al garrese il Pastore belga Malinois misura oltre 60 cm, non è un cane piccolo ma la sua struttura figura sempre equilibrata e armoniosa. La coda è ben piazzata, mediamente lunga, che va ad assottigliarsi fino alla punta.

Per quanto riguarda il tanto discusso colore del pelo del Pastore belga Malinois, l’unico colore ammesso è il fulvo carbonato con maschera nera. Per il resto il mantello si presenta molto corto sulla testa, sull’esterno delle orecchie e sugli arti.

Gli occhi del Pastore belga Malinois sono un po’ a mandorla di colore scuro, le orecchie, triangolari, hanno una forma regolare e un po’ a conchiglia. Il fisico del Pastore belga Malinois evidenzia l’origine “rustica” di questa razza che si contraddistingue per eleganza e robustezza. Ne esistono 4 varietà che differiscono solo nel colore del mantello e nella qualità del pelo.

belga malinois1

Pastore belga Malinois: carattere

Di indole, naturalmente, il Pastore belga Malinois è un cane docile e versatile, si adatta a ricoprire ruoli più svariati. Può fare il cane da guardia e da difesa, digrignando i denti, per poi diventare paziente e affidabile come guida per non vedenti.

Il Pastore belga Malinois è usato anche come cane da catastrofe e da valanga ma soprattutto oggi, in Italia, è l’ennesimo cane da compagnia e, come il nome stesso suggerisce, da pastore. Il Pastore belga Malinois è un cane vigile e attivo, ricco di vitalità, sempre pronto all’azione. E’ un tipo sicuro di sé, o almeno così appare, ma non è gratuitamente aggressivo.

Pastore belga Malinois: cure

Nessuna particolare cura per il nostro Pastore belga Malinois che conferma le origine semplici e pratiche con pochi capricci di sorta. Per quanto riguarda l’alimentazione, si consiglia per il Pastore belga Malinois una dieta bilanciata che di solito non richiede alcuna integrazione, specie di sali di calcio.

Anche il mantello, di qualsiasi colore sia, non ha bisogno di trattamenti speciali: è corto e sta a posto da solo. Per quanto riguarda l’addestramento invece, le richieste sono maggiori. Più che richieste sono consigli, conoscendo l’indole del cane. Il Pastore belga Malinois ha bisogno di qualcuno che sappia imporsi al suo fianco come capobranco indiscusso.

Anche un corso di addestramento potrebbe aiutarci, ma non va persa l’occasione il prima possibile di mostrare al Pastore belga Malinois chi comanda in famiglia: noi, il capobranco.

belga malinois2
Pastore belga Malinois: prezzo

Un cucciolo di Pastore belga Malinois di solito costa almeno 500 euro, ma è una razza che si sta diffondendo sempre di più quindi la sua “quotazione” può variare. Oggi il Pastore belga Malinois è felicemente usato per momenti di Agility Dog e conta campioncini anche per Fly ball, Free Style, Obedience.

Anche la Protezione Civile e la Polizia, americana, ne fanno uso a conferma che il Pastore belga Malinois non è solo multitasking ma fa le cose bene. E tiene anche molta compagnia a chi ne vede soprattutto il lato umano.

belga malinois3

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Articolo correlato che potrebbe interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 3 novembre 2015