Ammorbidente naturale fai da te

ammorbidente naturale fai da teAmmorbidente naturale per lana, asciugamani e per il bucato. Dalle proposte di mercato ai prodotti fatti in casa a partire da ingredienti semplici da reperire.


Per avere un bucato perfetto non può mancare un buon ammorbidente naturale.

Un ammorbidente per lavatrice conserva la morbidezza dei tessuti e regala un piacevole odore ai nostri capi. Sugli scaffali dei centri commerciali troviamo ammorbidenti con prezzi e delle marche più disparate, se state cercando un ammorbidente super profumato, dovete sapere che le profumazioni artificiali aggiunte ai prodotti che trovate in commercio annoverano proprietà irritanti, ipersensibilizzanti e allergizzanti. In particolar modo, i profumi aggiunti nell’ammorbidente e nei detersi in generale, possono avere un impatto negativo sulle mucose e sulle vie respiratorie. Secondo gli esperti, la maggior parte di questi prodotti contiene ftalati e altre sostanze altamente volatili che sono molto pericolose per il nostro sistema endocrino (in pratica a lungo andare possono causare problemi ormonali).

Per questo motivo, è bene promuovere l’impiego di prodotti alternativi ecologici, detersivi naturali e ammorbidenti fai da te, innocui per l’ambiente e la salute, soprattutto adatti anche a un neonato!

A tal proposito vi illustreremo come preparare un ammorbidente naturale in casa seguendo le nostre istruzioni. Questo ammorbidente naturale richiede l’impiego di ingredienti facilmente reperibili in casa. Si tratta di prodotti in grado di rendere più morbidi i tessuti e neutralizzare qualsiasi odore dal nostro bucato.

Ammorbidente naturale fai da te

In questa ricetta vi proporremo un fai da te per preparare un ammorbidente con aceto, mentre l’aceto ammorbidisce, il bicarbonato svolge una blanda azione disinfettante mentre gli oli essenziali aggiungono un profumo naturale.

  • 15 grammi di bicarbonato di sodio
  • 250 ml di acqua calda
  • 1 litro di aceto di mele
  • 25 gocce di olio essenziale di lavanda
  • 5 gocce di olio essenziale di ylang ylang (l’essenza di base che ha reso famoso il profumo chanel)
  • Recipiente di plastica con una capacità di 3 litri e mezzo.

Nota bene: il recipiente di plastica dovrà essere grande, perché il composto aumenterà di volume a causa della reazione tra l’aceto e il bicarbonato.

Se non volete un ammorbidente profumato, potete anche omettere gli oli essenziali, tuttavia vi consigliamo di usarli per profumare i capi in piena sicurezza e anche perché costano poco. Si possono trovare in erboristeria o, con prezzi più competitivi, sfruttando la compravendita online; per esempio un flacone da 100 ml di olio essenziale di lavanda, su Amazon si trova al prezzo di 11,99 euro con spese di spedizione gratuite. Per tutte le informazioni sul prodotto citato vi invito a visitare la pagina Amazon dedicata all’olio essenziale di lavanda. Potete usare anche olio essenziale di limone (il più economico) di tea tree (ha proprietà antibatteriche quindi oltre a profumare disinfetta) o l’olio essenziale di rosa (molto delicato ma anche molto costoso).

Ammorbidente fatto in casa, come si prepara

  1. Versate l’acqua calda nel recipiente di plastica poi aggiungete il bicarbonato di sodio e l’aceto di mele: noterete subito una reazione chimica tra gli ingredienti che causerà la formazione di moltissime bolle nel recipiente
  2. Quando il liquido si sarà stabilizzato, trasferite il composto nel recipiente del vostro vecchio ammorbidente e aggiungete gli olii essenziali
  3. Agitate e conservate l’ammorbidente naturale fai da te in un luogo fresco

Come si usa l’ammorbidente naturale fai da te

  • Aggiungete l’ammorbidente fai da te al bucato posto in acqua o in lavatrice, esattamente come facevate con il vostro vecchio ammorbidente industriale
  • Prima di usare l’ammorbidente, agitatelo bene così da amalgamare di nuovo tutti gli ingredienti. Per ogni bucato, bastano 4 cucchiai di ammorbidente
  • Può essere impiegato sia per i colorati e delicatiche per il bucato bianco.
  • Volendo rimanere in tema ecosostenibile evitate lavaggi a temperature alte e lavaggi non a pieno carico.

Ammorbidente fai da te

Come premesso, l’aceto, di per sé, ha il potere di ammorbidire i tessuti, lana asciugamani compresi. Il segreto per avere asciugamani morbide, non è tanto l’ammorbidente in sé quanto la tipologia di lavaggio. Per avere asciugamani e altri capi morbidi, dovreste:

  • evitare la centrifuga
  • far asciugare gli abiti il giusto necessario

Spesso, abbiamo l’abitudine di lasciare la biancheria ad asciugare più del necessario, in questo modo i capi si disidratano completamente e le fibre si irrigidiscono.

Un altro ingrediente che può funzionare come ammorbidente naturale viene spesso usato dall’industria cosmetica per ammorbidire anche la pelle! Parliamo della glicerina vegetale.

Come preparare un ammorbidente fai da te? Ecco cosa vi serve:

  • 1/2 tazza di glicerina vegetale
  • 1 lt di acqua tiepida

Per un uso corretto, mescolate 1/2 tazza di glicerina vegetale a 1 litro d’acqua.

Miglior ammorbidente naturale

Come potete vedere, ci sono molte alternative ai classici ammorbidenti che trovate sul mercato. L’aceto è il Re delle pulizie, pulisce e ammorbidisce, potete usare anche l’aceto di vino bianco, niente paura, l’odore andrà via durante l’asciugatura. Se proprio non volete darvi alle ricette fai da te, potete cercare un buon ammorbidente naturale sul mercato. Tra i prodotti migliori, più sicuri e naturali, da usare anche per l’abbigliamento di un neonato, vi segnaliamo l’ammorbidente naturale Winnin’s, per farvi un’idea vi rimando a “questa pagina Amazon“, tuttavia vi faccio notare che i prezzi questa volta non convengono perché nei classici supermercati si trovano a prezzi migliori (fate sempre il rapporto tra quantità e prezzo).

Manutenzione lavatrice: grazie agli ammorbidenti naturali la vostra lavatrice sarà sempre efficiente e si preserverà da quelle particelle di sporco (residui di ammorbidente e detersivo) che si tendono ad accumulare nei fori del cestello, nelle guarnizioni, sul filtro e nei tubi di scarico. Non tutti lo sanno ma, i cattivi odori dalla lavatrice sono causati proprio dai residui di ammorbidente e di detersivo. Per lo stesso motivo consigliamo di usare un detersivo naturale fai da te.

Pubblicato da Anna De Simone il 4 giugno 2018