Cane da pastore croato

Cane da pastore croato

Cane da pastore croato, simile al “Pastore della Piccardia” e molto poco conosciuto in tutte le aree diverse da quelle dove ha le sue origini. Questa somiglianza ha fatto insospettire molti esperti che ritengono ci possano essere delle lontane parentele, essendoci punti in comune sia dal punto di vista somatico che caratteriale. Hanno le stesse proporzioni, ad esempio, anche se non si può confondere un cane da pastore croato con un pastore della Piccardia per via del colore del manto, nero per il primo, mai nero per il secondo.



Cane da pastore croato

E’ un cane piccolo, al limite inferiore della taglia media, e sempre di colore nero con il pelo corto sulla testa e sugli arti che lo rende riconoscibile. E’ alto dai 40 ai 50 cm, ha il muso asciutto, né troppo appuntito, né ottuso, con uno stop poco marcato e gli occhi che spuntano castani o neri, a forma di mandorla e con una espressione vivace.

Le orecchie del cane da pastore croato sono triangolari e di lunghezza media.  Il dorso di questi cani da pastore è molto muscoloso e ricoperto da un pelo lungo da 7 a 14 cm che diventa più corto sulla testa e lungo nella faccia interna delle orecchie.

Caratteristiche anche le culotte che si vanno a creare sugli arti, fatte di pelo morbido, ondulato o anche arricciato ma mai lanoso e mai di colore diverso dal nero. Sono ammesse al massimo delle tracce bianche ma molto piccole.

Cane da pastore croato

Cane da pastore croato: carattere

Sveglio, vivace, combattivo, protettivo, il cane da pastore croato è anche facile da addestrare e risponde ai comandi dopo averli imparati piuttosto velocemente.

Grazie alla vista e all’olfatto ben sviluppati, è un ottimo cane pastore e può fare anche la guardia, ha però bisogno di grandi spazi dove sfogare la sua vitalità quindi non è un animale da appartamento.

Nella sua patria è utilizzato quasi esclusivamente nella pastorizia e riesce anche a proteggere la proprietà e i padroni senza mai diventare troppo aggressivo.

Cane da pastore croato: cucciolo

Fin da piccoli i cani di questa razza vengono abituati a svolgere bene il loro lavoro di guardiano di gregge, custode di persone o cose. Sanno dopo pochi mesi anche essere un buon cane da guardia e da compagnia. Vanno tenuti sempre molto allenati e in forma, sono cani intelligenti e vivaci e hanno bisogno di un padrone che, in fase di addestramento, mostri anche molta coerenza.

Cuccioli di cane da pastore croato devono andare nelle mani di chi è amante della natura, una persona calma ed affidabile, poco incline all’aggressività.

Cane da pastore croato

Cane da pastore croato: allevamento

In Italia ad oggi non esistono allevamenti di questa razza che arriva dall’Oriente e si è stabilizzata in Croazia senza mai essere diffusa in altre aree.

E’ riconosciuta ufficialmente e il suo standard è stato reso noto nel 1969, solo negli ultimi tempi alcuni esemplari iniziano a presenziare alle esposizioni quindi probabilmente nei prossimi decenni il Cane da pastore croato potrà essere apprezzato anche da noi.

Cane da pastore croato: prezzo

In Croazia, nella pastorizia, è un cane molto apprezzato e non particolarmente costoso ma se ne vogliamo uno in Italia andiamo incontro a un rialzo di prezzo e a problemi logistici e di avvistamento. La razza è inserita nel gruppo dei cani da pastore e bovari, il suo nome originale è “Hrvatski Ovcar”.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Marta Abbà il 12 novembre 2017